La rubrica dei Permalosi – Vi assicuro che questa risposta non l’ho scritta io… GIURO!!!

Scroll down to content

Botta e risposta con l’associazione Pietraserena L’osservazione dell’associazione e la replica del nostro giornale

 

 

da LA NAZIONE del 15 Giugno 2012

35 Replies to “La rubrica dei Permalosi – Vi assicuro che questa risposta non l’ho scritta io… GIURO!!!”

  1. Mi sa che la presenza di Todeschini al dibattito organizzato dall’Osservatorio ha scatenato dei forti pruriti……..

  2. sicuro, ma ha colto un’impresisone che gira, caro amico!
    Prima PS ha accolta la discontinuità ceccuzziana, no? (Dringoli), poi astensioni, distinguo sottili ammessi dallo stesso Semplici che se non erro sembra essere portavoce del gruppo e spiegherà la richiesta di chiarire come proprio loro hanno fatto cadere Ceccuzzi.
    Resta buona invece la proposta. Ottima anzi, perché metterebbe fine, si spera, a questa dannata frammentazione dell’opposizione? Ma chi parte? Pietraserena stessa?

  3. Sta storia del partito dei Senesi fu proposta anni fa da il Neri (Paolo, mi pare) e l’Ascheri ma fu affossata. A un dibattito qualcuno (Aurigi?) disse che era il momento dei “movimenti” e a dir vero le 5 stelle lo fanno pensare, no?
    Perché Pietraserena non organizza un bell’incontro-confronto con i grillini? potrebbero rifiutarsi? o con Neri-ascheri-Stelo-Aurigi e chi altri, tipo Falorni e Lucci.
    Mi sa che se non si esce dagli schemi si perde anche alle prossime elezioni!

  4. Io la chiamerei la rubrica del bugiardo e del fazioso. Concordo con il sig. Sordi sul fatto che la presenza del direttore licenziato ha fatto fare l’ennesima figuraccia al direttore della nazione siena. Piu’ che un giornalista obiettivo e informato sembra un avversario politico di questa associazione, ma vista la sua assidua frequenza con un dirigente dell’ufficio stampa del mps cio’ non mi sorprende. In che mani la stampa senese, e ci credo che non erano a palazzo patrizi certi direttori

  5. La storia di Pietarserena dimostra dal 2004 la coerenza delle proprie battaglie, spesso combattute in solitudine e altrettanto spesso, alla prova dei fatti, risultate sacrosante. I numerosi interventi e i comunicati che negli anni si sono susseguiti sulle questioni cittadine dimostrano la correttezza di certe posizioni e sopratutto la coerenza con cui da sempre Pietarserena si batte per il bene della Città. Chi parla di linea ondivaga dimostra di essere un analista politico poco attento. Per chi vuole fare corretta informazione,invece, una simile ‘distrazione’ appare, se non dolosa, quantomeno colposa.

  6. Caro Angelini/Semplici? o chi altro è fan legittimo per carità di PS: dal 2004 avete fatto la strada delle liste civiche, elezioni comprese, ne siete state parte integrante e poco visibile peraltro e quindi dividetevi equamente il merito. Solo negli ultimi mesi vi siete distinti e non mi pare che i risultati siano stati eccellenti. O sbaglio?
    Dovete sempre, piuttosto, rispondere a chi vi ha chiesto di motivare “abbiamo fatto cadere noi Ceccuzzi”, che anche a me come a tanti altri sembra una sparata grossa.

  7. Io scusate ma questa volta non vedo la polemica. C’è un soggetto politico, Pietraserena, con i suoi uomini le sue legittime aspirazioni i suoi obiettivi, c’è una stampa che secondo me non è libera, che argomenta sulle “note” di questa associazione. Della stampa criticata fa parte anche qualcuno che quando parlava alla serata press in the city, tanti di Pietraserena annuivano contenti, comunque ognuno si faccia le sue idee.
    Io tanto per essere chiari spero:
    – che nasca un aggregazione fuori dale liste civiche/Pietraserena.
    Scusate ho voglia di nuovo. Mi è concesso?
    Tanto io sono io e non conto che per me, ma ho una strafottutissima voglia di nuovo.
    Non penso però di essere l’unico.
    Un abbraccio a tutti.

