Annunci

Archivio

Archive for novembre 2017

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il silenzio dei Candidati a Sindaco… Organizziamoci per la pernacchia in Piazza a Don Brunetto… E’ morto il Professor Sandro Forconi…

16 novembre 2017 4 commenti

Come certo i lettori più assidui avranno notato è un periodo di silenzio per Il Santo. Un silenzio che fa pari con quello di tutti i candidati a Sindaco. Non si vede a pochi mesi dalle elezioni uno straccio di programma sul quale basarsi. Va bene la fiducia nei vari candidati, ma cosa vogliono per il futuro di Siena e quindi per tutti noi? Forse sono tutti impegnati a cercare alleati, scordandosi che il miglior alleato sarà sempre e comunque il popolo senese.

In questi giorni si è aggiunto al folto gruppo dei candidati sindaco il Generale Fucito di CasaPound, già molte polemiche ha suscitato on line la sua candidatura, c’è comunque da chiedersi perché gli elettori guardano dalle parti di CasaPound, forse i partiti tradizionali sono troppo distanti dalla popolazione e persone come Fucito riescono invece a comprendere meglio i bisogni della gente? Vedremo, ci aspettavamo un autunno caldo invece mi pare proprio “DIACCINO” come si dice a Siena.

Parlando ancora del caso Rossi è notizia di oggi che sono stati aperti due nuovi fascicoli, mentre verranno ascoltati dalla Procura di Genova alcuni personaggi senesi, tra cui MUSSARI GIUSEPPE che chissà quali lacrimoni farà nel ricordare il tragico evento.

Mentre altri lacrimoni (dalle ridate) ce li fa fare il mitico Don Brunetto con le sue continue esternazioni, mi riferisco alla lettera aperta inviata a Casini, veramente a Siena siamo senza memoria, altrimenti almeno 10 mila senesi dovrebbero ritrovarsi sotto il Palazzo Comunale e fare una bella pernacchia al Primo Cittadino… PORA SIENA

P.S: Sentite condoglianze alla famiglia Forconi per la perdita del Signor Sandro

Siena in lutto per la scomparsa dal professor Sandro Forconi

Banca MPS: Valentini, con incredibile candore, scrive a Pierferdinando Casini (?!)

Commissione d’inchiesta sulle banche: continuate con le strumentalizzazioni “su commissione” o ripristinate la veridicità dei fatti? – Capitolo primo

La novità Casapound (e 4 Ps)

Dove e quando?

Sulla strada della distruzione dell’Università pubblica italiana

Fra le pieghe della commissione su Mps (e tre ps)

Morte David Rossi, la procura di Siena apre due nuovi fascicoli

Legano la commessa e ripuliscono la gioielleria: caccia all’uomo

MONTE DEI PASCHI DI SIENA/ Mps, in Borsa chiude a -4,9%

Via Celso Cittadini

Annunci

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Mangi a scuola ma non ti faccio lavare le mani!!! Mussari torna in Calabria, la gente piange disperata!!!

13 novembre 2017 Lascia un commento

Le scuole senesi vogliono essere moderne e propongono di rimanere a casa il sabato. Chiaramente durante la settimana c’è un giorno lungo in cui gli studenti delle medie rimangono a scuola fino alle 16:30 circa. Niente di male! Direte! Invece i problemi sono e molti, il primo riguarda il pranzo, i ragazzi sono costretti a mangiare al proprio banco, anche perché le scuole medie non sono dotate di refettorio. Molti insegnanti non mandano i ragazzi al bagno a lavarsi le mani (anche perché molte scuole non sono dotate di sapone e molti si portano da casa anche la carta igienica), ma hanno chiesto alle famiglie di portare i fazzoletti umidificati!!! Come vedete si insegna benissimo la storia, ma sull’igiene si soprassiede.Chiedo a voi lettori se è normale far stare 8 ore e passa gli studenti fermi in classe pure per la pausa pranzo. Mi sono informato è il sistema che viene utilizzato dalle multinazionali in Cina,  evidentemente si vuol far abituare i ragazzi ad essere schiavi, buoni e zitti, chi può faccia qualcosa. (Su questo argomento ci torneremo)… SOTTO UN VIDEO PER GLI INSEGNANTI SENESI!!!

