Annunci

Archivio

Archive for the ‘politica senese’ Category

Editoriale de Il Santo – Cari lettori, Il Santo riprenderà le pubblicazioni ad Agosto, vi lascio con questo articolo paliesco…

3 luglio 2017 4 commenti

Mi sono veramente stancato di tutto e di tutti, ho bisogno di vacanze, di quelle vere, senza stress e senza pensare a voi che vi scannate sui social, scrivete fiumi di parole perché non vi torna qualcosa e poi vi fate scivolare tutto addosso come niente fosse.

Amare Siena, vuol dire anche rischiare il proprio futuro, mettere in gioco quello che ti sei conquistato con il lavoro o quello che ti hanno dato perché hai leccato il sederino a qualcuno di importante. Se uno vuole cambiare, se uno vuole proteggere quello che c’è rimasto a Siena DEVE avere coraggio.

Non parlo mai volentieri di Palio, perché ne ho troppo rispetto. Certo è che altri non hanno rispetto per il Palio, in primo luogo chiamandolo FESTA.

Ma come si fa a spiegare tutto questo ad un Sindaco, che non ha mai saputo quello che è la contrada e che le cose le sa per sentito dire?

Segnatevi questa 2 Luglio 2017, vince la GIRAFFA (ONORE A LORO), da ieri tutto è cambiato e noi tutti siamo i responsabili.

Partendo dalle Contrade:

Sono responsabili i Priori, che negli anni si sono sempre allineati al volere politico della Città, non ne possono fare a meno, ormai politica e contrada vanno a braccetto.

Sono responsabili i capitani, che ormai sono diventati i referenti esclusivamente dei fantini, prova ne è il livellamento in basso dei cavalli, oppure la scelta di un capitano perché ha ottimi rapporti con il big della Piazza, ma non sa niente di Contrada! Il pendere continuamente dalle labbra dei mercenari che assoldano con i soldi dei contradaioli, particolare non di poco conto.

Sono responsabili i contradaioli, che avallano tutto o quasi tutto di quello che gli viene proposto nelle assemblee, i contradaioli  hanno perso in quel luogo il loro spirito critico, che ritrovano subito dopo per le vie o sui social, oppure fanno i cazzotti in Piazza e corrono a farsi repertare per poi piangere se ci sono gli avvisi di garanzia.

In definitiva le contrade con tutte queste componenti hanno perso il loro ruolo e sono diventate pian piano solo delle comparse…

Per quanto riguarda l’amministrazione:

che dire è nettamente inadeguata a sostenere il peso di questa città figuriamoci per quanto riguarda il Palio…

Un Sindaco, che non riesce a far capire a Prefetto e Questore quali sono le esigenze di questa particolare città italiana è un Sindaco che non fa del bene a Siena. Certo non si può pretendere niente da uno che non sa, ma crede di sapere. Almeno gli altri sindaci venuti dal “contado” hanno avuto l’umiltà di farsi insegnare. Non starò a ripetere la storia delle capsule etc. Ma possibile che nessuno dei sopracitati Priori gli abbia mai detto: “Bruno la smetti di dire cazzate sul Palio?”

Vorrei darvi un’ultima notizia che forse metterà a tacere molte polemiche sul Palio passato, la Tartuca (Capitano, Mangini etc.) era d’accordo per non far correre il Palio al proprio barbero. La decisione è stata presa in accordo con il Comune. Diversa è invece la scelta di correre il Palio in scarse condizioni di luce, cosa che poteva nuocere a fantini e cavalli.