  8. Pietraserena è nata come associazione culturale a difesa di Siena, delle sue Istituzioni, della sua storia e del suo straordinario patrimonio culturale, storico e sociale. Al suo interno ci sono Senesi di nascita, Senesi d’adozione e più in generale chi ha a cuore le sorti della città. E certo: abbiamo sostenuto, in maniera attiva, molte delle battaglie delle liste civiche, apprezzandone il rigoroso lavoro e appoggiandole in campagna elettorale. A chi vorrà forniremo ampia documentazione del nostro impegno nel corso di questi anni. Ci piacerebbe di più, a dire il vero, d’ora in avanti, piuttosto che interloquire con soggetti anonimi, confrontarci con persone in carne ed ossa, all’interno di pubblici dibattiti, a cui fin da subito ci dichiariamo disponibili a partecipare e pronti a organizzare. Da ora in avanti perseguiremo la via del dialogo trasparente, aperto e sincero con quanti si dimostreranno sensibili alle sorti della città e del suo tessuto socio economico, rilanciando il ‘partito dei Senesi’,per costruire una nuova fase per la nostra città. Da ora in avanti guarderemo al futuro, lasciando decadere ogni tentativo di tirarci dentro a sterili polemiche.Chi vorrà potrà contattarci alla nostra email (pietraserena.siena@libero.it) e partecipare ai nostri incontri,ponendo domande e aprendosi al dialogo, mettendoci la faccia, in una stagione di confronto leale,come piace a noi.
    Infine, a quanti ci chiedono conto della linearità della nostra azione d’opposizione in Consiglio Comunale ribadiamo: avevamo la possibilità di votare a favore del Sindaco e salvare la maggioranza e non lo abbiamo fatto. Gli atti sono lì a dimostrarlo. Provi qualcuno a smentire. Rischierà una figuraccia.

  9. ok, niente polemiche, grazie al portavoce (anonimo lui che vorrebbe parlare con non anonimi?) di pietraserena ma anch’io la penso come Bastardo: ci va qualcosa di nuovo…liste civiche, pietraserena, piccini ecc. tutta roba da archiviare con tutto il rispetto del lavoro fatto e ringanziando, ma ora è tempo di nuovo, altrimenti me ne vo con i grillini se il mercato non offre altro!
    Il merito di aver fatto cadere Ceccuzzi mi sembra rientrato; ma Falorni e Tucci sono stati più lineari almenio nella percezione corrente e la Nazione ci ha avuto gioco contro di voi, caro portavoce.
    La prossima volta pensateci. Meno tavoli e sigle se possibile, approfondite se l’Osservatorio può divenire base di movimento politico per le elzioni. Non è una urgenza?
    Allora ci va serata con al centro quel problema, mi pare sommessamente.

  10. Sarebbe bene che i vari blogger spiegassero bene la loro posizione, perche’ plaudire o legittimare un giornale come la nazione che ha censurato il dibattito sulla liberta’ della stampa, che ha sempre difeso l’operazione antonveneta e i suoi autori, che era favorevole all’ampliamento di ampugnano, e altre cose poco comprensibili, potrebbe essere poco accorto. Io che sopporto poco partiti e movimenti politici in genere non ho dubbi con chi schierarmi in questa pretestuosa polemica forse dettata alla nazione da qualcuno di piazza salimbeni: viva pietraserena.
    Mi vieni anzi il dubbio, girando per altri blog, oltre che in questo, che questa associazione faccia piu’ paura di quello che pensavo sia ai ruderi del sistema siena che a quelli che vorrebbero tornare a mettere le mani nella marmellata. Addirittura c’e’ chi la vorrebbe definire vecchia, io, per essere riduttivo, penso abbia avuto la fortuna di essere al posto giusto al momento giusto, ma lo staff palio che vince alla prima corsa non si cambia mai. Ora avra’ la possibilita’ di convoncermi o di deludermi, ma si e’ guadagnata il secondo mandato, basta che dia prova di voker cambiare davvero tutto il trioiaio che c’era. Ad esempio concordo sulla necessita’ di spazzare via tutti gli incapaci della fondazione, ultimo baluardo si ma da buttare giu visto come hanno ridotto l’ente e la citta’ , voglio vedere chi si oppone a cio’.

    1. Caro Fausto(!!!) Nessuno dei blogger ha plaudito o legittimato nessun giornale!!! Qui come al solito qualcuno ha la coda di paglia!!! Comunque chi mi legge sa benissimo quali sono le mie posizioni e non devo tutte le volte giustificarmi del perché metto o meno una notizia. Questo giochino francamente mi ha stufato!!!! Io dico viva la libertà di pensiero!!! Perché ora a Siena non è consentita nemmeno quella….

