Annunci

Archivio

Archive for ottobre 2016

Libero Contributo – Le uova fanno molto male al colesterolo!

31 ottobre 2016 1 commento

Bezzini – Ceccuzzi

Scaramelli

Fa bene Bezzini a riferirsi all’incontro tenutosi a Firenze fra lui e Scaramelli alla presenza di Parrini, Masi e Valentini. Fa bene perché fra le righe di quella convocazione ci deve essere stato qualcosa di più che non tutti i presenti hanno compreso fino in fondo. Si stanno delineando gli assetti per i prossimi anni, sempre che il Pd rimanga in sella, e sempre che il partito di Parrini riesca a svolgere un ruolo dominante il Toscana. Grosseto ed Arezzo hanno già cambiato schieramento e basta poco, molto poco, perché tutto possa cambiare. Del resto più degli schieramenti pensati a tavolino contano le botte che hanno preso i famosi ceti medi, tanto osannati nel passato, che con la crisi del sistema finanziario della Regione hanno subito un forte ridimensionamento reddituale. E si sa che i soldi sono più importanti di Renzi e di Rossi di Parrini e di Bezzini. Anche la questione dell’immigrazione non è chiara con un partito diviso a livello istituzionale Rossi dice una cosa e il renziano Nardella un’altra. L’economia non tira essendo, sempre più la Toscana, diventata una monocoltura a bassa redditività. Ma torniamo al tavolo: per ora il prossimo candidato a sindaco di Siena è Valentini. Per ora, perché le bucce di banana sono tante, le avvisaglie in consiglio comunale sono chiare per chi le vuole vedere, e qualcuna di quelle bucce potrebbe essere messa anche da alcuni suoi collega di partito, fuori e dentro l’istituzione. Altrimenti non si spiegherebbe come mai sia Bezzini che Scaramelli stanno dicendo a ogni pie sospinto che il prossimo candidato non deve avere avuto rapporti con il passato e deve saper attrarre voti, non può essere, ovviamente, Valentini. Ma, che lo dica Bezzini che del passato è responsabile, sembra strano, visto anche il suo impegno teso a sdoganare il grande amico Ceccuzzi, giovedì con un’altra iniziativa in un circolo del Pd di Siena. Per ora, perché li pronto che scalda i muscoli c’è Luigi Dallai, voluto da Ceccuzzi come parlamentare e oggi allontanatosi da lui per una sponda renziana. La famosa teoria personalistica delle alleanze: prendo quello che mi conviene nel momento opportuno. Ma poi non è vero che Ceccuzzi, più tempestivo dello stesso Cuperlo, ha detto che voterà sì al referendum? I sostenitori del no senese sono molto contenti. Quindi tutti sulla stessa barca. Del resto la federazione del Pd di Siena è nota per aver cambiato le casacche in base alle convenienze. E se non votasse si, come potrebbe pensare, Ceccuzzi, di ritornare in gioco e tentare di recuperare quel ruolo che aveva lasciato a Roma? Quindi, per ora Valentini, che non credo arriverà in meta, anzi ne sono sicuro. Ceccuzzi vorrebbe tornare a Roma e lo “scaltro” Scaramelli che non ha capito la polpetta che gli stanno preparando, se gli va bene resta dove si trova. La frittata è pronta, bisogna vedere se riusciranno a mangiarla, e il vecchio con la faccia dell’universitario Dallai tornerebbe in tutto il suo aggrovigliamento, come se nulla fosse successo in questi anni. E Mancuso? A Mancuso non interessa fare la prima donna, per lui è più conveniente restare dietro le quinte, lavora all’Università e quindi, gli va bene una soluzione universitaria, non ha lavorato per il Frati (Berlinguer)? Ha, inoltre, uno studio di avvocati a cui è associato insieme alla moglie e la professione è sempre l’ancora di salvezza per il futuro. Un consiglio bisognerebbe che gli elettori lo dessero a questi signori: le uova fanno molto male al colesterolo! Quindi è meglio toglierle perché in tutti questi anni di uova ne hanno mangiate troppe.

Filippo Romagnoli

Annunci

Libero Contributo – Le conseguenze della decadenza del Regolamento urbanistico diventano un problema per i cittadini…