In ultima analisi, il comunicato prodotto dall’ufficio stampa del Comune non fa un cenno al popolo della Tartuca. Lo faccio io:

“Cari contradaioli, purtroppo lo sapete così è il palio, che come la vita riserva delle brutte sorprese, si cade per rialzarsi. Indirizzate e convogliate la vostra rabbia insieme alle altre consorelle (che ora magari gioiscono perché non avete potuto correre il Palio, perché il BRUSCHELLI è antipatico e gli sta bene! Ma un domani potrebbe accadere a loro) per cambiare quello che ci stanno proponendo in tutti questi anni. Siete parte di un popolo fiero, che ha saputo costruire una città bellissima, non lasciate che tutto vi scorra addosso, è difficile mettere insieme 17 popoli ma se non si farà il Palio diventerà una delle tante feste che ci sono in Italia, mentre il Palio Noè una festa ma  è passione, è sangue è carne”. PORA SIENA…

 

 

 

 

 

Annunci

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Don Brunetto passa da “FORZA MENS SANA” al “TERRENO”. Si cercano insegnanti di storia paliesca e Cittadina…

30 giugno 2017 Commenti disabilitati

Dico io, si sbaglia tutti.

Certo continuare a sbagliare i termini del Palio, per il Sindaco di Siena è una cosa grave.

Siamo passati da “FORZA MENS SANA!”, alla campanella, da allora i bambini di Contrada cantano SONA SONA CAMPANELLA…

E ora si chiama il tufo che ricopre l’anello di Piazza del Campo il “terreno”.

Roba da fare venire l’orticaria a Silvio Gigli e anche al mi nonno che è meno famoso!!!

C’è un episodio che nessuno conosce o almeno in pochi conoscono che si è svolto nei primi mesi di mandato di Don Brunetto, stupito parlando con un membro del Comitato (che ha la sede nella Saletta della Caccia del Palazzo Pubblico), gli si rivolge chiedendo: “O che anche Sienaci sono i terzieri?”, il membro stupito lo guarda e comincia spiegagli la differenza tra terzi e terzieri e come sono divise le contrade nella città…

Consiglio vivamente a Don Brunetto una app che può essergli utile per non fare le solite figure di M che costantemente colleziona, si chiama CONTRADA E’… PALIO E’… , oppure durante l’estate chiedere a qualche storico senese di fargli un corso accelerato tipo CEPU… PORA SIENINA….

 

Sondaggio politico tra la gente nei giorni del Palio

Come ce lo tirano in culo

Ultime notizie. Mps e la preoccupazione dei sindacati per le venete 

Cgil e Cisl: “Enoteca: ok il Comune, ma Regione e Camera di Commercio?”

Palio: le monte sono già definitive

 

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La sicurezza solo a parole? A Don Brunetto piacciono le sorprese!!! Canale Tre fallisce siamo disperati…

29 giugno 2017 Commenti disabilitati

Mi giungono foto dalla Piazza del Campo. Si è parlato tanto di sicurezza in questi giorni e il nostro amato Don Brunetto ne parla minino da 10 giorni. Per esempio è assolutamente vietato stare sotto i palchi per le prove e per il Palio, ma per la tratta è lecito? A vedere le foto che pubblico qui sotto si.

Altro problema. Ci sono i nuovi addetti alla sicurezza, quelli con le pettorine gialle, pagati dal Comune 38 mila neuroni. Mettono li steccati e se ne vanno chi al Casato chi al Chiasso Largo, qualcuno rimane nelle camice, certo se ci fosse la necessità di aprire velocemente la Piazza per un’emergenza sarebbe un problema raggiungere velocemente le aperture per far defluire la gente. Non sono un esperto di sicurezza, ma qualche dubbio mi sorge…

Valentini sul Palio: “Sicurezza nella tradizione”

Palio: le misure di sicurezza previste al tavolo tecnico del Questore

Prencipia la Sagra, fra Alti e Bassi

Cucù: e il sindaco sorprese tutti, anche i “suoi (?)”

Gestione dei musei, la forzatura del sindaco: ecco come è andata in aula

Computer sotto scacco!