  11. Mi scusi caro santo, ma forse la coda di paglia sembra averla lei, io non mi riferivo a lei in particolare, e ho anche detto di aver girato su vari blog, e le posso assicurare che qualcuno ha provato a usare i fantasiosi attacchi della nazione. Evito il commento su tale comportamento, che come detto, potrebbero riuscire a farmi diventare simpatico anche un movimento che fa politica.
    Certo e’ proprio buffo che lei giustamente si arroghi una liberta’ di stampa o di espressione e poi rimbrotti sempre chi fa considerazioni che non condivide, come vale per lei deve valere per tutti, anche per chi come me, non ritiene certo di professare verita’ assolute, ma semplicemente esprimere il suo pensiero Libero. Quindi non si arrabbi e non si stufi, ma sia sereno e tollerante con chi apprezza il suo lavoro, anche se non lo condivide sempre.
    Comunque se gradisce solo chi le da ragione lo dica chiaro che evito di scriverle. Buone cose.

    1. Fate un po’ di confusione a allora bisogna spiegarsi. I blogger sono coloro i quali tengono il blog fisicamente vi accedono e mettono i post. I commenti invece li fanno le persone come Lei che scrivono al blogger. A Siena i blogger stanno in una mano, mentre di commentatori ce ne sono tantissimi. Allora se lei dice blogger si riferisce a me, se poi invece ce l’ha con i commentatori è un’altra cosa, ma è importante essere precisi… Io non rimbrotto nessuno, ma Lei deve essere più preciso, se commenta sul mio blog azioni di un altro blog è chiaro che così crea confusione e anche io non ci capisco più un tubo!!! SE vuole invece rispondere a un commento o può fare cliccando nella sezione del commento dove c’è scritto “rispondi”… Così si evitano disguidi…

  12. questi vari intervenienti a favore di PietraSerena appesantiscono il blog e non dicon niente di nuovo. Basta, per favore!
    si sa che siete i più bravi, ma per me bisogna andare oltre, se non ve ne rednete conto meglio per voi che vivete tranquilli nel vostro autoincensarvi.
    Mi pare che fosse però addirittura il Semplici ad aver aderito all’idea vecchia ma sempre attuale d’un partito dei senesi, no?
    E allora, lasciate fare Libera Siena, Pietra Serena e ferri vecchi vari e pensiamo al futuro…ripartano quelli che ci crerdono nelle possibilità di ribaltare il predominio funesto PD dai problemi concreti non dalle sigle, ok?

  13. Cari amici, smettiamo di farci del male e di far godere gli aggrovigliati che possono solo sperare nelle nostre divergenze e nella nostra incapacità a mettere a punto un soggetto politico innovativo per poter conservare il potere e continuare a (mal) governare. Chiediamoci piuttosto cosa vogliamo fare e come per arrivare alla benedetta alternanza di governo che tutti vogliamo, che mandi in pensione definitivamente la classe dirigente che negli ultimi anni ha distrutto tutto. Se non sbaglio per esempio Laura Vigni ha già proposto, per quanto la riguarda, una alternativa basata sulla unione di Sinistra per Siena, Rifondazione Comunista e Idv. Si tratta di una ipotesi di schieramento sicuramente interessante per chi militava in passato a sinistra (sempre che sinistra e destra abbiano ancora un senso, soprattutto nella attuale situazione di Siena, ma si fa per capirsi), ma nella quale il sottoscritto non può identificarsi. Da parte mia ho proposto e di nuovo propongo una nuova aggregazione che parli agli elettori che un anno da hanno votato Corradi o Nannini, individuando il candidato sindaco attraverso le primarie. Altre proposte sicuramente sono possibili ed attendono solo di essere esplorate. Questo è lo sforzo che merita di essere fatto invece di perderci in recriminazioni alla ricerca di più o meno fondate primogeniture. Guardiamo avanti!

