Federico Muzzi Il Santo - Foto

Il vento del cambiamento avvolge l’Italia, ma Siena ne resta fuori….

Che gli italiani si siano stancati di BERLUSCONI, è fuori da ogni dubbio. Quindi in qualche modo a queste amministrative il voto degli italiani è stato netto. Ma che i socialisti senesi abbiano a scrivere parole come quelle che ho letto su IL CITTADINO ON LINE, mi fa sconpisciare dalle risate (leggi). Intanto per il fatto che loro appoggiano il referendum contro la privatizzazione dell’acqua, tanto è vero che i soci privati nell’azienda FIORA sono entrati nel 2004, anche con il loro sostegno, poi ed è quello che fa ancora più ridere è questo cambiamento che ha travolto anche Siena “…. un vento forte ma delicato“, caro il mio scrittore o è forte o è delicato altrimenti è una contraddizione in termini. Come una contraddizione è parlare di novità a Siena. Cosa è cambiato rispetto all’era CENNI. Niente!!! Ci sono persone attaccate alla sedia da oltre 10 anni, persone che fanno parte del sistema fin dagli albori. Poi chiamarsi RIFORMISTI e accordarsi con conservatori come quelli del PD SENESE è proprio il massimo della contraddizione. Il Sindaco non è stato capace nemmeno di rinnovare la PRESIDENZA e la VICE PRESIDENZA del CONSIGLIO COMUNALE, forse se cambiava qualcosa poteva provocare un un vento troppo forte e poco delicato…. Ho un’immagine di quello che succede a Siena eccola qua:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star