28 ottobre 2016 Commenti disabilitati

ricevo e pubblico

Avevamo ragione quando abbiamo sostenuto che le conseguenze della decadenza del Regolamento urbanistico non sarebbero state indolori per i provati cittadini. Il problema è serio e considerato che durante il dibattito consiliare che aveva portato alla’approvazione da parte della maggioranza delle Linee guida del Piano Operativo non era stato chiarito nel dettaglio quali previsioni non sarebbe stato più possibile realizzare, avevo presentato agli inizi di settembre una interrogazione alla quale mi è stata data risposta scritta dal Sindaco pochi giorni fa, ma il punto nodale non è stato ancora sciolto. Fino ad oggi non è dato sapere, quali sono nel dettaglio gli interventi che privati cittadini potevano realizzare per esigenze familiari, con il Regolamento Urbanistico che l’Amministrazione comunale ha voluto far scadere: E’ evidente, però, che i nostri timori sui pregiudizi ricevuti dai cittadini sono fondati, tant’è che la stessa amministrazione comunale con atto dirigenziale n. 1665 del 26/10/2016 ha stabilito di ‘approfondire le ricadute in ambito edilizia delle applicabilità delle norme urbanistiche comunali’ affidando, tra l’altro, uno specifico incarico ad uno studio legale fiorentino. E’ paradossale che il Comune abbia dovuto creare il problema prima di capire quali sarebbero state le conseguenze delle sue scelte, ma, purtroppo, questo è il modo di amministrare la città.

Giuseppe Giordano, Capogruppo del Movimento Civico Senese

Il Consigliere Giordano

Il Consigliere Giordano

Categorie:libero contributo

Libero Contributo – Bisogna difendere la Camera di Commercio di Siena dai suoi amministratori prima che dalla riforma!!!

27 ottobre 2016 1 commento

Ricevo e pubblico.

Capita di rado ricevere una lettera per posta ordinaria di questi tempi. Chi me la inviata si è firmato “alcuni dipendenti camerali”, so che molti storceranno la bocca, perchè in fin dei conti si tratta di una lettera anonima. Evidentemente chi l’ha scritta non è libero di esprimere il proprio parere alla luce del sole. Non mi sento di condannare un anonimo che vuole denunciare una certa situazione, Siena in tante cose non è cambiata. Se qualcuno citato nella lettera volesse dare la propria versione, questo blog sarà felice di dare la massima pubblicità alla risposta… Buona lettura

per leggere cliccate sull’immagine

camera01 camera02

Libero Contributo – Il Sindaco di Colle Snobba la Prefettura…

25 ottobre 2016 1 commento

Ricevo, pubblico e commento.

E’ singolare che un Sindaco come Canocchi che proviene dalle fila del PCI sia così avverso verso i lavoratori definendo vergognose le azioni di protesta dei Vigili Urbani di Colle. In più non si è nemmeno presentato o fatto sapere alla Prefettura che non avrebbe partecipato all’incontro con il facente funzione di Prefetto, per tentare di risolvere la questione. Veramente una bella gaffe per il Sindaco colligiano… PORA COLLE!!!


Il 21 ottobre, convocate le parti alle ore 12,00 presso la Prefettura di Siena al fine di tentare una conciliazione sul contenzioso in essere, l’Amministrazione e il Sindaco non si sono presentati!
Con questo si evidenzia l’ulteriore dimostrazione della completa assenza di RISPETTO sia verso i Lavoratori, sia verso le Forze Sociali ed infine anche verso le Istituzioni stesse – la Prefettura – benché opportunamente e regolarmente convocata, la Parte Pubblica non è intervenuta per tentare un avvicinamento conciliatorio.
Omettendo inoltre di dare notizia della sua NON PARTECIPAZIONE. Obbligo quanto meno deontologicamente opportuno!
Solo al terzo tentativo di contatto telefonico con l’Ente, durante la paziente attesa di comparizione della controparte, la Dottoressa facente funzioni di Prefetto si è sentita opporre un secco “NO” dall’interlocutore del Comune!
Oggettivamente perplessa, la funzionaria prefettizia si dispiaceva con i Sindacati, aggiungendo che “…è la prima volta che accade”! Ovviamente la procedura di conciliazione è andata fallita, come da verbale stilato sul momento.
Ma ai Cittadini colligiani e ai Dipendenti comunali sia di tutta evidenza quanto Democrazia e trasparenza sia colpevolmente deficitaria in questa Amministrazione, e contestualmente ci si interroga di come e dove si trovi il “vergognoso”!
LE OO.SS.
CGIL fp CISL fp DICCAP-SULPM

Il Sindaco Colligiano Canocchi

Il Sindaco Colligiano Canocchi

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – FRANKO: “Tranquilli ho da lavorare!”… Il Barzanti non molla i mille euro!!! Il Valentini cambia la storia!!!

25 ottobre 2016 1 commento

Ceccuzzik dichiara che non ha nessun interesse per rientrare nella politica cittadina. Questo mi fa piacere, ma mi fa riflettere sulla situazione politica attuale di Siena. Parlando di amministratori devo dire che Don Brunetto e Company, mi fanno rimpiangere il buon CECCUZZIK.