    1. Scusi sa sig. Tucci, ma bisogna che gli faccia notare una cosa.
      Le riconosco che lei è il vero aggregatore, in questo momento, di un certo elettorato.
      Perchè si ostina a cercare questa intesa con Pietraserena?
      Pietraserena ha dichiarato di sponsorizzare il partito dei senesi. E’ giustamente convinta che i cittadini la seguano in base al lavoro svolto dai suoi consiglieri, vale a dire il sig. Corradi e il sig. De Risi, che in base ai ragionamenti di Pietraserena sono la testa di ponte della caduta del sistema Siena e del Ceccuzzi. Giustamente quindi, partiranno da coloro che sono stati così capaci di catalizzare così tanto merito. Mi sembra strano che chi ha ottenuto così tanti risultati non voglia ripresentare coloro che li hanno difatto ottenuti.
      Alla luce di tutto questo lei che ruolo reciterebbe? Pensa che i cittadini che hanno votato lei voterebbero per lei insieme al Corradi e al De Risi?
      Penso che sia chiaro che lei ha avuto un ruolo diverso, o no? Penso sia chiaro invece di fare per forza dei minestroni che ci siano delle differenze o no? Penso che lei con quelli di Pietraserena non c’entri niente. Penso che la gente pensi quello che ha scritto il direttore della nazione, e cioè sono un pò ondivaghi e questo non gli farà ottenere buoni risultati.
      Penso che a differenza sua hanno detto che Ceccuzzi è stato discontinuo ed hanno apprezzato le sue scelte o no? Mi sbaglio? Ma lei che c’entra? Erano contro il commissario e lei no. Mi sbaglio di nuovo?
      MI creda, poi faccia come gli pare, lei non c’entra proprio niente.
      Un saluto a tutti.

      1. Da quando seguo con attenzione l’azione politica di Pietraserena posso dire di avervi riscontrato una LINEARITA’ ASSOLUTA, unica, a dire il vero, nel panorama cittadino, dove sono troppi gli ‘smemorati di Collegno’!
        Curioso poi come Bastardo senza Gloria parli così tanto di Pietraserena e così poco di chi ha portato al disastro la città:qual è il ‘disegno’ che ci sta dietro?

  14. Ma io non dicevo le stesse cose, caro Dottore?
    Chiaro cosa pensa la Vigni, e ha ragione dal suo punto di vista, ma ci scommettete che IdV poi confluisce al momento bono con il PD?
    Piuttosto che fare dello spezzone democristiano dei Monaci che sarà espulso? Chi ci si allea? E con Marzucchi? E dopo le sput…e del Senni con l’UdC SE non si allea con il PD?
    Questi sono i problemi per chi sta al centro-centrodestra senza preregiudizi, no?
    Piccini non è più API, meglio tardi che mai, ma dov’è? Con Fini? Il ZOOM del duo fedele Lucci-Manni fa pensare che stia dietro a tante manovre: che vuole? Con Falorni di nuovo?
    Mah, questo giovane non si sentirebbe leso dall’ombra nera…?

  15. ma la confusione viene solo dagli ultras Pietraserena che forse non vogliono diventare partito dei Senesi? è chiaro che bisogna puntare ad agregazione larga, lo capiscono anche i cittini ma se c’è sempre chi dice che è il meglio come si discute? Con il cappello in mano?
    Un bagno di umiltà come il suo ci vuole caro Dottore, ma quanti lo fanno?
    Ha visto le interviste sulla Nazione? Quel giornale dà spazio alle mummie (mi vogliano perdonare) per confondere le acque.
    Come dire: volete andare con queste fini mente politiche?
    Io direi: così non si va da nessuna parte, ma intanto si insinua che è solo il PD quello sicuro, ragionevole, strutturato, non tutti questi voltagabbana pronti a distruggere i loro collaboratori del giorno prima!
    Bravo Strambi, bravo, proprio un direttorino d’oro, avrà una premiazione di sicuro, da qualche ufficio MPS?
    Io prometto solo una cosa: non parlo più di Pietraserena. Se ci sarà un manifesto del partito dei Senesi lo discuterò, ma solo allora. Seguitemi, please! Dantono, bono, bono, Massaia cara, rinfoderi il mattarello e faccia lievitare…

  16. il cittadinonline lancia Romole’ come sindaco! evviva, gaudeamus igitur, cantava quand’aveva 30 chili di meno, vero?