Torna il Processo

Ecco i bomboloni: Canale tre, caso-Rossi e non solo (con 6 Ps)

Ultime notizie. Mps e i 300 miliardi ancora da smaltire per le banche (oggi 29 giugno 2017)

Padoan: Mps salva in pochi giorni

 

CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE LA FOTO

 

 

Editoriale de ll Santo con Rassegna Stampa – I vigliacchi di Siena… Palio a numero Chiuso… Elio e il Piccini…

21 giugno 2017 Commenti disabilitati

Di vigliacchi a Siena siamo pieni. Prova ne è il tentato incendio ai danni di un garage sotto l’arco dei Pontani. Fortuna ha voluto che passare di lì una studentessa che ha evitato il peggio. Le telecamere di sorveglianza (private) hanno ripreso tutto. Mi sento vicino alla famiglia che ha subito questo vile gesto, anche perché siamo ottimi amici e spero che sia stato un gestO di un “demente” e non un atto intimidatorio. A Siena sta succedendo qualcosa? Da una parte le autorità che tendono a minimizzare, dall’altra gesti di questo genere stanno avvenendo un po’ troppi. Fate come me, una bella polizza incendio e danneggiamenti, anche perché se aspettate le autorità state freschi… PORA SIENA

Piccini

Le periferie che scoppiano (e un paio di Ps)

Ftse Mib tranquillo, nuovo minimo per lo spread

Palio “a numero chiuso” per il 2 Luglio

Sicurezza per il Palio: tutte le novità – INTERVISTA AL SINDACO

Che dovrebbe fa’?

Sei Toscana: prolungata la gestione temporanea e straordinaria

Scaramelli, Giani e il Marroni

Ztl, diminuirà il costo del bollino. Nuovo parcheggio a Porta Romana

L’epifania di Macchi

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La lunga agonia di Siena… I parcheggi all’ospedale… Protesta a Santo Spirito…

31 maggio 2017 Commenti disabilitati

Su Facebook non si placa la vicenda di Falaschi, ma il buon avvocato conferma sulle pagine de LA NAZIONE la notizia che L’ERETCO ha dato per primo. Quindi niente fake news o bufale, solo la verità che piaccia o no è andata proprio come Raffaele Ascheri ha descritto. Purtroppo i grillini continuano a non rispondere ed anche nella trasmissione di Daniele Magrini dicono che sono attaccati dai blogger, forse non sanno che NOI siamo temprati da lunghe battaglie con il PD, vorrei suggerire che forse sarebbe meglio accettare le critiche che non usare sistemi a cui noi siamo purtroppo abituati. L’unico che risponde è ROMOLO SEMPLICI, ma non è dato sapere se lo fa per conto dei grillini, di Pietra Serena o a titolo personale… PORA SIENA

La lunga agonia (politica) di Siena

Parcheggi all’ospedale: il PD si fa bello con le chiacchiere, ma di fatto si continuerà a pagare

A tutta birra!!

Processo Mps: il 6 giugno si entra nel vivo

Come

Editoriale de Il Santo – Romolo Semplici e i 5 Stelle si arrabbiano per una notizia vera e confermata…

25 maggio 2017 6 commenti
Quando il buon Romolo scrive c’è da prendere le ferie.
La vicenda che ha scatenato “l’ira” del Semplici è quella scritta dall’Eretico sul suo blog riguardo il processo a Milano e delle azioni dell’avvocato Falaschi (leggi).
Tra l’altro notizia confermata dallo stesso avvocato nell’intervista rilasciata all’Eretico stesso nella trasmissione di Siena TV.
Quindi i 5 Stelle e Romolo Semplici si arrabbiano per una notizia vera data da un blogger?
Romolo lo conosco abbastanza bene, vista la nostra esperienza nelle liste civiche senesi.
Ci siamo persi di vista, proprio perché non è amante delle critiche e ha la mentalità un po’ vetusta (anche da come si evidenzia nello scritto qui sotto) di quello che vuol essere contattato se si parla di Lui.
Molte volte il Semplici si è definito semplice cittadino, ma nella risposta a Raffaele Ascheri vuole essere intervistato e interpellato, quindi non si capisce come comportarsi con Lui perché è ondivago.
A Lui riconosco la capacità di parlare e di essere attivo in molti modi in diversi gruppi. Un po’ come quei grandi giocatori di scacchi che giocano con più persone contemporaneamente, ma al mondo ce ne sono pochi con tali capacità.
Il Semplici ha una visione sbagliata dei blogger e con questo scritto me lo conferma. Lui è convinto (sono i suoi scritti e le sue azioni che lo confermano) che dietro i blogger ci sia una mano diversa. (…Non so quindi cosa sia successo, se questa è farina del tuo sacco, o se invece ti sei fatto influenzare da altre persone di basso spessore o scarsa intelligenza..)
In ultimo visto che Lui non mi stima, gli dico che non me ne frega un beneamato cazzo (scusate il francesismo). Della stima di persone che vorrebbero condizionare il mio blog non me ne faccio niente, il rispetto di me stesso viene prima di tutto…
Per quanto riguarda i pentastellati nel 2008 tranne Aurigi non mi ricordo molti di loro strapparsi le vesti, anzi qualcuno alle provinciali DEL 2009 era candidato a sostegno del candidato del PD, sarò arrivato con la piena, ma le cose me le ricordo… PORA SIENA
IN FONDO ALL’ARTICOLO IL VIDEO DI SIENA TV

