Annunci

Archivio

Archive for aprile 2018

La Rubrica dei RICICLATI – Se voti il Finucci finisce tutto a vino e Tarallucci!!!

28 aprile 2018 8 commenti

Ed eccoci qua!!! Siena è piccina e con tutte queste liste non vai a pescare anche un economista che sa tutto di banca nelle liste elettorali?

Oggi si parla di Giorgio Finucci noto economista senese ospitato molte volte su questo blog, il quale dopo una mia critica si è impermalosito e non saluta nemmeno se gli passi accanto!!!

Devo essere sincero non ci dormo da mesi e sto facendo terapia per superare questo dolore!!!

Ma bando alle ciance il Dottor Finucci si candida per sostenere il buon Valentini (quello che secondo il fine economista ha risanato il bilancio del Comune di Siena). Mentre nel 2013 sosteneva la Lista Cittadini di Siena con candidato a Sindaco il Dottor Tucci, leggete quello che diceva nel 2013. Veramente coerente tanto coerente che lo VOTO!!! Chissà che hanno da dire quelli di PIETRASERENA…

Spot elettorale: Se voti il Finucci finisce tutto a vino e Tarallucci!!! PORA SIENA!!!

Annunci
Categorie:libero contributo

La Rubrica dei Riciclati – Civici che più civici non si può!!!

27 aprile 2018 Commenti disabilitati

Vi ricordate DAVID CHITI? leggi

Quello che sosteneva il Ceccuzzi?

E’ sceso in campo a tutto bollore!!! Lui si che è un civico, IO CI CREDO e lo VOTO!!!

PORA SIENA!!!

Categorie:libero contributo

La Rubrica dei disastri – Il Comune di Siena trasmette abusivamente?

26 aprile 2018 1 commento

Ricevo e pubblico

 

Una interrogazione a risposta scritta è stata presentata dal consigliere Marco Falorni, capogruppo di Impegno per Siena, in merito ad una sentenza del Tar del Lazio. Qui di seguito eccone il testo.

Appreso:

– Che la Sezione Terza Ter del Tar per il Lazio (presidente Riccardo Savoia, estensore Massimo Santini), con decisione depositata lo scorso 2 marzo 2018, ha rigettato il ricorso del Comune di Siena per l’annullamento del provvedimento del Ministero delle Comunicazioni, Ispettorato Territoriale Toscana, recante diffida a continuare nell’attività di distribuzione via cavo dei segnali irradiati via etere dalle concessionarie del servizio di radiodiffusione televisiva terrestre e satellitare;

– Che, in particolare, l’Ispettorato Territoriale Toscana, dopo aver rilevato che il Comune di Siena aveva installato uno specifico impianto per la ripetizione e la distribuzione via cavo di programmi trasmessi dalle concessionarie del servizio radiotelevisivo, aveva inibito la prosecuzione di tale attività per la mancanza, al riguardo, della prescritta autorizzazione ministeriale;

Considerato:

– Che il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso del Comune di Siena, avendo rilevato che il titolo concessorio non era stato richiesto;

– Che, con il rigetto del ricorso da parte del Tar del Lazio, la diffida a suo tempo emanata dall’Ispettorato Territoriale Toscana ha ripreso efficacia, e conseguentemente il Comune di Siena dovrebbe cessare il sistema di ripetizione e distribuzione via cavo;

CHIEDO al sindaco:

– Se ha intenzione di ottemperare a quanto disposto dal Tar del Lazio e come pensa di assicurare ai cittadini senesi la regolare ricezione del segnale televisivo trasmesso dalle concessionarie”.

La Rubrica dei Riciclati – Federico Minghi IL VIGNAIOLO CREATIVO!!!

26 aprile 2018 Commenti disabilitati

Federico Minghi (clicca), da delfino del noto Marzucchi a TALENT SCOUT di politici senesi, il MINGHI che segue le orme del ROSATI sostiene ed  entra nella squadra del DE MOSSI per il CENTRO DESTRA!!! Un bel cambiamento per il Vignaiolo Creativo già vice-segretario del PSI RIFORMISTI (clicca e leggi). Troppa vinoterapia rischia di far sbagliare strada… PORA SIENA

 

 

Editoriale de Il Santo – Mi presento sono Il Santo…

24 aprile 2018 6 commenti

Ieri sera incontro De Mossi vs Valentini serata interessante e utile per capire alcune cose.

