Annunci

Archivio

Archive for agosto 2011

Università di Siena, si va verso la prescrizione….

30 agosto 2011 1 commento

Parlando con una persona a me cara in un momento di sconforto gli ho detto: “Se a Siena, come pare, gli indagati avranno la prescrizione del reato smetterò di scrivere!“. La persona che avevo davanti mi ha squadrato e mi ha detto:”No! E’ allora che devi scrivere, perchè tutti sappiano e siano informati! Non è possibile che queste persone se sono veramente colpevoli se la cavino con niente! ”  E’ difficile però andare avanti. Se anche la giustizia si arrende, se fa finta di niente allora siamo perduti. In questo JURASSIC PARK avrà vita facile sono il furbo disposto a tutto per di sopravvivere. Ma la colpa di tutto questo è anche e soprattutto della base che come le pecore seguono i furbi. E allora speriamo che i miei scritti e quelli di altri servano a svegliare dal torpore i senesi, ma sono veramente dubbioso… BUONA LETTURA

Cari magistrati senesi, siamo stufi dei vostri traccheggi! (il senso della misura)

 

Annunci

Scaduti i primi 100 giorni del CECCUZZI… Cose fatte? IL CAP per le prove

30 agosto 2011 1 commento

Almeno un risultato c’è stato, un’innovazione importante che almeno ad Agosto si è rivelata utile per la salute dei fantini. L’introduzione del CAP, il caschetto obbligatorio per i fantini anche alle prove che sembra un pitale rovesciato, ma che al Bartoletti è tornato comodo. Bravo sindaco questa cosa l’ha fatta giusta. Ma le altre? quelle promesse fatte in campagna elettorale? Insomma le coccole alla città, i dieci punti importanti dei primi 100 giorni che fine hanno fatto? Nell’attesa che qualcuno mi risponda ecco alcune cose da leggere per rinfrescarsi la memoria e magari meditare un po’. Buona lettura….

L’IDV SCRIVE AL SINDACO CECCUZZI (IL CITTADINO ON LINE)

MOVIMENTO SIENA 5 STELLE INTERROGA CECCUZZI SUI PRIMI 100 GIORNI (OK SIENA)

I primi impegni della futura amministrazione (www.francoceccuzzisindaco.it)

Nei prossimi giorni uno scoop de IL SANTO sulle promesse e sulle parole al vento….


 

La signora Giuliana replica a Dantès

25 agosto 2011 1 commento

Il mio blog è diventato un luogo di incontro, chissà che scocchi la scintilla fra Giuliana e Dantès? Mi sento un pò di troppo fra i due. Buona lettura…

Caro Dantès,
non mi aspettavo tanto onore. Grazie vivissime. Come prolissità anche Lei non scherza. Si rilegga il Suo acuto messaggio.
In realtà i temi erano tanti. Almeno però, da donna di casa, ho capito ora a cosa serve il pensatoio che noi cittadini paghiamo nell’interesse non del Comune, ma del Sig. Ceccuzzi e della Sua compagnia politica.
Lei attacca l’Ascheri jr (quell’altro che fine ha fatto?) ma non ha seguito allora la battaglia, vinta, contro la dott.ssa Benedetto. Io credo che Raffa (così lo chiamano i miei figli suoi fan) abbia una scala di priorità delle situazioni scandalose.
La curia, Ceccherini, Benedetto, ma la Fondazione? Non ha colpito solo Parlangeli che è l’unico ad averci rimesso le penne? La dott.ssa Buscalferri come fa a rimanerci in silenzio acquiescente se è in minoranza attiva con la Vigni?(o sbaglio?). E poi perché se la prende sempre con il Ceccuzzi che, a parte il supporto dei Magnifici Tre, si è finora mosso con accortezza anche senza laurea? O forse proprio perché non l’ha? Io ormai di laureati insulsi e ho conosciuti anche troppi, boriosi e ignoranti.
Se poi ora si rappacifica con Piccini mettendolo in qualche ente per mostrare apertura e controllare il suo ravvedimento, non avrà fatto un capolavoro?
Piuttosto io aspetto sempre al varco i consiglieri di opposizione: costi politica, forza, fate qualcosa. E ricordatevi di quei 150mila euro più o meno stanziati per il Comitato Siena capitale cultura: come sono spesi? Fossi in voi chiederei un rendiconto analitico. Non saranno soldini distribuiti ai soliti noti?
Forza, sveglia, sveglia, l’estate sta finendo e noi che vi abbiamo votato siamo delusi. Sappiatelo.
Giuliana

Chi tocca uno di noi pericolo di… Querela!!!!