Una notizia mi ha spaccato il cuore, Mussari torna in Calabria! E’ un vero peccato per Siena perdere una persona come Lui, così capace a guardare lontano per il bene della città, gli auguro ogni bene in terra calabrese, con la speranza che qui non torni più perché avrà tanto da fare come avvocato.

Ondata di furti a Siena, tutto va bene, non vi preoccupate se vi sfondano le porte, vi rubano gli oggetti più cari pensate che c’è chi sta peggio e comunque non vi lamentate le statistiche sono in calo.

Un uomo ricattato da una donna per aver fatto sesso extraconiugale, Lei chiede 6000,00 euro per non dirlo alla moglie! Un po’ tantino, nemmeno fosse stata Moana Pozzi!

Siena capitale dello Sport? Magari ci fossero gli impianti!!! I ragazzi della Libertas costretti ad allenarsi alla fontana di San Prospero!!!

Surreale mozione di Siena Cambia sull’ospedale: ecco l’intervento di Marco Falorni (IPS)

Mussari torna in Calabria

Furto in una villa a Sovicille

ASD Libertas Nuoto Siena:”Estromessi dall’uso della piscina

Giuseppe Mussari farà l’avvocato in Calabria

Monte dei Paschi di Siena/ Mps, l’approdo in commissione banche (oggi, 13 novembre)

ROBUR SIENA – Pontedera 2-3. Le casarelle

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Minacce a Natalini eppure siamo a Siena non a Palermo!!! Mps perde il 4,7% andiamo bene!!!

9 novembre 2017 Lascia un commento

Minacce al PM Natalini, un fatto grave gravissimo. Chi vuole intimidire uno dei PM che ha indagato sull’omicidio Rossi? Vedremo se le indagini porteranno a qualche risultato.

Ieri sera cena dei 10 anni dal terribile acquisto dell’Antonveneta, il sottoscritto non c’era anche se sono stato uno dei primi a scriverne. Ho spiegato all’amico ERETICO il perché, d’altra parte come dice il mio amico Montigiani è il caratteraccio che ci contraddistingue!!!

Spero comunque che tutto sia andato bene, il ristorante del mio amico Fagnani è ottimo!!!

Un messaggio agli anti-blogger, non pensate che se siamo su visioni diverse siamo divisi e in guerra tra noi, non cominciate a fregarvi le mani, perché abbiamo opinioni diverse. Non potete capire il legame che c’è tra di noi, un legame che può essere paragonato ai campi di battaglia, dove i soldati diventavano fratelli combattendo fianco a fianco, noi ci siamo fatti le ossa in anni di battaglie solitarie, per fortuna non ci hanno sparato, ma il legame tra di noi è ottimo e saldo, perché per Noi viene prima Siena…

Lettera con proiettile e minacce a pm Siena Natalini

Solidarietà dell’Associazione magistrati a Natalini: possibili misure di protezione per il magistrato

L’inconsistenza del palcoscenico

Mps, in Borsa chiude a -4,76%, sotto i 4,3 euro ad azione 

Mps chiude 20 sportelli: debanchizzati i piccoli centri

Giustizia e Palio

Pistoiese – ROBUR SIENA 1-2. Le piantarelle

Dal sito delle IENE

 

 

