Archive

Archive for the ‘politica senese’ Category

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – L’opposizione non trova il dialogo… I leghisti e il Santa Chiara…

Rassegna stampa ricca di spunti: da Lorenzo Rosso che questa volta tira a vincere e fa un bel vestitino a Eugenio Neri che replica su Facebook, ai leghisti che dopo aver lasciato a casa Montigiani e Giusti fanno una grandissima figura di m… riguardo alle contrade.

Ci sarebbe da parlare e sparlare con questi politici che purtroppo ci lasciano con l’amaro in bocca.

Tralasciando le tristezze politiche che passano, con il cuore veramente triste, voglio invece qui ricordare un’istriciaiola che ci ha lasciato…

Ciao Antonella, che la terra ti sia lieve. Un abbraccio sincero alla famiglia.

Qualcuno lo avverta (e due ps pesanti)

Perché Valentini deve rinunciare al XXV aprile (e 3 Ps)

Intervento di Vittori, Giusti e Montigiani sulla proposta di spostamento della Caserma dei Carabinieri nell’ex Distretto militare

Siena. Politica. Lorenzo Rosso:”Stavolta per vincere non possiamo fare gli errori del passato”

Bce, decisione su salvataggio Mps presto

Le nomine che ledono l’autonomia della Fondazione Monte dei Paschi e le mani che condizionano le istituzioni elettive. La bugia del sindaco su Del Regno e la corte dei conti sulla Colombini

Aggressione alla stazione, il drammatico racconto: “Picchiato con calci e pugni”. Valentini: “Tolleranza zero”

Mps: i piccoli azionisti chiedono a Morelli un “aumento riservato”

Il fratello buono e il fratello scemo

Ora rompete il cazzo anche su Santa Chiara?

Comando provinciale dei carabinieri al Santa Chiara: lo chiede deputato della Lega

Eugenio Neri

Lorenzo Rosso

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Donatella Cinelli Colombini l’avvio della restaurazione… La guerra ai motorini del Generale Maggi

23 marzo 2017 1 commento

Ci siamo la restaurazione ha inizio e attenzione, con gli stessi nomi e le stesse facce. La nomina in Fondazione della signora Cinelli Colombini (già assessore della giunta Cenni) è l’ennesimo segnale di una città, di un territorio che non cambierà mai, perchè troppo forti sono i poteri che non vogliono mollare l’osso. Oggi mi è capitato di leggere un articolo su una rivista la signora Colombini veniva così descritta: “La produttrice di idee..”

Vediamo quali idee tirerà fuori dal cilindro la sorridente signora, io l’ho conosciuta da assessore al turismo e di idee ne aveva ben poche, se non quella di promuovere le sue aziende… PORA SIENA

A proposito ha è una blogger anche Lei… Deve essere una epidemia… (leggi)

 

Fondazione Mps nomina Cinelli Colombini

Azienda Ospedaliera Senese: anche la comunicazione nel mirino della politica?

A Siena scoperti 106 milioni nascosti al Fisco. 64 evasori totali

Nuova (vecchia) crisi (e due ps)

Ugl: “Sicurezza, qualcosa si muove: disponibili al confronto, Valentini si è sottratto”

Siena. Sicurezza. Polizia municipale. Ugl…

MoVimento Siena 5 Stelle:”L’assurda guerra alle due ruote dell’Amministrazione senese”

 Ultime notizie. Mps, Megale (Fisac-Cgil) contrario a nuovi esuberi (oggi 23 marzo 2017)

5 consiglieri: “Noi stiamo con Mancuso”

La scandalosa richiesta di Stefano Scaramelli a Fulvio Mancuso

Che bello quando i Senesi scrivono un post

Donatella…

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – L’uccello padulo colpisce ancora…

21 marzo 2017 4 commenti

E’ primavera e l’uccello padulo torna a cantare. Come già a suo tempo fece con il buon Lorenzo Rosso. Il cinguettio del padulo è importante, ma attenzione Lui passa ascolta e può avere anche sbagliato o capito male, comunque ecco quello che gli è sembrato di aver ascoltato.

