Annunci

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – C’è il palio non ci svegliare!!! Pian delle Fornaci nuove abitazioni, sempre più aggrovigliati…

6 giugno 2017 6 commenti

Sono un po’ stanco, lo ammetto. La situazione senese mi appassiona sempre meno. Ci sono in questa amministrazione evidenti conflitti di interesse, c’è un Sindaco indagato e rinviato a giudizio. La città dorme, aspettando il Palio, in quei giorni vedrete che ci sarà il benservito a quello che resta della nostra banca, perché in quei giorni puoi fare e dire quello che vuoi i senesi dormono, si divertono lasciano da parte i problemi, in sostanza sono più che mai distratti. La politica e il potere questo lo ha capito ed agiscono in quei giorni sempre da tanti anni. inutili saranno gli appelli di Don Brunetto per la banca. Ormai di sicuro tutto è già stabilito. Ai senesi non rimarrà altro che sfogarsi sui social e ciucciarsi il calzino come dice il figlio di HOMER SIMPSON… PORA SIENA

Rompere i grovigli intorno all’urbanistica

C’è ancora confusione

 Mps e il prezzo di cessione degli Npl

Cna: “Mps sostenga lo sviluppo del territorio”

Movimento Siena 5 Stelle: ”Pian delle Fornaci, a che scopo queste …

Lo sfruttamento selvaggio del Campo deve finire

Truffa ad anziani, si chiude il cerchio su un napoletano

Sinistrega

 

 

 

Annunci

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La lunga agonia di Siena… I parcheggi all’ospedale… Protesta a Santo Spirito…

31 maggio 2017 Commenti disabilitati

Su Facebook non si placa la vicenda di Falaschi, ma il buon avvocato conferma sulle pagine de LA NAZIONE la notizia che L’ERETCO ha dato per primo. Quindi niente fake news o bufale, solo la verità che piaccia o no è andata proprio come Raffaele Ascheri ha descritto. Purtroppo i grillini continuano a non rispondere ed anche nella trasmissione di Daniele Magrini dicono che sono attaccati dai blogger, forse non sanno che NOI siamo temprati da lunghe battaglie con il PD, vorrei suggerire che forse sarebbe meglio accettare le critiche che non usare sistemi a cui noi siamo purtroppo abituati. L’unico che risponde è ROMOLO SEMPLICI, ma non è dato sapere se lo fa per conto dei grillini, di Pietra Serena o a titolo personale… PORA SIENA

La lunga agonia (politica) di Siena

Parcheggi all’ospedale: il PD si fa bello con le chiacchiere, ma di fatto si continuerà a pagare

A tutta birra!!

Processo Mps: il 6 giugno si entra nel vivo

Come

Editoriale de Il Santo – L’opinione dell’avvocato DE MOSSI su quanto accaduto a Milano…

30 maggio 2017 3 commenti

Si trascina da una settimana la vicenda “FALASCHI”, notizia veritiera che ha scoperto Raffaele Ascheri e commentata da Carlo Regina e dal sottoscritto. Commenti che hanno scatenato le ire di Romolo Semplici e dei 5 Stelle.

Ecco quello che ne pensa l’avvocato Luigi De Mossi…

 

 

Categorie:libero contributo

Libero Contributo – Il Consorzio Bonifica, con i numeri che ha, perché affida i lavori all’esterno?

29 maggio 2017 1 commento
PDF Stampa E-mail
Si può ben capire che per i cittadini sia difficile digerire l’ennesimo balzello preteso per mantenere la struttura del Consorzio Bonifica. Fra l’altro, sorge spontanea una domanda: visto che il Consorzio Bonifica Toscana Sud ha la bellezza di 84 dipendenti, di cui ben 41 operai alla guida di numerosi escavatori e trattori, e 19 tecnici che progettano gli interventi, perché mai capita così spesso, come è stato confermato anche in consiglio comunale, che i “disboscamenti” degli argini dei torrenti vengano affidati a ditte esterne, che poi vengono pagate tramite il legname segato? Non potrebbe pensarci direttamente il Consorzio, visto l’imponente numero di uomini e mezzi di cui dispone?