L’evento era moderato dalla giornalista di Antenna Radio Esse Cristiana Mastacchi, varie domande ai candidati che si sono affrontati come ha detto De Mossi  in perfetto stile inglese.

La Mastacchi è quella a destra

Era previsto l’intervento del pubblico, che poteva fare domande scrivendole in un Block notes che passava per il pubblico. Ho fatto la mia domanda, non importa quale era, ma ho fatto un errore, non mi sono firmato Federico Muzzi, mi sono firmato Il Santo. Un errore imperdonabile per la giornalista, infatti ha letto tutte le domande tranne la mia che in ordine era la terza. Al che ho alzato la manina e ho chiesto perché non aveva fatto la mia domanda.

La risposta è stata degna di quel giornalismo di provincia che ha fatto nascere i blogger senesi: “Io a te non ti conosco!! Non hai messo il nome e il cognome quindi non leggo la tua domanda”

Incassato il colpo aspetto la fine dell’incontro e rivolgo le mie rimostranze alla giornalista, in fondo non sono un famoso senese come la BATINA o BEPPE di BEDO, ma questo blog ha al mese più accessi e contatti della Radio in cui la giornalista lavora. Quindi qualcuno mi conosce, come mi conoscono i telespettatori di Siena Tv dove intervengo settimanalmente nella rubrica di Daniele Magrini DI SABATO. Lo so noi blogger siamo sempre stati invisi  ai giornalisti che negli anni del groviglio ci raccontavano che tutto andava bene e che non c’era da preoccuparsi. La signora a mio avviso non ha fatto un buon servizio alla sua categoria, perché anche se non avevo scritto il nome ed il cognome bastava che chiedesse “Scusate, qui c’è qualcuno che vuol fare una domanda ed ha scritto IL SANTO, siccome sono stata su Marte per questi 14 anni potete dirmi chi è?”

Cara Mastacchi, mi presento, sono FEDERICO MUZZI detto IL SANTO, non perché lo sono, ma perché sono un appassionato dei telefilm di Simon Templar.

Ho preso questo nome, perché ai tempi del Groviglio che magari lei conosce bene, bisognava lavorare in anonimato, perché le conseguenze erano pesanti. D’altra parte in quel periodo il povero Davide Rossi distribuiva pubblicità a tutti i canali di informazione e quindi le voci contro erano mal viste. Dopo il professor Grasso (IL SENSO DELLA MISURA) in ordine di tempo è nato IL SANTO, poi L’Eretico e Fratello Illuminato Bastardo Senza Gloria.

Il Blog è nato per sopperire alla mancanza di informazione di questa città. Non sono un santo, sono una persona che ha fatto i suoi sbagli, ma che conosce profondamente questo sistema marcio in cui ancora molti sguazzano. Sono una persona che nella vita ha sempre detto quello che pensava e non ha leccato nessun deretano per farsi strada, probabilmente questo mio carattere ha condizionato molto il mio lavoro e anche la mia famiglia, ma la mattina mi guardo in faccia e mi sento pulito. Chissà quanti possono fare altrettanto a Siena. Quello che ho fatto l’ho fatto per questo città distrutta da una casta politica e da un popolo di leccaculo che non si rende conto che danni ha fatto e che continua a fare!!! Se non mi conosce cara Mastacchi è un suo problema, una giornalista che si interessa della città, della politica di questa città che non conosce i blogger (simpatici o antipatici che siano) ha una lacuna nel lavoro che fa. Quindi si studi i recenti anni di Siena e tiri le conclusioni del ruolo che noi abbiamo avuto in questa città. Non cerco onori come sono certo non li cercano gli altri blogger, ma di sicuro il diritto di fare una domanda me lo sono meritato sul campo e Lei ieri sera ha toppato vistosamente.

Detto questo ringrazio il portavoce del Sindaco uscente Valentini, che mi ha detto che si dissociavano da quel modo di fare. Consiglio al Valentini di continuare la sua opera di liberazione, visto che si è vantato di aver liberato Siena.

Un ultima considerazione vorrei farla per i due assessori che erano in sala ieri ed hanno assistito alla performance della MASTACCHI, mi conoscono personalmente, bastava che alzassero la manina e dicessero che IL SANTO ero io, magari la giornalista visto il ruolo dei due mi avrebbe fatto parlare (il potere piace a certe persone), ma si sa il coraggio non è per tutti PORA SIENA!!!

