Federico Muzzi Il Santo - Foto

Per l’UNIVERSITA’ di SIENA tempi ancora più duri….

Giunge notizia che durante l’ultima riunione il RETTORE RICCABONI ha accennato al fatto che il Governo sta preparando la parte di decreti che riguardano le Università in dissesto. Chiaramente Siena è al primo posto grazie alle gestioni “audaci” degli indagati dalla procura di Siena. Sembra che se non si riuscirà a fare un piano quinquennale serio per il rientro del debito, anche gli stipendi dei docenti saranno colpiti con un bel 10% in meno, che per un giovane ricercatore non è poco. La domanda sorge spontanea, ma in Italia a pagare sono sempre i più deboli? Perchè non si colpisce il patrimonio dei signori indagati che con bilanci falsi hanno portato la nostra Università a questi livelli? Tanto per ricordarvi ecco l’articolo de IL FATTO QUOTIDIANO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star