 

 

Inoltre, il tributo, nuovo di zecca, escogitato dalla Regione Toscana, si configura come l’ennesima tassa patrimoniale a carico dei cittadini, come se non bastassero l’Imu e le altre tasse che colpiscono gli immobili, le imposte di bollo sulle rendite mobiliari e quant’altro. E poi da sinistra chiedono ancora di istituire una tassa patrimoniale! Perché queste cosa sono? E poi, non potrebbe pensarci direttamente la Regione Toscana, attraverso i propri corposi uffici e dipartimenti, a ripulire gli argini dei fossi? C’è bisogno di mettere su altri carrozzoni in tutta la regione con centinaia di dipendenti, dirigenti, mezzi, sedi e consigli di amministrazione?

Tutto quanto sopra senza contare il pesante impatto ambientale degli interventi sui corsi d’acqua, dove, denunciano le associazioni ambientaliste, si tende a fare tabula rasa, tagliando anche ciò che non si dovrebbe, e cambiando radicalmente il nostro paesaggio. Se i vecchi toscani lungo i fossi ci avevano piantato gli alberi, qualche motivo ci sarà stato. E fare piazza pulita non si sa quanto possa essere efficace per fermare le esondazioni. Per tutto questo bisogna ancora ringraziare il “buon governo” delle amministrazioni PD, a livello nazionale, regionale e locale. Se ne ricordino i cittadini quando conta davvero, e non solo negli sfoghi e lamentele da bar.

Impegno per Siena

L’Alternativa

Uniti per Siena

 

Categorie:libero contributo

Editoriale de Il Santo – Romolo Semplici risponde a Il Santo, che non andrà a cena con Lui…

26 maggio 2017 4 commenti

Pubblico la risposta di Romolo Semplici al mio post di ieri (leggi).

Il Semplici rimane sempre stupito quando si parla di Lui. Il mio stile è diverso, io se devo dire qualcosa a qualcuno la dico e non mi faccio problemi. Ma a chi la vuole dare a bere il Signor Semplici?

Questa frase scritta a Raffaele Ascheri non tira in ballo tutti i blogger storici della Città nati prima dell’Eretico?

“…Peccato perchè non ho problemi ad ammettere che, per quanto mi riguarda, rimani l’unico blogger che continuo a stimare, in quanto “combattente della prim’ora”..”

Ripeto, a me della stima di Romolo & Company non me ne importa niente.

Quando Romolo è stato tirato in ballo è stato sempre per notizie di cronaca, mi ricordo l’articolo riguardante la vendita della casa del Vigni oppure l’assoluzione del blog IL GAVINONE che ha una sentenza che dimostra tante cosine.

Come dicevo nel post di ieri a Romolo non piace la critica, ma a lui piace dire e non dire per poi scrivere che mi vorrebbe a cena con degli amici per fare da garanti! Ma di che si parla?

Ci sono stati altri chiarimenti in passato, il più celebre fu all’Hotel Moderno, dove il Corradi e il De Risi cercarono di spiegare le loro azioni in Consiglio Comunale quando era in carica Ceccuzzi. Azioni che anche allora furono molto contestate dai blogger, alla riunione era presente anche il Montigiani, che ora si scaglia contro di noi (scordarello il ragazzo). Ci lasciammo con le nostre idee e abbastanza male.

Le tensioni fra i blogger e Romolo non sono ne assurde ne inspiegabili. Si riconducono a quei tempi con atteggiamenti ritenuti almeno da parte mia abbastanza incomprensibili. Come ho già scritto a Romolo piace giocare a scacchi con più persone, ma è un esercizio che va saputo fare. Personalmente sarò sempre contro il Sistema Siena, ma questo non mi fermerà nel scrivere o commentare cose che non mi tornano anche se questo viene da presunte “associazioni” o “movimenti” che si dicono contro il Sistema. Declino l’invito del Semplici ad una cena riparatoria, non vorrei che finisse come a MALA MERENDA visti i nostri caratterini… SALUTI