  17. Sig. Pietro le mie erano solo considerazioni al discorso del sig. Tucci. Su Pietraserena assistiamo ad una esposizione mediatica e quindi non ci trovo niente di male parlarne. Sempre su questa associazione la pensiamo in maniera un pò diversa ma rispetto sicuramente chi l’appoggia come lei.
    Di chi ha portato al disastro la città ne parlo in continuazione, ma non lo so se intendiamo gli stessi, lei si riferisce a coloro ai quali i consiglieri di Pietraserena volevano votare il bilancio e poi si sono segnati non votanti e ne condividevano le scelte fatte per la banca di cui ne riconoscevano la discontinuità?
    La saluto e tenga duro. Viva il cambiamento.

  18. Buongiorno,

    l’esperienza di Pietraserena come di altre formazioni “para-politiche” non deve essere persa bensì analizzata e rielaborata.
    Oggi la vera opposizione al “sistema” è vincente nel momento in cui si svincola dalla politica dei grovigli e pone al centro il rinascimento di Siena.
    Interessante l’idea di Bastardo che propone di “superare” Pietraserena , Liste Civiche ed altri cercando una piattaforma di aggregazione sociale condivisa.
    Fino ai primi degli anni ’90 questa città aveva ancora una struttura sociale/mutualistica che la rendeva impermeabile ai giochi politici: i soldi della Fondazione sono serviti per disgregare questa struttura sociale, per dividerci e governarci , drogandoci con il sogno della piccola città che sfida legrandi metropoli ( basket, calcio, città aromatica…….) .
    Al centro di questo progetto si poneva il progressivo allontanamento dei senesi da ogni carica di prestigio salvo una piccola schiera di fedelissimi che poi si sono dimostrati degli impresentabili.
    Le risorse umane di questa città sono state accantonate o addirittura villipese( i contradaioli sono ormai come “gli indiani nella riserva”) per fare spazio a discutibili personaggi presentati come portatori di professionalità che hanno provocato dei danni incalcolabili in ogni istituzione che rappresentava la ricchezza di questo territorio.
    E’ quindi necessario uno scatto in avanti, per tagliare con questo triste passato di cui l’unica responsabile è la CLASSE POLITICA di questa città che ha contaminato ogni risorsa.
    Per esempio….Mi chiedo come mai non si è mai pensato di creare un VERO polo artigianale, magari nello spazio degli ex Macelli restaurati in Fontebranda, che erogasse servizi verso le contrade per manutenzione e creazione di monture e tutto il resto di manufatti necessari che conosciamo bene……è solo un esempio….forse stupido.
    Siena si salverà se il proprio popolo si alzerà di nuovo in piedi , si rimboccherà le maniche e ricomincerà a lavorare per il bene della collettività e delle proprie Istituzioni

  19. Cari amici, credo che la chiave di lettura migliore per la attuale situazione politica sia quella elaborata da Jacopo Sordi quando scrive “l’esperienza di Pietraserena come di altre formazioni para-politiche (ed aggiungo io, anche politiche) non deve essere persa bensì analizzata e rielaborata”. L’interlocutore di chi si pone come soggetto politico è l’elettorato. Sono certo che gli elettori che un anno fa hanno votato Nannini e Corradi hanno tra loro moltissimi punti in comune, sicuramente più di coloro che hanno invece votato Ceccuzzi, senza prendere in considerazione le beghe interne del Pd. Questo a mio parere è il punto da cui partire per un ragionamento di possibile aggregazione che possa vincere le prossime elezioni mandando in pensione una intera classe dirigente che ha clamorosamente fallito e che oggi vorrebbe riproporsi sotto le mentite spoglie della discontinuità. Questa città non ha bisogno di discontinuità, ma di alternanza. Una alternanza che porti al governo della comunità i cittadini esclusi da tutto e alle cui competenze ed energie si è rinunciato a priori, salvo ritrovarsi nella situazione che sappiamo. Caro Bastardo senza Gloria, grazie per la passione. Il mio percorso politico in questo anno di mandato non sempre ha coinciso con quello di Pietraserena, ma certamente abbiamo condiviso una opposizione ferma, sia pure a momenti con sfumature diverse. Di certo io non ho apprezzato le scelte di Ceccuzzi e la sua fittizia discontinuità, mentre per quel che riguarda il commissario il suo primo fan è stato proprio il sindaco alla affannosa ricerca di una exit strategy e tutti gli altri sono andati a rimorchio. Sul commissario la penso come Falorni: è una figura prevista dal nostro ordinamento democratico per sostituire temporaneamente governanti locali incapaci, come è successo a Siena e non va né esaltato né demonizzato.
    Una volta rielaborato il passato non mi se
    sentirei affatto a disagio a presentarmi alle elezioni assieme a Enzo De Risi e sinceramente non credo che gli elettori rimarrebbero sconcertati dal trovarci nello stesso ampio (se no non ne vale la pena perchè vorrebbe dire che si corre a perdere) schieramento il cui candidato sindaco goda di una preventiva investitura dei cittadini mediantee primarie. Vorrei essere molto chiaro su questo punto anche perché, come giá cominciamo a vedere, da ora in poi sarà tutto un fiorire di candidature, alcune magari anche lanciate ad arte per vedere di provocare ripicche o divisioni. Il tempo degli accordi più o meno alla luce del sole o delle “sintesi” tra pochi unti del Signore è finito. Diamo la parola ai cittadini o saremo ancora una volta giustamente puniti.