24 agosto 2011 2 commenti

E vai con un’altra! La collezione delle querele dell’ERETICO  non si ferma, questa per ora è solo virtuale. La minaccia arriva nientepopodimenoche da LAURA BENEDETTO, ormai ex direttore generale della ASL di Siena. Non commento il post che Lei ha scritto all’Eretico (clicca per leggere), non vorrei essere querelato o minacciato di querela anch’io, mi limito a riportare qui sotto alcuni link che riguardano questa vicenda, poi ogni persona capace di intendere e di volere può trarre le proprie conclusioni, chiaramente senza dirle a nessuno… Chi tocca uno di noi pericolo di……QUERELA!!!!

Una Regione piena di passioni

Per amore la compagna di Rossi lascia la direzione della Asl

Lascia il posto per amore ed evitare conflitti d’interesse

La politica si fa rosa: la ‘fidanzata’ del governatore lascia la Asl

Amore e Asl: si dimette per sposare Enrico Rossi

Compagna di Enrico Rossi lascia guida Asl di Siena

La convocazione degli EX? Solo una pantomima – Edmondo Dantès

24 agosto 2011 2 commenti

Ricevo e pubblico questo articolo del tagliente Edmondo. Vi segnalo anche questi articoli:

A SIENA LE COMUNALI CHE VALGONO IL MONTE (LA STAMPA)

Ceccuzzi, ovvero la chiusura del cerchio (blog di lucacicca)

La Sig.ra Giuliana è forse un  po’ prolissa ma mi trova calorosamente consenziente, ahimè.
Se invece di perder tempo a sentire gli ex-sindaci il Sig. Ceccuzzi rispondesse con i suoi consiglieri almeno alla Giuliana? Dall’opposizione ormai mi sembra ci sia poco da aspettarsi. Ma dalla sua équipe-pensatoio-giornalistico ben pagata, visto che il PD sembra funzionare assai poco come partito, non può partorire qualche idea? Almeno una direttiva alle partecipate? E la nomina da fare in Fondazione? Non potrebbe essere una buona occasione?
A meno che la consultazione degli ‘ex’ non sia solo una birbata, caro Santo, forse proprio del pensatoio che voi cives senenses pagate lautamente.
Noi dobbiamo sempre ricordare Andreotti. Che in tal caso ci inviterebbe a pensar male.
Il prof. Barni è stato suo sostenitore primario, per cui ha poco senso consultarlo. Il Mazzoni è stato pateticamente impegnato a telefonare (pare) per far votare Martelli. E i risultati si sono visti. C’è da sentirlo?
La “chiamata” ha senso solo per Piccini. E allora? Sembra una pantomima. Non sarà tutto inventato per riaccreditarlo?
E con ciò tagliare ancora e meglio le gambe alla già debole opposizione? Se anche lui si “avvicina” con il suo notorio alto senso delle istituzioni in questo momento di crisi ecc. ecc. per Ceccuzzi il futuro è tutto in discesa.
Riflettiamo. Le elezioni politiche possono essere vicine e che l’API del Piccini in quella sede finisca per confluire con il PD è nelle cose. Se Piccini vuole andare da qualche parte, deve puntare ad avere il “verde” dal PD di Siena, il che vuol dire di Ceccuzzi, l’unico con il bastone in mano oggi: Mussari non è già con la valigia pronta?
Il quale (Ceccuzzi) deve essergli ben grato della incredibilmente debole campagna elettorale. Fatta quasi per perdere con il redivivo Martelli, emblema della Prima Repubblica, e quell’Ipazia incredibilmente confusionaria, che suscitava diffidenza in ogni persona di buonsenso.
Non vogliamo pensare male come chi aveva parlato già in campagna elettorale di un accordo segreto.
Il ragionamento è semplice, anche se lo si fa più fuori Siena che non nella città ormai abituata al silenzio acquiescente. Piccini, pur volendolo fortissimamente, non è stato candidato dai suoi. Allora l’ha data per persa e ha puntato sul cavallo più debole disponibile, ritardando l’incoronazione e acquisendo meriti in campo altrui. Sapendo che a un certo punto questi avrebbero dovuto essere onorati nell’ambito della corporazione partitica.
Fantapolitica? Possibile. Ma i suoi amici di Fratello illuminato, sempre loquacissimi, non ne parlano e il sempre spregiudicato Ascheri jr tace ugualmente, continuando a perder tempo con i suoi pretini.
Motivo di più per crederci?
Edmondo Dantès

Prove di pace in vista… Ma che c’è sotto?