Romolo scrive:

Caro Raffaele questa volta sono costretto a chiederti spiegazioni.
Sono ormai passati alcuni giorni da quando nel tuo blog, con una modalità sorprendente, e anche strumentale, mi hai nuovamente ed inopportunamente tirato in ballo su vicende alle quali sono del tutto estraneo, inventando curiosi e forzati collegamenti che non hanno alcuna attinenza al buon senso e alla realtà. E su cose che hanno avuto probabilmente assurde interpretazioni rispetto all’evidenza dei fatti. Fatti che riguardano l’attività di un professionista, sicuramente amico, e sicuramente coraggioso e dotato di grande passione civica, ma che compie le sue scelte in totale autonomia, per assistere i tanti suoi clienti nel modo che più ritiene utile, senza alcuna possibilità, o volontà, di “controllo” o indirizzo, da parte mia o di altre persone o Associazioni o Movimenti. Nella tua trasmissione di ieri ha spiegato bene la sua strategia; può piacere o meno, ma ha chiarito bene le sue motivazioni tecniche, che hanno tolto anche a me alcuni dubbi, solo di tipo morale, che mi erano sorti.
Devo anche dire che Falaschi, l’unico professionista che siamo riusciti a coinvolgere dopo anni di battaglie dei pochissimi comuni Cittadini di Siena, che ci sono costate attacchi pesanti, quanto insulsi, da parte di tanti, anche alcuni che consideravamo amici, ha chiarito bene la sua, anzi nostra, battaglia in solitudine in una Città completamente passiva e silente. Proprio per questo mi aspetterei più rispetto per lui, e per noi, anche nel caso venisse commesso (per ora non è stato) qualche passo poco chiaro, invece di attacchi stupidi e livorosi, quasi sempre da anonimi “leoni da tastiera” che forse in questi anni hanno votato i partiti o hanno fatto affari con loro. Se qualcuno ha altre strategie che ritiene migliori, e voglia di impegnarsi, ben venga, è invitato a farlo subito, o, come da regola, taccia per sempre.
La tua ricostruzione, e appunto i tuoi collegamenti con la mia persona, sono stati anche in questo caso veramente pretestuosi e fuori luogo.
Purtroppo non è la prima volta che ti comporti in questo modo, sbattendo una fake news a mio carico in prima pagina, senza nemmeno dare la possibilità di un chiarimento, un contraddittorio, una semplice telefonata di conferma o un’eventuale giustificazione se attore di comportamento errato (cosa che non avrei problemi a fare, ma che ad oggi sinceramente non ricordo). Un anno fa hai addirittura dato illimitato credito a chi mi lanciò pesanti quanto assurde accuse su fatti estremamente gravi.
Devo dire che la cosa mi amareggia, perchè i nostri rapporti erano improntati alla reciproca stima, e alla collaborazione per una comune battaglia contro il Sistema Siena, con numerose iniziative che ci hanno visto per anni combattere fianco a fianco. Non so quindi cosa sia successo, se questa è farina del tuo sacco, o se invece ti sei fatto influenzare da altre persone di basso spessore o scarsa intelligenza.
Sono molto deluso dal tuo comportamento sotto il punto di vista etico e deontologico; nonostante il mio ruolo, non marginale, avuto in ambito Senese, soprattutto nelle battaglie su Banca e Fondazione Mps (cosa riconosciuta anche da vari media locali e nazionali), spesso in solitudine e avendo contro l’intero Sistema Siena (ma purtroppo spesso anche pseudo alleati pronti al “fuoco amico”), non mi hai mai chiamato ad una tua trasmissione (pur aperte a vari personaggi molto discutibili), non mi hai mai nominato in modo realistico in una delle tante vicende bancarie o politiche che mi hanno visto coinvolto, salvo poi tirarmi inopportunamente in ballo, e tentare di attaccarmi (per inquinare il mio nome?), con notizie poi rivelatesi false o strumentali.
Cosa vanamente tentata, sia in passato che ancora oggi, da varie ridicole persone, per motivazioni a me sconosciute (forse livore e misteriose invidie, come giustamente detto da Maurizio Montigiani). Ma su questo poco non posso fare niente, Siena purtroppo è collassata proprio per la presenza di gente così miserabile,
Peccato perchè non ho problemi ad ammettere che, per quanto mi riguarda, rimani l’unico blogger che continuo a stimare, in quanto “combattente della prim’ora”, (a differenza di quelli arrivati con la piena, a disastri avvenuti nel loro silenzio o complicità, e che oggi si vorrebbero atteggiare a salvatori della patria, al pari di tanti furbetti di varie nuove finte Liste Civiche spuntate come funghi), autore di importante “giornalismo d’inchiesta” e di libri molto interessanti.
Mi auguro quindi che, a prescindere da eventuali giustificazioni, tu possa ammettere certi passi falsi, o comunque poco ponderati o poco approfonditi, almeno nei miei confronti.
Da parte mia nessun problema a riannodare un rapporto e un dialogo, e disponibile a qualsiasi tipo di confronto, cose che forse potrebbero essere in qualche modo utili al futuro della nostra Città.