Sembra che il trio MARIGNANI – TAFANI – MARZUCCHI abbia in mente un nome come candidato a Sindaco, il nome in questione è quello dell’avvocato Riccardo Pagni (ricordatevi, se non sbaglio, che il Pagni è uno di quelli che invitò i sensi ad andare al mare, facendo perdere il ballottaggio al Neri)

Nome visto di buon occhio anche da Romolo Semplici che è attivissimo nel Movimento 5 Stelle (che pare perda una dei suoi uomini più importanti), il movimento è alla ricerca di un nome femminile da candidare a Siena e il Semplici pare spingere per la consorte.

In tutto questo si dice che NERO su BIANCO attenda…

Chissà se tutto questo è realtà o un cinguettio primaverile del padulo, gli interessati, sono pregati (se vogliono replicare) di usare il blog, NON si ricevono visite a domicilio o telefonate incazzate.

Don Brunetto, se tutto questo fosse vero, avrebbe due problemi in giunta il vice sindaco MANKUSO che non fa più parte del PD e correrà da solo, l’assessore Tafani che già sta pensando al futuro ed è chiaro sta pensando fuori dal PD (anche se lui non c’è mai stato)… PORA SIENA

 

Concerti al Santa Maria

Foto con la mitraglia delle Ss, il sindaco Valentini chiede scusa su facebook

La domenica del villaggio: un Imperatore, un massone, l’Islam(e 4 Ps)

Staderini (Sena Civitas):”SOLIDARIETA’ ALLA FAMIGLIA…

SI PRESENTA IL COMITATO CITTADINO PER ANDREA ORLANDO SEGRETARIO

Monte dei Paschi/ Ultime notizie. Mps, incertezza sulla continuità aziendale 

Mps, terminata a febbraio ispezione Bce, esiti serviranno per valutare solvibilità

Il prefetto ha presentato i commissari di Sei Toscana

Pietre o bitume?

Le cose del “quando” e le cose del “sempre”

Luci: siamo una barzelletta!

Riccardo Pagni – Da Siena News

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – 2018… Maurizio Montigiani in video…

17 marzo 2017 1 commento

Settimana di riposo per il blog, ma non per la città che è in fermento per il 2018.

Già il 2018 anno di elezioni e di cambiamenti! Mi viene già da ridere se non da piangere.

Il Mankuso renziano della prima ora lascia il PD, il Marzucchi parla con tutti e cerca la quadratura del cerchio, il mitico Don Brunetto cerca il secondo mandato, ma non ce lo vogliono, però si consola con le telecamere di video sorveglianza che gli permetteranno di farsi un selfie continuo. Qualcuno con alle spalle FRANKO  fa delle cene per contarsi e cercare di riesumare il vecchio sistema. Il Mussari aspetta la prescrizione per ripresentarsi come verginello. Intanto l’opposizione cerca un candidato credibile per contrastare la maggioranza che può contare sui senesi, che continuano a sognare i vecchi fasti… PORA SIENA

Sanità, le mani di un nuovo groviglio sulla nomina del nuovo direttore generale delle Scotte: Dei, Giovannini e Polimeni tra i papapili

Sanità, Polimeni dalla Campania a Siena e i gruppi di potere

Iacopino lascia, un vero peccato

“Il martedì dell’eretico”: Sanità, Eroica e Viola

Molini Muratori ed il fallito progetto dell’Area Metropolitana Senese

MPS, Deutsche Bank and the ECB’s lopsided banking supervision

I mugnai della farina del sacco della Persi

Lavoro di fino nella Stufasecca

Riflessioni semiserie a schema libero

Sport Siena Week end: la settimana conclusiva

Video Editoriale de Il Santo – Strade Bianche tra SPORT e POLEMICHE… Qualche idea per migliorare…

6 marzo 2017 Commenti disabilitati

Essere critici non vuol dire essere contro. La gara ciclistica Strade Bianche è un evento importante per il territorio, ma si deve e si può fare di più per evitare i disagi ai cittadini. L’informazione deve essere capillare e la viabilità deve essere studiata bene a tavolino, ecco qualche proposta che potrebbe essere utile per l’anno prossimo…

La Rubrica della COOL-TURA – “PASSATO E PRESENTE” mostra di Pittura di LUISA ABBRUZZESE

3 marzo 2017 Commenti disabilitati

“PASSATO E PRESENTE” HOTEL SAN MARCO 5 MARZO 2017 (Inaugurazione 5 Marzo alle ore 17:00)

mostra di Pittura di LUISA ABBRUZZESE

REPORTAGE DI OPERE

Passato e presente sono un pensiero ricorrente nel lavoro pittorico di Luisa Abbruzzese, richiamando la particolarità della sua vita artistica.