23 agosto 2011 Commenti disabilitati

Noi poveri cittadini, siamo sempre gli ultimi a sapere, come il marito cornuto! In questi giorni di afa, caldo e crisi il sindaco di Siena chiama a raccolta gli EX. Persone ormai vicine alla pensione, qualcuno già in pensione da anni che sono una risorsa insostituibile per Siena. Roba da matti!!! In Italia abbiamo la classe politica più vecchia del globo, l’età media dei nostri parlamentari è di 54,5  anni!! Insomma questi “giovanotti” programmano il nostro futuro, specialmente quello dei nostri figli, un futuro che non vedranno mai!! E allora come mai hanno la velleità di essere sempre sulla cresta dell’onda. La risposta che tutti loro vi daranno è questa: “per il bene dell’Italia, per il bene della Città!”, come se i quarantenni o i trentenni, ma anche i ventenni fossero degli emeriti imbecilli da tenere per mano come un bambino sulle strisce!!! Non voglio dire che i politici pensionati o prossimi alla pensione non siano una risorsa, lo sono sicuramente, ma a differenza dei paesi anglosassoni essi non stanno quieti anzi i nostri EX sono lì con le mani in pasta a determinare il destino di tutti noi… Pace in vista, ma che c’è sotto? Io un idea me le sono fatta, ma per esprimerla ho bisogno di meditare ancora di più. Intanto cari lettori leggetevi questo articolo de IL FATTO QUOTIDIANO forse vi aprirà nuovi orizzonti…. PORA SIENA!!!!

Guerre di massoneria Le logge si contendono Siena (IL FATTO QUOTIDIANO 2 SETTEMBRE 2010)

Sotto un video tratto dal canale di SIENA NEWS

COSA FA SIENA CONTRO LA CRISI? – Giuliana

22 agosto 2011 3 commenti

Devo dire che se non avessi la signora Giuliana che mi manda qualche osservazione, la mia voglia di parlare di Siena sarebbe prossima allo zero. Eppure di argomenti di cui parlare ce ne sarebbero molti, a partire dai 20 giorni di Festa del PD in Fortezza, le contrade si devono limitare a qualche giorno!!! Oppure all’apertura di CECCUZZI per parlare con gli ex Sindaci… Risulterebbe (notizia da verificare) che durante la campagna elettorale in forma privata gli ha visti tutti anche quelli più ostici… Ma non ne parlo, sono stressato dal gran caldo e dalla cappa di calore che avvolge la città. Vi lascio con la Signora Giuliana che tra una tagliatella ed un tortellino riesce a scrivermi… BUONA LETTURA

Caro Santo,
seguo sempre con difficoltà la stampa locale che, come lei stesso dice, è poco esaltante. Ma speravo che in questi giorni si levasse qualche voce a interpretare il dramma nazionale. Non a dire cose ovvie, come governo ladro ecc. ecc. Ma a chiedersi: cosa possiamo fare noi a Siena per sopportare meglio i tagli che colpiranno il nostro benessere?
Mi aspettavo che i più sensibili del nostro mondo politico, come l’IDV o la Sinistra per Siena o le liste civiche o al limite la stessa Siena futura si mobilitassero.
Niente, salvo distrazione che vorrete attribuire al caldo (e al lavoro che danno i figli di ritorno dalle vacanze). Pazienza. Allora da massaia un minimo sensibile e con tanti conoscenti in difficoltà, mi si consenta di chiedere ai CONSIGLIERI COMUNALI TUTTI, DI MAGGIORANZA E DI MINORANZA, una discussione (su mozione?) a tutto campo. Diteci, sigori miei: che si può fare a Siena per tagliare le spese pubbliche superflue e per qualificare il modo di spendere? Come far costare meno i servizi?
Dopo i brutti episodi dei costosi giornalisti del sindaco e delle nomine del MPS Banca, volete darci qualche speranza?
Le società partecipate dal Comune come si possono ridurre drasticamente? Come tagliare le assurde spese di stampa dei bollettini pubblicitari? Potete dirci quanto rendono gli spazi pubblici affittati per le iniziative più varie dei privati, a partire dall’ocupazione della Fortezza per quasi un mese da parte del PD? Chi ha locali pubblici a disposizione gratuita? Si può vendere qualcosa ai privati? Ecc. ecc.
Il sindaco è bravo a lanciare messaggi rassicuranti almeno per qualcuno (Piccini ecc.), ma a noi cittadini quelli interessano poco. A noi interessa la sostanza, cioè enti e servizi pubblici meno cari: che sapete fare al proposito?
Giuliana

Parte del programma del PD (clicca per leggere)