Caro Federico, rispondo anche a te perchè mi sembra che il giochino stia andando su terreni che non mi piacciono più. Fino ad oggi a parte qualche picco esagerato, frutto dei nostri caratteri di m… e vis polemica ben allenati in Contrada, nello sport e altro, la cosa poteva essere in qualche modo anche divertente, o stimolante, ma ora non più. Devo dire che sono rimasto sorpreso del tuo post, in quanto anche questa volta non eri stato né citato né chiamato in causa. Anzi a questo proposito ti devo dire che in questi anni mai sei stato chiamato in causa da me, cosa che non si può dire del contrario. Mi piacerebbe essere cittadino semplice, e quindi mi va bene non essere sentito ma a patto che nemmeno mi si citi inopportunamente, oltretutto su cose strumentali, senza verifiche e senza un equo contraddittorio; o “esisto” sempre, o “non esisto mai”. Comunque a parte ciò volevo fare una proposta a te e Raffaele, proprio per il fatto, come dici giustamente te, che in qualche modo siamo stati alleati storici contro ill Sistema Siena, cosa che non dimentico, e solo da qualche anno ci siamo allontanati per incomprensioni a me ancora non chiare. Ho già perso uno storico amico, e forse non solo lui, per queste questioni, e sinceramente la cosa mi ha amareggiato. Se voi siete d’accordo una sera si fa un aperitivo, una cena, o che altro, per tentare di capire cosa sia successo, e chiarire, o non chiarire, i nostri rapporti. Questo alla presenza di 4 – 5 amici comuni per parte, meglio se informati delle cose Senesi, in modo che possano essere testimoni, o anche partecipi, di questo confronto, Da parte mia non ho problemi a fare questo, anche perche, scusa se te lo dico, sentendomi dalla parte della ragione, non ho alcuna remora o alcun timore a fare ciò; conoscendo i vostri caratterini, penso che anche da parte vostra ci sia lo stesso tipo di sicurezza. Ti dico questo soprattutto per due motivi. Il primo, come detto, perchè non ho problemi ad ammettere il vostro ruolo negli anni di piombo di Siena, cosa anche da voi pagata a caro prezzo. La seconda, non meno importante, è che non vorrei in futuro avere il pentimento che queste nostre assurde e poco spiegabili tensioni, pur in minima parte, potessero essere nocive a persone, Associazioni o Movimenti, nella loro battaglia per sconfiggere il Sistema Siena, tutt’ora vivo e vegeto, e portare finalmente al cambiamento Siena dopo 70 anni di “regime”. Una cosa che, viste la irripetibile situazione attuale, con il PD e gli altri partiti in grande affanno, mi peserebbe veramente parecchio. Attendo una risposta per andare avanti in questo confronto.

Romolo Semplici

Categorie:libero contributo

La Rubrica della COOL-TURA – Convegno su BIANCA PICCOLOMINI CLEMENTINI

25 maggio 2017 Commenti disabilitati

Editoriale de Il Santo – Romolo Semplici e i 5 Stelle si arrabbiano per una notizia vera e confermata…

25 maggio 2017 6 commenti
Quando il buon Romolo scrive c’è da prendere le ferie.
La vicenda che ha scatenato “l’ira” del Semplici è quella scritta dall’Eretico sul suo blog riguardo il processo a Milano e delle azioni dell’avvocato Falaschi (leggi).
Tra l’altro notizia confermata dallo stesso avvocato nell’intervista rilasciata all’Eretico stesso nella trasmissione di Siena TV.
Quindi i 5 Stelle e Romolo Semplici si arrabbiano per una notizia vera data da un blogger?
Romolo lo conosco abbastanza bene, vista la nostra esperienza nelle liste civiche senesi.
Ci siamo persi di vista, proprio perché non è amante delle critiche e ha la mentalità un po’ vetusta (anche da come si evidenzia nello scritto qui sotto) di quello che vuol essere contattato se si parla di Lui.
Molte volte il Semplici si è definito semplice cittadino, ma nella risposta a Raffaele Ascheri vuole essere intervistato e interpellato, quindi non si capisce come comportarsi con Lui perché è ondivago.
A Lui riconosco la capacità di parlare e di essere attivo in molti modi in diversi gruppi. Un po’ come quei grandi giocatori di scacchi che giocano con più persone contemporaneamente, ma al mondo ce ne sono pochi con tali capacità.
Il Semplici ha una visione sbagliata dei blogger e con questo scritto me lo conferma. Lui è convinto (sono i suoi scritti e le sue azioni che lo confermano) che dietro i blogger ci sia una mano diversa. (…Non so quindi cosa sia successo, se questa è farina del tuo sacco, o se invece ti sei fatto influenzare da altre persone di basso spessore o scarsa intelligenza..)
In ultimo visto che Lui non mi stima, gli dico che non me ne frega un beneamato cazzo (scusate il francesismo). Della stima di persone che vorrebbero condizionare il mio blog non me ne faccio niente, il rispetto di me stesso viene prima di tutto…
Per quanto riguarda i pentastellati nel 2008 tranne Aurigi non mi ricordo molti di loro strapparsi le vesti, anzi qualcuno alle provinciali DEL 2009 era candidato a sostegno del candidato del PD, sarò arrivato con la piena, ma le cose me le ricordo… PORA SIENA
IN FONDO ALL’ARTICOLO IL VIDEO DI SIENA TV