Eretico scrive:

Caro Romolo,
al tuo lungo ed articolato intervento – e soprattutto a quello pentastellato, uscito giusto stamattina – mi riprometto di rispondere venerdì, con calma ed in modo argomentato.
Per ora, faccio solo sommessamente notare che ciò che è stato scritto sul modus operandi dell’avvocato Falaschi (cui ho dato prontamente diritto di replica), è DEL TUTTO VERITIERO. E se l’opposizione se la prende quando si scrivono cose DEL TUTTO VERITIERE, la campagna elettorale inizia (o continua) davvero nel peggiore dei modi…

A venerdì, dunque, l’eretico

Il comunicato dei 5 Stelle senesi apparso sulla pagina Facebook di Furiozzi

Ma quanta paura fa il Movimento 5 Stelle di Siena? Davvero tanta a giudicare dallo sbracato coro di detrattori che si stanno mobilitando per tentare di screditarci in vista delle prossime amministrative, con falsità e strumentalizzazioni ridicole, puntualmente smentite dall’evidenza dei fatti. E non ci riferiamo solo ad alcuni media principali, appiattiti da sempre sulle posizioni del PD (e di Verdini) allo scopo di tutelare il groviglio e quindi selezionare al ballottaggio il candidato dell’opposizione più gradito al PD. Su quest’ultimo punto, in particolare, sembra delinearsi più o meno inconsapevolmente anche una certa disponibilità, o complicità, di una parte civica che ritenevamo amica, e della cosiddetta “libera informazione”. Vedi la recente polemica sulle richieste presentate dall’avvocato Falaschi in merito alla posizione di Mussari e Vigni al processo in corso a Milano e la “conseguente” – secondo loro – critica al MoVimento 5 Stelle, manco Falaschi fosse Virginia Raggi.
L’avvocato Falaschi, in difesa e nell’interesse dei suoi assistiti, parti civili al processo in corso, ma anche della Città, ha tutto il diritto di assumere le iniziative legali che crede più opportune, comprese quelle eventualmente non condivise dal Movimento 5 Stelle. Falaschi rimane comunque, nel deserto morale di questa città, un esempio per molti, soprattutto per i tanti anonimi “leoni da tastiera” che mai hanno messo faccia e impegno, ma sono sempre pronti a criticare e diffamare, con livore e invidia, anche chi conduce queste battaglie da anni. Qualcun altro ha fatto più di lui, tranne noi che scriviamo e pochissimi altri – cui va il nostro rispetto a prescindere dalle rispettive posizioni politiche – per la difesa della nostra comunità? A noi non risulta.