La pittrice ha cominciato a parlare di sè stessa attraverso le figure femminili, in cui trasferisce ricordi e sensazioni di una vita trascorsa lontano dalla sua città d’origine.17121656_1121526377975429_1810280667_o

Nella mostra “Ricordi di Donna ” la Nazione scrive in un articolo: “Un percorso che ritrae su tela l’inconscio, i ricordi e le sensazioni dell’universo femminile”.

Luisa Abbruzzese dipinge le immagini riflesse dell’inconscio, nell’immagini ritratte o del passato, o immagini di sè stessa.

La figura femminile è ritratta in tutte le varie fasi della sua vita, dalla giovinezza alla maturità, passando per la maternità. Sua fonte incessante d’ispirazione sono certamente L’Espressionismo e i fauves.

In particolare le figure di Paul Gaugin per l’utilizzo dei colori concepiti nell’anima e il gusto primitivistico, ma anche e soprattutto la dolcezza e l’eleganza di Berthe Morisot e di Puvis de Chavannes: da quest’ultimo, Luisa riprende la delicatezza dei colori puri e la sospensione temporale.

Le figure femminili ritratte sembrano infatti fluttuare in un’atmosfera magica , da sogno.

Esse si trovano in un limbo del ricordo, sono immagini di un passato ancora vivido che riemergono incessantemente con i loro volti e i loro sguardi intensi e parlanti.

I corpi delle donne del passato sono comunque reali: c’è un insistere sulla loro carnalità, sulle fattezze fisiche e un reiterare nella rappresentazione della stessa figura dell’Artista.

Il suo corpo infatti è ripetutamente dipinto nel tempo, evidenziandone i cambiamenti fisici con un’introspezione psicologica accentuata, così è nata  la Bella Addormentata, o “La Sirena Malinconica”, dove la posa sdraiata e le linee forti e stilizzate ricordano Henri Matisse.

Si percepisce anche una velata sensualità, sempre molto intima e mai esibita, di una donna che sa mostrarsi per come è, tale risulta nei ritratti di ” Sandra”, immagine anche idealizzata.

La donna è così rappresentata con molta compostezza.

L’Artista rappresenta anche una tematica ricorrente: L’Infanzia, età fondamentale della sua vita.

La bambina è infatti uno dei soggetti preferiti dell’Artista, la sua modella d’eccellenza, rivista però con occhi sognanti e con libere interpretazioni.

Il suo volto Angelico viene ritratto costantemente per documentarne i singoli passaggi nel tempo, ma anche stati d’animo ed espressioni uniche che derivano dall’autenticità tipica dell’infanzia, partendo dalla sua vicenda intima e personale per elevarla a valore collettivo, per renderla comunicativa, come se quei volti parlassero una lingua universale.

La sua pittura fortemente disegnativa ricorda L’Impressionismo, come nell’opera ” colazione sull’erba”, dai colori tenui, l’atmosfera fuori dal tempo e le simbologie di Puvis de Chavannes.

Serenità, gioco e magia sono racchiusi nelle opere “Il sogno: bambina su cavallo alato”, un olio su tela che trasuda libertà, voglia di evasione in un mondo idilliaco e fantastico.

Così ” La Bambina sognante”, dove la pittura dai colori cangianti, quasi fluo, incontra l’applicazione di elementi vari come strass e tessuti, ciò che è visibile nell’opera ” L’Egocentrismo”.

Anche i paesaggi dell’Artista denotano il cambiamento personale ed artistico,  narrando  un legame con i luoghi affettivi e dando spazio ad una dimensione onirica e sognante, evidente nelle opere recenti in acrilico: paesaggio di Montalcino, con applicazione di doratura in foglia.

Come fu scritto nella sua personale torinese:” Pensieri nel verde” del 2003:

“I suoi paesaggi sono ritratti dal vero, in una piena contemplazione della natura.