Romolo scrive:

Caro Raffaele questa volta sono costretto a chiederti spiegazioni.
Sono ormai passati alcuni giorni da quando nel tuo blog, con una modalità sorprendente, e anche strumentale, mi hai nuovamente ed inopportunamente tirato in ballo su vicende alle quali sono del tutto estraneo, inventando curiosi e forzati collegamenti che non hanno alcuna attinenza al buon senso e alla realtà. E su cose che hanno avuto probabilmente assurde interpretazioni rispetto all’evidenza dei fatti. Fatti che riguardano l’attività di un professionista, sicuramente amico, e sicuramente coraggioso e dotato di grande passione civica, ma che compie le sue scelte in totale autonomia, per assistere i tanti suoi clienti nel modo che più ritiene utile, senza alcuna possibilità, o volontà, di “controllo” o indirizzo, da parte mia o di altre persone o Associazioni o Movimenti. Nella tua trasmissione di ieri ha spiegato bene la sua strategia; può piacere o meno, ma ha chiarito bene le sue motivazioni tecniche, che hanno tolto anche a me alcuni dubbi, solo di tipo morale, che mi erano sorti.
Devo anche dire che Falaschi, l’unico professionista che siamo riusciti a coinvolgere dopo anni di battaglie dei pochissimi comuni Cittadini di Siena, che ci sono costate attacchi pesanti, quanto insulsi, da parte di tanti, anche alcuni che consideravamo amici, ha chiarito bene la sua, anzi nostra, battaglia in solitudine in una Città completamente passiva e silente. Proprio per questo mi aspetterei più rispetto per lui, e per noi, anche nel caso venisse commesso (per ora non è stato) qualche passo poco chiaro, invece di attacchi stupidi e livorosi, quasi sempre da anonimi “leoni da tastiera” che forse in questi anni hanno votato i partiti o hanno fatto affari con loro. Se qualcuno ha altre strategie che ritiene migliori, e voglia di impegnarsi, ben venga, è invitato a farlo subito, o, come da regola, taccia per sempre.
La tua ricostruzione, e appunto i tuoi collegamenti con la mia persona, sono stati anche in questo caso veramente pretestuosi e fuori luogo.
Purtroppo non è la prima volta che ti comporti in questo modo, sbattendo una fake news a mio carico in prima pagina, senza nemmeno dare la possibilità di un chiarimento, un contraddittorio, una semplice telefonata di conferma o un’eventuale giustificazione se attore di comportamento errato (cosa che non avrei problemi a fare, ma che ad oggi sinceramente non ricordo). Un anno fa hai addirittura dato illimitato credito a chi mi lanciò pesanti quanto assurde accuse su fatti estremamente gravi.
Devo dire che la cosa mi amareggia, perchè i nostri rapporti erano improntati alla reciproca stima, e alla collaborazione per una comune battaglia contro il Sistema Siena, con numerose iniziative che ci hanno visto per anni combattere fianco a fianco. Non so quindi cosa sia successo, se questa è farina del tuo sacco, o se invece ti sei fatto influenzare da altre persone di basso spessore o scarsa intelligenza.
Sono molto deluso dal tuo comportamento sotto il punto di vista etico e deontologico; nonostante il mio ruolo, non marginale, avuto in ambito Senese, soprattutto nelle battaglie su Banca e Fondazione Mps (cosa riconosciuta anche da vari media locali e nazionali), spesso in solitudine e avendo contro l’intero Sistema Siena (ma purtroppo spesso anche pseudo alleati pronti al “fuoco amico”), non mi hai mai chiamato ad una tua trasmissione (pur aperte a vari personaggi molto discutibili), non mi hai mai nominato in modo realistico in una delle tante vicende bancarie o politiche che mi hanno visto coinvolto, salvo poi tirarmi inopportunamente in ballo, e tentare di attaccarmi (per inquinare il mio nome?), con notizie poi rivelatesi false o strumentali.
Cosa vanamente tentata, sia in passato che ancora oggi, da varie ridicole persone, per motivazioni a me sconosciute (forse livore e misteriose invidie, come giustamente detto da Maurizio Montigiani). Ma su questo poco non posso fare niente, Siena purtroppo è collassata proprio per la presenza di gente così miserabile,
Peccato perchè non ho problemi ad ammettere che, per quanto mi riguarda, rimani l’unico blogger che continuo a stimare, in quanto “combattente della prim’ora”, (a differenza di quelli arrivati con la piena, a disastri avvenuti nel loro silenzio o complicità, e che oggi si vorrebbero atteggiare a salvatori della patria, al pari di tanti furbetti di varie nuove finte Liste Civiche spuntate come funghi), autore di importante “giornalismo d’inchiesta” e di libri molto interessanti.
Mi auguro quindi che, a prescindere da eventuali giustificazioni, tu possa ammettere certi passi falsi, o comunque poco ponderati o poco approfonditi, almeno nei miei confronti.
Da parte mia nessun problema a riannodare un rapporto e un dialogo, e disponibile a qualsiasi tipo di confronto, cose che forse potrebbero essere in qualche modo utili al futuro della nostra Città.

Eretico scrive:

Caro Romolo,
al tuo lungo ed articolato intervento – e soprattutto a quello pentastellato, uscito giusto stamattina – mi riprometto di rispondere venerdì, con calma ed in modo argomentato.
Per ora, faccio solo sommessamente notare che ciò che è stato scritto sul modus operandi dell’avvocato Falaschi (cui ho dato prontamente diritto di replica), è DEL TUTTO VERITIERO. E se l’opposizione se la prende quando si scrivono cose DEL TUTTO VERITIERE, la campagna elettorale inizia (o continua) davvero nel peggiore dei modi…

A venerdì, dunque, l’eretico

Il comunicato dei 5 Stelle senesi apparso sulla pagina Facebook di Furiozzi

Ma quanta paura fa il Movimento 5 Stelle di Siena? Davvero tanta a giudicare dallo sbracato coro di detrattori che si stanno mobilitando per tentare di screditarci in vista delle prossime amministrative, con falsità e strumentalizzazioni ridicole, puntualmente smentite dall’evidenza dei fatti. E non ci riferiamo solo ad alcuni media principali, appiattiti da sempre sulle posizioni del PD (e di Verdini) allo scopo di tutelare il groviglio e quindi selezionare al ballottaggio il candidato dell’opposizione più gradito al PD. Su quest’ultimo punto, in particolare, sembra delinearsi più o meno inconsapevolmente anche una certa disponibilità, o complicità, di una parte civica che ritenevamo amica, e della cosiddetta “libera informazione”. Vedi la recente polemica sulle richieste presentate dall’avvocato Falaschi in merito alla posizione di Mussari e Vigni al processo in corso a Milano e la “conseguente” – secondo loro – critica al MoVimento 5 Stelle, manco Falaschi fosse Virginia Raggi.
L’avvocato Falaschi, in difesa e nell’interesse dei suoi assistiti, parti civili al processo in corso, ma anche della Città, ha tutto il diritto di assumere le iniziative legali che crede più opportune, comprese quelle eventualmente non condivise dal Movimento 5 Stelle. Falaschi rimane comunque, nel deserto morale di questa città, un esempio per molti, soprattutto per i tanti anonimi “leoni da tastiera” che mai hanno messo faccia e impegno, ma sono sempre pronti a criticare e diffamare, con livore e invidia, anche chi conduce queste battaglie da anni. Qualcun altro ha fatto più di lui, tranne noi che scriviamo e pochissimi altri – cui va il nostro rispetto a prescindere dalle rispettive posizioni politiche – per la difesa della nostra comunità? A noi non risulta.
Saremmo stati felici di essere sostenuti nel nostro impegno ormai decennale in difesa di Banca e Fondazione da un avvocato della Lega (vero Borghi?) oppure da quello di Forza Italia oppure ancora da quello di Sinistra Italiana, ma non ne abbiamo trovati. Beninteso, non siamo sorpresi: sapevamo e sappiamo che avremo tutti contro perchè tutti sanno che l’unica vera alternativa al “Sistema Siena” è il Movimento 5 Stelle, l’unico avversario che il PD e gli altri partiti, e lobbies, conniventi, temono davvero, e a ragione. E che solo attorno al Movimento 5 Stelle può coagularsi efficacemente la resistenza senese e la speranza di un vero cambiamento e di un nuovo inizio.
Il resto è teatro e poco importa se il palinsesto lo scriva Ceccuzzi, Scaramelli, Monaci, Piccini o uno dei tanti finti civici nati come funghi dopo tutti i disastri.