Archive

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Ultim’ora- Riaperto il caso Rossi

16 novembre 2015 3 commenti

il caso Rossi sarà riaperto dalla Procura

Categorie:Uncategorized

Rassegna Stampa – Il Monte chiude 550 filiali… La verità ti fa maleeee lo soooo… Monte dei Paschi che stress!!!

15 settembre 2014 2 commenti

Rassegna Stampa – Hattori Hanzo… I membri dimessi con incentivo? Questione Antonveneta un po’ d’archivio…

13 settembre 2014 Commenti disabilitati

Rassegna Stampa – Valentini vs Scaramelli… Lettera aperta a Valentini… Bandiera rossa senza autorizzazione, ma il Rosso è più bello!!!

8 settembre 2014 2 commenti

La rubrica dei Bloggers – “Alfabeto minimo” di Luigi De Moxxi

2 settembre 2014 Commenti disabilitati

Ecco qua una nuova rubrica per allietare i lettori. Una rubrica che “ruberà” integralmente  i testi dagli altri bloggers senesi… Buona lettura con il primo articolo tratto dall’Eretico…. 

“Alfabeto minimo”

Oggi partiamo con tre lettere dell’alfabeto, in ordine rapsodico:

“C COME CDA Ma i membri del Cda della banca (almeno quelli di nomina locale) non erano lì per il bene ed a servizio della comunità? Applicate la revoca per giusta causa e vediamo se citano in giudizio la Fondazione per danni.

G COME GIUSTA CAUSA Siamo sicuri che non ci sia una legittima, giusta causa per revocare gli amministratori, come suggerito giustamente nel blog Il Santo da Jonathan Livingstone?

U COME UTILI La valutazione (non la distribuzione) degli utili si fa quando si è finito di estinguere i debiti strutturali, regolato il fondo di stabilizzazione e si è messa in sicurezza la Fondazione, ricostituendo un capitale significativo. Inoltre gli utili veri non derivano dalla vendita o diminuzione del patrimonio e, in questo momento, NON SI POSSONO DISTRIBUIRE”.

Superavvocato Luigi De Mossi.

 

Il Superavvocato pronto all'azione

Il Superavvocato pronto all’azione

Libero Contributo – Per unire le forze bisogna andare a votare… Impegno per Siena risponde a PietraSerena

25 agosto 2014 9 commenti

Libero Contributo – Lettera aperta al Prof. Giovanni Buccianti, a seguito del suo articolo, pubblicato su ‘La Nazione’, intitolato ‘La Città e la malinconia”.

24 agosto 2014 1 commento

RICEVO E PUBBLICO

Gent.issimo Prof.Buccianti,

vogliamo esprimerle tutto il nostro apprezzamento per aver riaffermato l’importanza di una visione strategica condivisa e collettiva per il rilancio della Città, capace di travalicare ‘divisioni ideologiche, partitiche, diversità di vedute’, mettendo da parte ogni tipo di ‘ desideri di prevalenza’.

Da tempo, infatti, Pietraserena chiede e ricerca, nella sua azione di impegno civico, una capacità di coesione e partecipazione da parte dei cittadini, affinché, grazie al contributo di tutti, la Città intera sappia risollevarsi dal declino in cui è stata gettata. In questo senso e a più riprese abbiamo parlato spesso della necessità di un ‘movimento dei Senesi’ , capace di agire – per usare le sue azzeccate parole – ‘nel nome dell’antico spirito di appartenenza e dell’amore per Siena’, in un clima di condivisione (‘unità’) e attenzione all’interesse collettivo.

Come Lei stesso riscontra, non sempre c’è stata la giusta (e doverosa) ‘tensione morale’ e molto, a nostro avviso, sarebbe da indagare sul perché di tanta inerzia da parte della comunità senese, meritevole, per certi versi e certe particolari dinamiche, di appositi studi storici e sociologici di cui Lei è maestro.

Tuttavia ci dispiace che nella sua disamina non abbia ricordato, invece, anche quelle esperienze e quei tentativi di chi in Città (tra cui anche Ass. Pietraserena) ha cercato di smuovere le coscienze con iniziative e dibattiti pubblici sulle grandi questioni che hanno riguardato (e riguardano tuttora) la Città: Fondazione, MPS, Sanità… finanche a toccare il delicato tema del rapporto tra stampa e potere. Da questi tentativi sono nate felici intuizioni come per esempio l’esperienza dell’Osservatorio Civico (un raggruppamento di semplici cittadini, senza sponsor di sigle partitiche) che hanno dato vita, a loro volta, all’Ass. Piccoli Azionisti ‘Buongoverno MPS, sempre attivamente presente nelle ultime, decisive, assemblee generali azionisti MPS, a difesa e a tutela degli interessi della Città e del suo territorio. Tenere (almeno!) memoria storica anche di chi non è rimasto inerme ed indifferente di fronte ai danni che si stavano arrecando alla Città, ci appare oltre che doveroso, persino utile per non ripetere i soliti errori e stimolare anche altri a rimanere vigili, valutando con buona capacità critica la realtà che viene raccontata e rappresentata.

Sottoscriviamo e accogliamo, dunque, in toto e senza riserve il Suo appassionato appello, convinti da sempre che solo attraverso una consapevole unità di intenti dell’intera Città sia possibile dare spinta a quei progetti di ampio respiro di cui parla nel suo corsivo, basati sulla collettiva e trasparente condivisione, affinché questa Città torni ad essere quella che è sempre stata.

Noi ci siamo, come ci siamo sempre stati, anche in passato, spesso soli ed isolati, e ancor più spesso ignorati dalla stampa, ma sempre determinati e decisi a metterci a disposizione per il bene della Città. Ed insieme a Lei ribadiamo l’esigenza, per il rilancio della Città, di tenere a debita distanza i soliti ‘galleggianti perenni’ (i soliti tromboni), ribadendo anche la necessità di una trasparente ‘operazione verità’ di tutto quanto successo a questa Città, nella ricerca delle responsabilità, come richiesto anche, in un suo comunicato, da Eugenio Neri.

Tutto questo a noi ci appare possibile. Siamo degli illusi? La risposta ce la darà il tempo e… i Senesi.

Un cordiale saluto.

Ass.Pietraserena