Mi spiego:

chi mi conosce sa ho sempre contestato la politica del Ceccuzzi di quegli anni. Non mi piaceva e non è che voglio fare una revisione. Il Ceccuzzi era parte del groviglio armonioso e molti dei disastri accaduti a Siena sono colpa delle sue scelte politiche. Non avrà colpe dirette (penalmente parlando), ma politicamente è uno dei maggiori responsabili. C’è da dire però che almeno Ceccuzzi aveva una sua idea di città, una sua idea di dove portare questo territorio. Un’idea come si è visto sbagliata, ma almeno un’idea l’aveva. Vi domando e mi domando, ha un’idea la giunta di Don Brunetto per il futuro di Siena e dei suoi cittadini? A me pare proprio di no!

Siamo passati quindi da una classe politica con idee sbagliate ad una classe politica che non ha idee, francamente preferisco la prima perchè un’idea sbagliata può essere corretta, mentre un’idea che non c’è è molto più pericolosa.

Detto questo auguro al Ceccuzzik e a noi stessi che le nostre strade non si incrocino più… PORA SIENA

Un appello a quelli di Siena Attiva, abbiate il coraggio di fare nomi e cognomi!!!

“Sono tornati sulla scena personaggi che hanno caratterizzato una fase superata”

Franco Ceccuzzi: “Non torno in politica, l’impegno per il Si è altra cosa”

FACCIAMO UN APPELLO PER BARZANTI: DATEGLI IL VITALIZIO E LUNGA VITA A #QUELLIDELLADIAVOLINA

Per poco più di mille euro (e un ps)

Mps: nel nuovo piano industriale utili per 1,1 mld e 2600 esuberi

UNISI: laurea facile, fotocopia difficile

Valentini cambia il percorso della Francigena a piacimento?

AAA Cercasi dirigenti umili e attenti

Ecco qua quelli che hanno fatto cambiare Siena… In peggio!!!

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La Smart City ha bisogno di una classe dirigente umile e attenta! A Siena ci stiamo lavorando Mankuso e Don Brunetto sono sulla buona strada!!!

24 ottobre 2016 Commenti disabilitati

Visto che Milly Tucci, che è tra le massime esperte di innovazione in Italia, dice che per avere una SMART CITY dobbiamo avere una classe dirigente “umile e attenta”.

Signorina!!! Lei è venuta nella città modello, infatti la classe dirigente senese è “umile e attenta”, queste qualità sono sotto gli occhi di tutti!!!

Vorrei quindi chiedere a questa classe dirigente se ci fa la cortesia di ascoltare i cittadini senesi e prendere decisioni serie, se hanno la cortesia e l’umiltà di preservare Siena e non trascurarla come in questo momento, in cui abbiamo strade rattoppate, giardini pubblici fatiscenti. Per non parlare della sicurezza che è sempre meno anche perchè i nostri “attenti” amministratori tendono a sottovalutare quello che accade a Siena.

Fa piacere che tanti ultra quarantenni siano attenti al futuro con le nuove tecnologie smart, per loro meglio le lampadine smart a Led del Sor Mankuso che la sistemazione della pietra serena!

Credo sia necessario partire dal presente perchè è nel presente che noi viviamo ed è da qui che dobbiamo pensare al futuro. Se i nostri umili amministratori fossero così gentili da dirci cosa vorranno fare tra 5 minuti e non fra un anno i senesi apprezzerebbero moltissimo. Grazie!!!

PORA TEDDY SIENA!!!

Atene piange e Sparta non ride

La scelta di (Valentini) Bruno, con 9 Ps…

In Borsa a +10,9%. Oggi cda per piano industriale conti trimestrali

Il nuovo MPS?

Denuncia-querela di Ponte per intimidazioni e minacce

Robur, Valentini e Mulinacci rispondono a Ponte: “Compromesso e firma definitiva in tutta tranquillità, no alle speculazioni”

A volte ritornano… e non è sempre una buona notizia

Strage di alberi lungo i torrenti: quale ruolo (e quale guadagno) ha avuto il Comune?

Taglio degli alberi urbani: il pagamento avviene tramite legname?

Il latino della domenica – 191

ROBUR SIENA – Piacenza 2-3. Le querelle

 La settimana delle vergognose sanzioni disciplinari che affondano sempre più il Palio (quello di Siena)

161024-0001

La rubrica SMARTISSIMA – L’asfalto diventa arte!!!

22 ottobre 2016 2 commenti

Ma che ci frega delle classifiche delle città SMART? Noi siamo smart e basta, con le nostre bici che viaggiano come dei CIAO anni 70, con la “Y” che se ne sbatte dei disabili, con le telecamere per la sicurezza sempre promesse ma ancora non installate. Siamo smart e con l’asfalto siamo diventati impareggiabili, ormai le toppe sono delle installazioni di arte contemporanea!!! Ecco qui le ultime toppe artistiche effettuate dagli uomini smart di Don Brunetto. Siamo in Piazza d’armi lato Caserma… Vi piace? Ne saranno realizzate altre statene certi!!! PORA SIENA

 

img_3880 img_3881