Libero Contributo – La valigetta del Signor Rossi…

8 novembre 2017 1 commento

Visto che non tutti hanno FACEBOOK, pubblico questo post di Ranieri Rossi…

Dal momento che si sta creando la psicosi valigetta scomparsa specialmente dopo l’articolo su Repubblica, vorrei chiarire (spero definitivamente alcuni punti). Questo anche in quanto ieri sera mi hanno detto che sono stato tirato in causa da un blogger locale, che evidentemente pensa che ci sia del vero nella storia degli spari in via Dei Rossi e che collega questa fantasiosa vicenda alla valigetta misteriosa.
1) Non ho mai notato se David portasse con sé una valigetta, anche perché non c’è niente di strano in tutto questo. Pure io che sono un anonimo ricercatore universitario tal volte mi porto dietro una valigetta con del lavoro da fare a casa.
2) Ovviamente se la portava per lavoro e/o a casa sarebbe stata cosa assolutamente normale
3) L’unica volta che ho notato che aveva una valigetta è stato il 7 Novembre 2012, episodio triste in quanto il mio babbo, si trovava in ospedale e noi andavamo a trovarlo all’ora di pranzo (intorno alle 12). In quel momento i medici ci hanno detto che si era aggravato (sarebbe deceduto due giorni dopo) e che l’avrebbero portato in terapia intensiva. Ovviamente David come tutti noi è restato lì, come è normale che fosse. Nel pomeriggio quando è dovuto andare al bagno ci ha detto di tenere d’occhio quelle valigetta.
4) Chiunque sano di mente penserebbe che aveva con se la valigetta non tanto perché c’erano i codici per lanciare missili termonucleari o documenti che si doveva portare sempre dietro ma bensì perché veniva da fuori e doveva andare al lavoro o al contrario veniva dal lavoro e doveva andare fuori. Chiaramente essendo l’ufficio in piazza Salimbeni se il pomeriggio doveva andare ad esempio a Poggibonsi non è logico che dopo la visita al babbo tornasse a prendere la valigetta o viceversa se veniva ad esempio da Firenze era logico fermarsi all’ospedale e poi andare al lavoro. Pure io avrei fatto la stessa cosa, nonostante la mia valigetta contenga solamente articoli scientifici. Una valigetta comunque attira qualche balordo in cerca di oggetti di valore.
5) Quindi è stato solo un imprevisto il fatto che avesse con sé una comune valigetta da lavoro
6) Non si trattava comunque di una valigetta rigida con chiusura click clack tipo tele film americani ma di una anonima valigetta scura tipo quella della foto (si tratta di quella che ho io).
7) La leggenda della valigetta è nata dal fatto che i PM chiedono a qualcuno tra quei pochi che hanno interrogato se David avesse una valigetta o usasse un’agenda per prendere appunti. Quindi poi qualche giornalista mi ha chiesto di questo fatto e io gli ho raccontato che l’unica volta in cui l’avevo notata era all’ospedale.
8) Quindi non ho la minima idea se la portasse con sé per lavoro magari chiedetelo ai suoi colleghi, e poi magari chiedetevi anche cosa ci sarebbe di strano.
9) Se a qualcuno vengono dei dubbi che quella che ho a casa sia la valigetta di David in cui custodisco qualche segreto eviti di scardinarmi la casa in quanto visto la confusione mediatica che si sta facendo su questa fantomatica valigia ho deciso di riportarla immediatamente in ufficio. Per cui potete beatamente scardinare quello, si trova al Polo Scientifico di San Miniato, poco dopo l’entrata, Dipartimento di Scienze della Vita, la lascio bene in vista sopra una sedia.

Categorie:libero contributo

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il caso Rossi divide i blogger… Il Monte dei Paschi in utile!!!

8 novembre 2017 2 commenti

Che il caso Rossi sia divisorio non vi è dubbio, gli articoli de L’Eretico (leggi) e dello Stanzino Digitale (leggi) non mi convincono del tutto.

In tutta questa storia, l’unica verità che mi pare sia sotto gli occhi di tutti è che le indagini siano state fatte diciamo così in maniera superficiale.

Si deve a Report e soprattutto a Daniele Magrini ad aver fatto conoscere ai senesi e agli italiani la vicenda di David Rossi e di aver messo sotto i riflettori alcune parti di questa triste storia che il grande pubblico non conosceva.

Suicidio od Omicidio?

Leggendomi sapete come la penso, sapete anche quale è la mia opinione su David Rossi che è sempre rimasta la stessa anche dopo la morte, non credo però che volere e cercare la verità sia il modo di riabilitare una persona che era immersa nel groviglio armonioso.

Ci sono tanti punti oscuri in questa vicenda a cominciare dal fatto che si è chiuso subito per suicidio, tralasciando immediatamente altre tesi.

Le tesi dei periti di parte creano molti dubbi che quello di Rossi possa essere un suicidio. La tesi della Procura, in cui si spiega che Rossi si è attaccato a qualcosa per suicidarsi e poi ha tentato di risalire a me pare strana, Rossi aveva un grande potere a Siena, ma non quello di Spider Man.

Questi solo alcuni degli aspetti che lasciano perplessi, ci sarebbe la storia dei fazzoletti, anche se dubito che un omicida possa aver lasciato tracce così evidenti, allora perché non analizzarli sarebbe stato punto in più a favore della teoria del suicidio.