  20. Non capisco l’ostinato accanimento di qualcuno contro questa pietraserena, e cio mi ha stimolato a fare una accurata ricerca sulla sua storia. Devo dire che sino rimasto oltremodo favorevolmente sorpreso del suo percorso e dei suoi numerosi comunicati, tutti veramente condivusibili, lungimiranti e pieni di denunce coraggiose su molti aspetti della citta’ sui quali e’ stata l’unica a intervenire. Detto questo e viste le falsita’ di qualcuno, ad esempio sul tentativo di attribuire a pietraserena l’appartenenza di corradi, o le lodi a ceccuzzi sulla discontinuita’ o sulle sue scelte, o la demonizzazione del commissario ritengo ci sia gente troppo…illuminata, forse abbagliata. E questo e’ facilmente riscontrabile nei comunicati del sito di pietraserena. Anche l’importanza data alle parole di un personaggio come il direttore della nazione e’ significativa quanto imbarazzante.
    Apprezzo quindi l’atteggiamento costruttivo del dr. Tucci che non cade in queste trappole che sembrano disseminate appositamente da gruppi ben organizzati; il suo atteggiamento mi fa dimenticare la sua appartenenza ad un partito che ha fatto parte del sistema fino a marzo, godendo di benefici e poltrone, in cambio dell’obbedienza al pd e al suo sodale verdini. Ma qualcuno abbagliato preferisce tentare di delegittimare pietraserena con argomenti falsi e dimenticare i veri distruttori della citta’; la cosa mi puzza parecchio e mi fa pensare ad una precisa regia dei soliti vecchi gattopardi. Per quanto mi riguarda il risultato e’ stato l’opposto, proprio oggi ho inviato un’email per partecipare alle riunioni di pietraserena. Vi faro’ sapere se avevano ragione o no i vari abbagliati. Intanto, come gia’ detto, apprezzo l’idea del Partito dei Senesi, come gruppo che vada oltre queste ripicche e queste piccinerie e guardi all’interesse comune, e sono pronto a collaborare.

    1. Prendo nota che si continua ad usare il mio blog per rispondere ad un altro. Non essendo un censore (come qualcuno mi ha definito) lo pubblico lo stesso… Saluti e magari scriva all’indirizzo giusto…

  21. continuo a non capire perché il mondo buono ruoti solo intorno a Pietraserena, io sapevo anche di Laura Vigni, di Marco Falorni, di oppositori del PdL, non mi sembra corretto come ho già detto usare dei blog in questo modo propagandistico; qui sì che l’anonimato diventa furbesco, e non tutela la libertà di pensiero essendo usata solo per pubblicità.
    Chi fa la storia sa che PS non c’era nel precedente consiglio comunale e di opposizione seria contro i Mussari ecc. ne fecero tanta ed efficace.

  22. non hai detto bene, anche se sei professore! La fecero quelli delle liste civiche l’opposizione pura e dura e NON Pietraserena che concordava probabilmente qualche comunicato con loro, facendo tesoro dell’elaborazione del Piccini & c., visto che il Semplici era anche di Liberasiena che aveva consigliere Ascheri.
    Ma quando la smetteremo di perdere tempo in queste bischerate?
    Se loro hanno la coda di paglia e vogliono far dimenticare con tutti questi autoelogi (anche nel cittadino c’è uno che li incensa a ogni passo) le vicende recenti non proprio lineari, dott. Tucci glielo dica anche Lei che è tempo di smettere.
    La VERGINITÀ SE LA SONO RIFATTA, NOI MISERICORDIOSI!
    Su ciò non saranno d’accordo ma si può anche stare ognuno sulle sue posizioni nel giudizio sugli ultimi mesi e poi lavorare assieme, no?
    Ricordo che non hanno mai spiegato COME LORO avrebbero fatto cadere Ceccuzzi, ma son tanto bravi ecc. ecc. lo sappiamo!

