Annunci

Archive

Archive for gennaio 2014

La rubrica di Jonathan Livingstone – Anche i più efferati assassini con gravissime prove a carico durante il processo si proclamano innocenti!!!

31 gennaio 2014 2 commenti

Come spesso abbiamo ripetuto su questo blog la realtà supera la fantasia.

Chissà se qualcuno, bontà sua, vorrà scriverti qualcosa al riguardo seguendo le orme dell’assessore allo sport?

Colgo l’occasione per una piccola riflessione sul comportamento processuale dei past president e direttore generale della banca: che cosa si aspettavano i censori locali e nazionali che i due di dichiarssero colpevoli e pronti a espiare ogni colpa? Via siamo seri: anche i più efferati assassini con gravissime prove a carico durante il processo si proclamano innocenti!!!

The best is yet to come

jl

1df6b-gabbiano2b1

Annunci
Categorie:libero contributo

Editoriale de Il Santo – Quelle nomine NON politiche di DON BRUNETTO…

31 gennaio 2014 6 commenti

Ai giornali senesi e anche a noi poveri bloggers è sfuggita una notizia da prima pagina. L’ex Farfalla Rossa (qui la storia delle Farfalle Rosse Senesi) Alessandro Francesconi ha preso il volo! Infatti il Sindaco Valentini lo ha nominato in Siena Parcheggi ed è diventato VICE PRESIDENTE. Non ho trovato traccia di notizie o di comunicati stampa on line i giornali cartacei senesi non li leggo. Non sono riuscito a trovare niente riguardo alla nomina nemmeno sul sito del Comune. Le domande che mi sorgono sono tante. Una però è quella che più mi frulla per la testa: “Quali competenze ha nell’ambito in cui è stato nominato il buon Francesconi?” Certo l’incarico non è dei più ricchi ma 10.000,00 € l’anno di questi tempi son grasso che cola!! (clicca e leggi). Comunque questa è la riprova che la politica a Siena non fa più le nomine (qui il curriculum del VICE PRESIDENTE di Siena Parcheggi)

Ecco alcuni vecchi articoli che possono interessare:

Addio Pantera, ecco le «Farfalle Rosse»

fallaci-siena-contestazione-farfalle-rosse-in-consiglio  – Adnkronos

siena: pera contestato da 200 studenti delle ‘farfalle rosse’ – Adnkronos

 

Rassegna Stampa – Un Presidente che non sa niente, un Direttore Generale che fa l’agricoltore… Ma allora chi ha distrutto il Monte dei Paschi?

31 gennaio 2014 Commenti disabilitati
Categorie:rassegna stampa Tag:

Rassegna Stampa – Mussàri Giuseppe non sapeva niente e non è un MARAMALDO!!!

30 gennaio 2014 1 commento
Categorie:rassegna stampa

Libero Contributo – “Il soldato Blackmouth è con noi a combattere la buona battaglia” di Marco Sbarra

30 gennaio 2014 2 commenti

Con entusisasmo annuncio che Roberto Boccanera, l’unico fra gli alti dirigenti del Monte a prendere pubblicamente posizione contraria sull’affaire Alexandria e contro un uso disinvolto della gestione finanziaria da parte di Baldassarri e compagni è il primo firmatario della nostra iniziativa.

Per chi non lo conoscesse, consiglio di leggere il libro “Il codice Salimbeni”, che gli dedica una particolare attenzione. In breve: nel 2002, giovane dirigente del Monte, ne dirige la filiale londinese e subito si scontra con Baldassarri. Cerca di mettere sull’avviso i massimi vertici della Banca e questi, come ringraziamento, gli intimano di traferirsi a Siena pena il suo licenziamento. Ora, si dirà, finita l’Era buia di Mussari & Company, la nuova gestione del Monte, sospinta dal vento impetuoso della discontinuità e della trasparenza, avrà concesso i meritati riconoscimenti. Ricordo che Boccanera è un banchiere apprezzato anche internazionalmente per la sua competenza finanziaria ed è un Uomo, come abbiamo visto, dotato di quella onestà e coraggio rarissimi nel mondo d’oggi ed in particolare in quello delle banche.
Detto fatto, gli è stato concesso il premio che di solito si elargisce a chi ha l’imperdonabile colpa di denunciare il marcio che vede a persone che privilegiano la ragion di stato alla verità. Così, il 18 ottobre 2012 viene licenziato in tronco, mentre altri dirigenti compromessi con la vecchia gestione sono ancora al loro posto.
Ringraziando di cuore Roberto, direi che lui rappresenta l’esempio più calzante per noi dipendenti del Monte di come ci dobbiamo comportare di fronte ad avvenimenti e fatti che non possiamo eludere. Sempre ci devono accompagnare la difesa assoluta dei nostri diritti e la rivendicazione orgogliosa dei valori della verità, della correttezza e della dignità personale. Sempre!
Noi, anche aderendo a questa sacrosanta iniziativa, abbiamo la fortuna di mantenere intatte tutte le nostre tutele, giuridiche e non, mentre Roberto, pur non avendo avuto queste opportunità, è andato avanti lo stesso con coerenza e coraggio, anche se sapeva benissimo che avrebbe dovuto pagare un prezzo altissimo. Lui sì che ha rappresentato una netta cesura con un passato da dimenticare e tutti dobbiamo essergliene riconoscenti e ammirati.
Anche noi dipendenti dobbiamo contribuire a rendere definitivo quel passato, per non rendere inutili i sacrifici di uomini come Boccanera.

Categorie:libero contributo

Libero Contributo – Francesco Giusti: “Credono veramente di aver coinvolto tutte le eccellenze della nostra Città in termini di sport dilettantistico? “

29 gennaio 2014 Commenti disabilitati

Mi permetto di intervenire, come uomo di sport, sulla piccola discussione che si è ingenerata in questi giorni a seguito della pubblicizzazione dell’organizzazione, da parte dell’Amministrazione Valentini, della cosiddetta “Settimana dello Sport”, in programma dal 1 al 9 marzo 2014 nella nostra Città.

A tal proposito, reputo opportuno chiedere al Sindaco Valentini ed all’Assessore Tafani: credono veramente di aver coinvolto tutte le eccellenze della nostra Città in termini di sport dilettantistico? Non voglio, con tale affermazione, né sminuire né criticare il ruolo delle realtà sportive coinvolte, ma noto come siano  stati esclusi anche gli sport di squadra (e non mi riferisco solo al calcio ed al basket), premiando, invece, attività sportive individuali non olimpiche o non diffuse in modo capillare nei vari continenti. Valido promuovere, come dice Tafani, “non i soliti sport”, ma è sicuro l’Assessore che le scelte operate non abbiano lasciato un po’ di malcontento nell’ambiente sportivo senese?

L’organizzazione, infine, è passata attraverso un coinvolgimento della Delegazione provinciale del CONI di Siena oppure no? Citare, come fa l’Assessore Tafani, una notizia del 2011, riguardante il taglio dei Comitati Provinciali operato dal CONI, dimostra una cattiva informazione a proposito, visto che la sede del CONI, a Siena, è sempre presente, ed ha un proprio Delegato, così come anche le singole Federazioni sportive hanno i propri delegati. Dunque all’Assessore domando: la struttura locale del CONI è stata coinvolta?

Francesco Giusti

Francesco Giusti (primo a sinistra)

Categorie:libero contributo

Rassegna Stampa – Il Coltivatore diretto e l’Avvocato… E per il demolitore DON BRUNETTO il primo stop dalla Regione

29 gennaio 2014 Commenti disabilitati