L’Artista ama dipingere “en plein air”.

Nel paesaggio toscano, l’accostamento di contrasti tonali netti trasuda mutevolezza d’animo, gioia e tristezza si alternano, luce ed ombra diventano metafore della curiosità e della gioia di vivere.

L’olio su tela ” Omaggio a Kandisky”, paesaggio toscano, con colori puri e contrastanti, , così nel Paesaggio toscano, un olio su tavola, in cui L’Artista si apre con un tratto più dolce, dai toni delicati.

(Martina Marolda)

“La pittura di Luisa Abbruzzese non è affatto turbata dalla realtà, anzi c’è la ricerca alla chiarezza e alla libertà e una certa indifferenza a ciò che avviene all’esterno.

I suoi colori splendono di luce propria, la luce si traduce in colore puro.

Tutti i toni sulla sua tela sono in armonia, come una composizione musicale ed esprimono la libera espressione della vita.

La sua pittura è fortemente espressiva, aldilà dei valori stabiliti. Movimento e quiete si integrano e si identificano nell’essenza del mondo che è la luce.

La sua decorazione è ornamento e luce, i paesaggi sono dipinti con colori chiari e luminosi, la pittura invece piatta di alcune opere ricorda quella di Gaugin, con spessi contorni scuri(“il gioco”), e l’iconografia fantastica, senza più un legame con la realtà, che sebbene rifiutata rimane latente esaltando il colore acceso e puro, come nell’opera “camera di Torino”, opera che evoca la pittura fauve.

(R. Bellini)

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Le bufale on line… I profeti di sventura del BISI e Gabriello Mancini… Il 118 così non funziona bene…

20 febbraio 2017 2 commenti

Eccoci di ritorno, il blog riparte.

In questi giorni non si fa che parlare delle famose BUFALE che girano sul web e creano non pochi problemi alle persone.

Certo basterebbe un po’ di grano salis e la BUFALA viene smascherata in poco tempo.

Il Governo sta pensando ad un disegno di legge che addirittura prevede la galera per le bufale on line. (leggi)

Ma giriamo la frittata. Chi difende il cittadino dall’informazione diciamo così “regolare”.

Perché cari signori, noi viviamo in una città che per anni ha avuto i media ed i giornalisti asserviti al Groviglio Armonioso.

Chi difende il cittadino da quell’informazione che non racconta, che nasconde, che dice mezze verità? Se ci fosse stata una legge che prevedeva la galera a quei giornalisti che facevano finta di non vedere, le redazioni senesi sarebbero senza persone.

Basti vedere quello che ci raccontano i giornali e le televisioni americane a proposito del Muro di TRUMP! Non ci dicono che in ARIZONA c’è da tempo ed che il progetto è stato voluto dai Presidenti da Clinton in poi, oppure ci fanno vedere i messicani incazzati al confine americano, ma non ci dicono che il Messico ha costruito un muro con il Guatemala che ha anche un nome “muro di Hidalgo” costruito anni fa. Oppure visto che gli europei si scandalizzano tanto nessuno si ricorda del muro che divide in due CIPRO.

Questi chiaramente sono solo degli esempi di quello che può controllare l’informazione, riflettete cosa potrebbe accadere se un simile disegno di legge diventasse appunto legge. Chi stabilisce che una notizia è una bufala? Il tribunale?

Sarò sospettoso, ma a me sembra un’operazione per bloccare le voci libere, già ci provano con le minacce di querele ora con questa legge, meditate gente meditate… PORA ITALIA

Sotto un video giudicate voi se è una BUFALA o un’informazione seria…

Non funziona qualcosa (e un ps a proposito di scissioni)

Scoop ereticale: Nepi Fabrizio indagato (e 5 Ps)

Ultime notizie: vendita di Npl con effetti sulle obbligazioni?

Nuova interrogazione PD sull’incarico a Sacco

Non ti muovere!

I tempi cambiano

I “turborenziani”, le nomine della Fondazione e la linea editoriale degli Angelucci su Siena

La strada maledetta: due morti all’anno e decine di feriti lungo la sr429

Appena qualcosina

Pistoiese – ROBUR SIENA 1-0. Le imballatelle