  23. Ecco bravi, parlate anche degli altri oppositori, ma anche di quello che hanno fatto fino ad un anno, o tre mesi, fa. Dispiace vedere che c’e’ sempre chi dice cose non esatte, vero professori (di che? Di trappole?) , massaie, etc. Come detto mi sono documentato e posso dire che nei comunicati di pietraserena ho trovato grandi apprezzamenti al lavoro delle ex liste civiche e grande delusione per la mancata comprensione di questo da parte degli elettori. Per questo penso abbia ragione chi dice che qualcuno possa aver sformato che questo storico risultato sia stato colto, magari anche per fortuna, da altri. mi piace il paragone con l’ ex dirigente che sforma perche’ il palio non l’ha vinto lui ma l’ha vinto un altro, che pena mi fanno!
    Ed e’ buffo poi che qualcuno pensi di avere la licenza di offendere e inventare trappole, pretendendo di non avere reazioni, annche veementi. Quindi invito pietraserena ad essere piu’ moderata nelle reazioni, ma soprattutto i provocatori anonimi a. …..falla fenita!
    Sono stufo anche io di questa farsa. Pensate al futuro che e’ meglio!

    1. Suvvia caro FAUST ma che dici, provocatori e poi chi ha offeso chi? Non ci arrabbiamo, guardiamo al futuro e chi ha fatto parte del passato vada in ferie!!! Saluti Federico Muzzi
      p.s. A breve verrà data la medaglia a chi ha contribuito a far cadere il CECCUZZI con un bel sondaggio…

  24. ma il santo è moderatore o fomentatore del blog? Non si capisce a dire il vero…Se parteggia dica PER CHI o CONTRO CHI….non faccia finta di essere neutrale…e poi…senza nemmeno essere chiamato in causa (lui è solo il “gestore del blog” e non un commentatore). Fa chiose di difesa….il diventimento che prova è palese….. 😉

      1. bene…se dunque non è neutrale ci dica PER CHI o CONTRO chi parteggia. Dia il suo contributo di chiarezza, visto che non le manca un certo coraggio e una certa determinazione….Indichi una strada, dica cosa le piace: forse le vecchie liste civiche di cui ha fatto parte? E allora perchè ne è uscito? Faccia sapere, da par suo, cosa pensa, non si limiti a chiose tar ild etto e il non detto….Chiarisca bene la sua posizone: chi le piace? chi non le piace? Sopratutto perchè? quali proposte fare lei, visto che è stato anche un politico, tempi addietro…Non faccia finta di fare solo ‘informazione’….sa bene che non è così. Se ne gioveranno i suoi lettori e chi chiamerà in causa che saprà almeno come la pensa e da che parte sta. Saluti.

      2. Se non sa perché sono uscito lo può leggere sul blog, francamente a ripeterlo mi è venuto il latte alle ginocchia!!! C’è un post che lo spiega lo legga l’ho messo anche pochi giorni fa in risposta di ANTONIO!!! Io non devo chiarire niente a nessuno, come non devo indicare una strada a nessuno!!! Io chioso sempre in maniera netta e chiara, infatti faccio incazzare quelli di PIETRASERENA. Non capisco perché dovrei darle delle spiegazioni, se mi legge sa tutte queste cose!!! Io non voglio fare proposte, li lascio ai politici e a chi vuol fare politica o smesso di farla tempo fa e non ho intenzione di confodermi con essa almeno per ora. Mi limito a fare la mia rassegna stampa e a dire con chiose quello che penso!!! L’errore che tutti fate è di guardare prima a come uno la pensa e poi seguirlo o meno. Francamente faccio il contrario, leggo quello che mi aggrada senza sapere di che segno è chi lo ha scritto, poi traggo le mie conclusioni. Saluti

  25. proposta (anche di prossimo palio):
    vogliamo mettere le polemiche e pietraserena in frigorifero?
    guardiamo avanti, giusto! mi sembra che ci sia ben altro di cui occuparci!
    (anche la mia richiesta va in frigo, ma al tempo opportuno la tirerò fuori!)

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: