Editoriale de IL SANTO – IL SANTO va in ferie…

14 luglio 2015 Commenti disabilitati

Siamo dunque giunti alla metà di Luglio, come di consueto è tempo di vacanze anche per il blog.

Rimanete attenti sulla pagina FACEBOOK de IL SANTO, ci potrebbero essere dei collegamenti esterni molto interessanti… Buone vacanze

Categorie:comunicazione

Rassegna Stampa – Spezzatino o tegamata? Ancora sui cavalli taroccati (video)

11 luglio 2015 Commenti disabilitati

Bisogna sempre distingure il campione dall’uomo. Le gesta del fantino rimangono e fanno ancora emozionare.

Le gesta dell’uomo verranno giudicate e se ha sbagliato pagherà.

Non è questione di moralismo ma di saper distinguere le due cose.

(IL SANTO)

Un caldo spezzatino

I conti degli hotel di Siena di Luisa Mussari

Cavalli truccati, Costa: “Completamente estraneo”

Province: “Grave situazione finanziaria e chiusura dei servizi”

 il giallo del maxi-esborso per antonveneta e il ruolo di bankitalia

Santa Maria della Scala: a breve la selezione per il direttore

Rassegna Stampa – Luigi Bruschelli indagato! Il Re è nudo?

10 luglio 2015 5 commenti

Apro la rassegna stampa con questo post scritto dal mio amico Gianni Colombini. Buona Lettura PORA SIENA!!!

Faccio notare che i giornali senesi non nominano il fantino raggiunto da avviso di garanzia. Bravi continuate così!!!

Non c’è mattina che uno si alzi e non trovi notizie….brutte.
Su tutto purtroppo.
Mondo…italia…e siena…
Stamani svegliato presto e letto dei cavalli…
La giustizia farà il suo corso, sicuramente.
Ma non dovete dimenticare che tutto questo accade perché il nostro amore per questa città è ormai andato, svampato, dissolto in una nuvola di vapore acqueo.
Non dovete dimenticare che certi signori, che certi “re” , ” imperatori” di questo luogo, li avete creati voi, senesi, con una acquiescienza smodata e smisurata, le case fatte, le stalle costruite, le regalie fatte durante tutto l’anno, la sudditanza a richieste sempre più esose, la spartizione di premi sostanziosi…
Dovete trovare il coraggio di dire “BASTA!!” a tutto questo, dovete trovare il coraggio di fuoriuscire da questo “sistema siena” parallelo all’altro “sistema siena” che ha portato allo sfacelo questa meravigliosa città, la MIA MERAVIGLIOSA CITTA’!!!
Non potrà esistere confronto, non potrà esistere colloquio, non potrà esistere qualunque tipo di discussione su nulla… sul palio…su caro palchi…su risparmi…su amministrazioni incapaci e assetate di quattrini…
Trovare il coraggio di dire BASTA a questo sistema!! BASTA!!!
Trovare il coraggio di uscire allo scoperto, di gridare al mondo che le cose possono essere altre, devono essere altre.
Lasciare silenzi assordanti e pensare che non possono bastarci 3 giri di gloria per tacitare tutto!!!
Trovare il coraggio di essere contro anche se saremo additati… perchè avere il coraggio delle idee è per molti, ma quello di affermarle, sostenerle, realizzarle….è solo per pochi…

 

IL SINDACO SI VANTA DELLE ALIENAZIONI IMMOBILIARI: COME RIPIANARE I DEBITI DEI COMPAGNI DI PARTITO CON PATRIMONIO PUBBLICO, QUINDI DI TUTTI

Farmacie comunali: tutto oro ciò che luccica (e 4 Ps criptopalieschi)?

Moratoria paliesca: scrivere d’altro (e 2 Ps)?

Banche e Sgr italiane guardano oltreconfine

Palio: la reazione del Comune al sequestro dei cavalli

Palio di Siena: indagato Trecciolino, sequestrati 3 cavalli

Trecciolino denunciato per falso e maltrattamenti

MPS Chinese

SCANDALO CAVALLI DA PALIO, IL COMUNE DI SIENA “PARTE OFFESA E DANNEGGIATA”

Trasformazione di puro in mezzo? Le responsabilità sono tutte dei quattro annusatori di Palazzo, che non sanno annusare

Aveva gli occhi sinceri

La Rubrica del FUORIUSCITO – Non di soli pernottamenti vive il turismo

9 luglio 2015 1 commento

Da operatore del settore non posso che essere d’accordissimo con Roberto Guiggiani… Inutile parlare di pernottamenti, il turismo e gli operatori hanno bisogno di altro!!! Buona lettura

Roberto Guiggiani

Hotel-Reception-Imc«Non trovo giusto che il mio lavoro di assessore al turismo venga misurato, ogni anno, soltanto sulla percentuale di aumento o di diminuzione degli arrivi e dei pernottamenti». Queste parole di un dinamico e brillante amministratore comunale, mi sono tornate in mente leggendo il rapporto sul Turismo in Toscana redatto da Irpet con la consueta chiarezza e ricchezza di dati (leggi) presentato ieri a Firenze.

Siccome dal 2000 ad oggi i dati sono sostanzialmente tutti positivi, e la Toscana dimostra anzi una particolare capacità di resistenza alla crisi economica dal 2008 ad oggi, ci sono tutti i motivi per essere soddisfatti del lavoro fatto, sia a livello di promozione, sia a livello di accoglienza. E se guardiamo al 2014 e alle prospettive per il 2015, dimostriamo di essere in grado i aver agganciato meglio di altri la ripresa (cito testualmente dal Rapporto: «In Italia nel 2014 i pernottamenti calano dell’1,5%, riflesso per lo più della contrazione del turismo interno. In Toscana le presenze aumentano invece, sempre nel 2014, dell’1,2% e gli arrivi del 2,9: vacanze più brevi, ma più turisti» (…) «La stagione estiva porterà , secondo le stime di Toscana Promozione e il Centro studi turistici di Firenze, un +1,8% nelle presenze: +2,1% tra gli stranieri e +1,5% tra gli italiani. Nei primi cinque mesi, rispetto allo stesso periodo del 2014, la crescita è stata del 3,2%)».

E sono naturalmente il primo ad esserne contento.

Ma, riprendendo la citazione iniziale, non possiamo permetterci di avere uno sguardo così parziale su un fenomeno complesso come è il turismo. Arrivi e pernottamenti – dati peraltro sempre meno attendibili, come lo stesso Irpet rileva, perché non esiste un sistema scientifico di rilevamento – sono importanti, ma non sono tutto. Aumentano gli stranieri, è vero, ma poi basta andare su Booking.com per vedere tanti, troppi hotel a 3 stelle che vendono la camera doppia con colazione a 59 euro, prezzo che sale ad appena 70 euro per gli hotel 4 stelle, che ormai sempre più spesso risultano più economici rispetto ai bed&breakfast ed agli agriturismi. Oppure, basta parlare con guide turistiche e guide ambientali per capire in quali difficoltà si trovano quotidianamente a lavorare.

Non sarebbe male che Irpet affrontasse anche questi argomenti.

La prima dichiarazione del nuovo super-assessore all’economia Stefano Ciuoffo, cui è stata affidata anche la delega al turismo (scelta che condivido), mi sembra incoraggiante: «I numeri ci segnalano anche come ci siano spazi per ulteriori miglioramenti. Dall’analisi emergono due punti deboli: le terme e la montagna. Dobbiamo rivitalizzare l’offerta di quei territori. L’effetto di trascinamento dei grandi numeri toscani possono permetterci di invertire la tendenza: senza fare assistenzialismo a settori senza futuro, ma semplicemente puntando a distribuire in modo più diffuso i turisti che scelgono di venire in Toscana».

Editoriale de IL SANTO – La storia del CUP è surreale…

7 luglio 2015 1 commento

Non c’è niente da fare, Siena NON cambia. Sotto questo sole i nostri politici continuano a fare le solite cose, anzi peggio. La storia del CUP senese è la riprova di quello che sostengo. Infatti leggete attentamente questi due articoli, fatevi un idea di chi sono i responsabili di questa situazione. Sono gli stessi che si fanno le foto con i lavoratori, i quali si dovrebbero svegliare, perché così non si devono far trattare.

Campanini (SpS): “Solidarietà ai lavoratori del Cup”

Appalti, si cambia: Bologna scavalca il Jobs act e riattiva l’articolo 18

Perché il Sindaco Valentini invece di farsi le foto non discute la mozione di Ernesto Campanini?

Da IL CITTADINO ON LINE

Rassegna Stampa – Il PD senese sostiene i lavoratori penalizzati dalle politiche di ROSSI!!! Ma non era del PD?

7 luglio 2015 1 commento
Categorie:rassegna stampa

Rassegna Stampa – Il Maestro Fontani aggredito (la sua versione sul blog dell’Eretico)… Può ancora fallire il Monte dei Paschi?

6 luglio 2015 Commenti disabilitati
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 320 follower