Saremmo stati felici di essere sostenuti nel nostro impegno ormai decennale in difesa di Banca e Fondazione da un avvocato della Lega (vero Borghi?) oppure da quello di Forza Italia oppure ancora da quello di Sinistra Italiana, ma non ne abbiamo trovati. Beninteso, non siamo sorpresi: sapevamo e sappiamo che avremo tutti contro perchè tutti sanno che l’unica vera alternativa al “Sistema Siena” è il Movimento 5 Stelle, l’unico avversario che il PD e gli altri partiti, e lobbies, conniventi, temono davvero, e a ragione. E che solo attorno al Movimento 5 Stelle può coagularsi efficacemente la resistenza senese e la speranza di un vero cambiamento e di un nuovo inizio.
Il resto è teatro e poco importa se il palinsesto lo scriva Ceccuzzi, Scaramelli, Monaci, Piccini o uno dei tanti finti civici nati come funghi dopo tutti i disastri.

 

Editoriale de IL SANTO con Rassegna Stampa – L’uccello padulo e Massimo Bianchi… L’avvocato Falaschi e la rigirata…

23 maggio 2017 4 commenti

Ritornano eccome se ritornano. I politici senesi, quelli che hanno fatto parte del groviglio, hanno la voglia di tornare e di continuare ad avere il manico in mano di questa città.

Ieri tramite l’uccello padulo, il sottoscritto ha saputo che Massimo Bianchi si presenterà ad ottobre alle primarie del PD per correre alla poltrona di Sindaco nel 2018.

Una vera libidine sarà avere (se vincerà) Massimimo Bianchi Sindaco, con la sua flemma da prete diocesano incardinato. Vi immaginate che po po’ di dormite ci sarà da fare in Consiglio Comunale o durante qualche conferenza stampa?

A proposito se qualcuno lo volesse chiamare Professore (come qualcuno già fa), lo può fare ma il nostro (forse) futuro sindaco è un TECNICO LAUREATO quindi dottore si, ma non professore. (leggi qui)

Ecco un bell’articolo storico del 2012

Massimo Bianchi: ‘Bilancio di previsione, ottimo risultato in consiglio comunale’

Poi sappiamo tutti come è andata a finire… PORA SIENA

Una PICCOLA riflessione, oggi sono 25 anni che è morto GIOVANNI FALCONE, quel giorno me lo ricordo bene. Ricordatevi senesi che la mafia non è solo quella che uccide… Riflettete

Paolo e Giovanni: la solitudine del verbo essere

La “rigirata” dell’avvocato Falaschi (e Obama golfista)

Quando il groviglio vive e lotta anche in settori delle parti civili nel processo milanese sul Monte dei Paschi: l’avvocato Falaschi (parte civile) chiede l’assoluzione di Mussari e Vigni

Broken

Troppo facile multare gli anziani

Lo Stato potrebbe acquisire Mps già entro luglio: vicino l’accordo tra Tesoro e UE

Il Mangia a Vittoria Doretti

Quell’alberello secco stecchito in piazza della Posta

Eh no, eh no! Non è questione di cellule

NEL VIDEO SOTTO IL DOTTOR MASSIMO BIANCHI, CHE CHIEDE DI VOTARE FRANKO CECCUZZI E LUI PER CONTINUARE UN OPERA DI BUONGOVERNO CHE IL PD STA PORTANDO AVANTI