Insomma se si fosse lavorato in maniera diversa, forse ci sarebbero stati anche meno dubbi. Quello che non mi spiego è anche questo, perché la procura non è stata più attenta, perché è stato possibile attaccare il metodo delle indagini? Non era meglio per la Procura, se davvero aveva qualcosa da non far conoscere, lavorare in maniera diversa? Mhaaa…

Comunque la si pensi qualcosa che non va in questo caso c’è ed allora mi sorge il dubbio anche su altri processi vedi quello dell’incendio in Curia dove si è stabilito che l’incendio è doloso, ma non si è ma cercato il vero responsabile oppure anche certi processi in cui tira di qui e tira di là siamo arrivati alla prescrizione.

Un’ultima cosa su questa vicenda, che mi infastidisce e non poco. Gli amici di Rossi, alcuni suoi colleghi che scrivevano anche su FACEBOOK dopo poche ore che la colpa della morte di Rossi era dei blogger ora cosa pensano? Abbiamo sentito quello che pensa il DE GORTES, ma gli altri cosa hanno fatto per conoscere la verità sulla morte del loro amico o presunto tale? A me pare poco, se non rimanere alla finestra per vedere cosa accade in strada… PORA SIENA!!!

 

Caso-Rossi: la curiosa valigetta (e Danielito Magrini)

Esclusiva intervista al sig. Hanzo su quello che sta succedendo a Siena e dintorni

Si indaga sui festini: io (ahimè) non c’ero

Il Monte dei Paschi torna in utile nel terzo trimestre 2017

Corsi, Bianchini e Falorni: “Il centrodestra non va escluso”

SENENSIS

Palio di Siena del 16 agosto 2017: le proposte di sanzione

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – David Rossi uno sparo nel buio!!!

5 novembre 2017 1 commento

L’omicidio Rossi si tinge ancora di Giallo, chi è la persona che si è presentata all’avvocato Goracci come Antonio Muto?

Leggete l’articolo della rassegna stampa di oggi, il mistero si infittisce. Certo chi voleva dare a noi blogger la colpa…

Mps, un misterioso testimone e il giallo sulla morte di Rossi. “Ho sentito anche uno sparo”

Procura under attack: e da che pulpito, poi…

A metà dicembre si decide su Mps?

MONTE DEI PASCHI DI SIENA/ Mps, i costi sociali delle crisi bancarie

Piccini: “La cultura sia essenziale per Siena”

Robur beffata in pieno recupero dal Livorno, il finale è 1-2

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Sospetti Smart per il furto delle bici… Gigiolo in video…

3 novembre 2017 1 commento

All’ospedale crolla un controsoffitto, tragedia sfiorata, ma dai va tutto benissimo!!!

Vi ricordate i soldi della Regione che Valentini voleva utilizzare per spianare il Policlinico e costruirlo ex novo nel solito posto? Forse sarebbe il, caso di utilizzarli per la manutenzione ammesso che questi soldi siano mai arrivati.

Saranno mica come i 40 milioni che a Regione ci doveva dare per la sconfitta di Siena Capitale della Cultura? Valentini ha chiesto a Rossi il quale ha risposto: “Bevi meno e pedala di più!!!” detto fatto…

A proposito ma Sacco che fine ha fatto? Sembra sita stato avvistato a girovagare nei boschi in cerca di Bollani e i suoi Bovi, con maglietta Magenta e slippini coordinati!!!

Furto di bici con spaccata, 80 mila euro di bici rubate, le indagini sembra si stiano muovendo verso gli smarristi senesi, Mancuso ha già presentato l’alibi: il quel momento stava infiascando gas naturale per non inquinare, conferma un inquilino del suo palazzo con la frase: “Un ci si sta più dal puzzo!”.

Scusate lettori oggi m’è presa così ogni tanto bisogna anche ridere… PORA SIENA!!!

Caso Rossi: omicidio? Allora si dica chi è stato…

Ha ragione L’Eretico: basta con le suggestioni e diteci chi è stato! E non strumentalizzate Siena per ragioni che non risultano per niente chiare!

Crollo del controsoffitto: la nota dell’Aous

Piazza Affari: ancora un passo avanti

“Paradosso senese”

Fondazione MPS: Valentini lasci le nomine al prossimo sindaco… se davvero vuole bene alla città!!!

Tutte le componenti del PD sono contro la riconferma del Sindaco Bruno

Pancino e il barre

Sette candidati per Biancaneve

Come diceva Almuta Nabbi nel suo articolo ci sono 7 nani per Biancaneve ecco in video uno di loro GIGIOLO…