Categorie:libero contributo

La Rubrica dei riciclati – Marzucchi e Lorenzetti… il Nuovo che avanza…

23 aprile 2018 4 commenti

Nuova rubrica da Campagna elettorale I RICICLATI, il buon Marzucchi e il Lorenzetti sono come le lattine di alluminio, si riciclano di continuo!!!

PORA SIENA!!!

Categorie:politica senese

Editoriale de Il Santo – Quando uno è Smart è Smart!!! Il progetto della Formula E

17 aprile 2018 3 commenti

Vi ricordate il progetto FORMULA E che Carlo Bartalini aveva presentato qualche anno fa? Un progetto ambizioso, che non ha avuto seguito per Siena, ma si è realizzato a Roma in questi giorni. Un’occasione persa da amministratori smartissimi! Ecco tutta la cronistoria raccontata da Carlo Bartalini, tra il Sindaco e l’ex-vice Sindaco che cercano di farci credere che Cristo è morto dal freddo!!!

In questi anni ho avuto notizie di progetti presentati da privati, bocciati dall’amministrazione e poi ri-presentati come propri, chiaramente non ne ho le prove, ma il modus operandi che mi hanno descritto è lo stesso di cui parla Carlo Bartalini… 

Pubblico solo Carlo, le risposte dei due SMARTISSIMI leggete su FB… PORA SIENA!!! 

 


Nel novembre 2014 dopo mesi di impegno per creare l’evento Siena Future City e il Gp Formula E, la Società preposta all’organizzazione della Campionato Formula E, presa visione dei dati forniti e delle valutazioni tecniche da noi effettuate avvalendosi di professionisti del settore, ritenne percorribile il progetto Siena e mi inviò il contratto di fattibilità, così da iniziare il rapporto e avviare il progetto. Contratto che consegnai direttamente nelle mani dell’allora Vice Sindaco, rimanendo in attesa di notizie.
A dicembre riuscimmo a portare la Formula E al debutto sul territorio nazionale come madrina del Motor Show di Bologna, dove, con lo stesso Vice Sindaco presente, facemmo conoscenza diretta coi responsabili del Campionato che si confermarono convinti di poter iniziare le valutazioni, restando in attesa della firma sul contratto.
A gennaio 2015, preoccupato dal ritardo nella conclusione del contratto da parte del Comune, oltre che da un certo allentamento del rapporto con il Vice Sindaco, non imputabile a me, venni contattato da un responsabile della Federazione Internazionale ed informato che “qualcuno a Siena sta parlando con personaggi non facenti parte della Federazione, è a rischio il progetto”.
Chiesi spiegazioni al riguardo a Mancuso, che non mi vennero fornite se non dopo quasi un mese, in occasione di un incontro casuale.
Ne emerse che, senza informarmi, con assoluta mancanza di rispetto e fiducia nei miei confronti, il Sig. Mancuso aveva percorso canali del tutto personali e certamente non ufficiali, rivolgendosi a soggetti ignoti, dei quali ad oggi non conosco né i nomi né i titoli; gli stessi avevano dichiarato il circuito non idoneo preventivando altresì la somma, oramai a tutti nota, di 10/15 milioni di euro per la realizzazione dell’evento (a cosa fosse destinata non è dato sapere). Ciao Carlo, arrivederci, faccio da solo.
Da quel giorno nessuno dal Comune si è più fatto sentire; ho scoperto i dettagli delle loro iniziative solo nei giorni scorsi attraverso le dichiarazioni di Valentini, rimanendo a dir poco stupito da certi dettagli e, specialmente, dal comportamento tenuto nei confronti miei e di coloro che avevano contributo al progetto, tenuti all’oscuro di questi passaggi.
Ovviamente il contratto non fu firmato, ed essendo quello l’unico mezzo ufficiale per valutare la fattibilità, non sapremo mai se il sogno sarebbe potuto diventare realtà.
Per di più, così facendo, abbiamo fatto una pessima figura, tanto è vero che non siamo stati nemmeno menzionati in questi giorni in cui la Formula E trova il suo tesoro a Roma.
Privati di un sogno e anche di quel piccolo riflesso di immagine che ci saremmo meritati.
Per quanto mi riguarda, energie e finanze andate perse così come parte del rispetto conquistato con serietà in anni di lavoro da parte di un certo ambiente.
E nemmeno un grazie.