Federico Muzzi Il Santo - Foto

La rubrica dei Disastri – Chieste le dimissioni di Ceccuzzi, Mussari e di tutti i vertici della FONDAZIONE

EVANGELISTI E LANNUTTI: “MUSSARI SI DIMETTA DALL’ABI”

PIETRASERENA: “DIMISSIONI DEL CDA DELLA FONDAZIONE MPS”

LEGA: “ORA LE DIMISSIONI DI CECCUZZI E DI CHI DIRIGE LA FONDAZIONE”

un po’ di memoria storica non guasta mai…

Ceccuzzi: “Banca Mps con Antonveneta ha trovato la sua anima gemella”

Mps-Antonveneta: il capolavoro della banca senese

la soluzione di MASSIMO D’ALEMA per Siena

7 replies to “La rubrica dei Disastri – Chieste le dimissioni di Ceccuzzi, Mussari e di tutti i vertici della FONDAZIONE

  1. Ancora c’è qualcuno che tenta di sminuire e di dire che tutto va ridimensionato e che bisogna difendere Siena dagli attacchi esterni……
    Io non ci sto.

  2. impietoso, caro santo! Ceccuzzi ne esce con le ossa rotte. D’alema ha esaltato la sua CONTINUITA’ con il Cenni, ma ha lasciato la strada, birbissimo lui, all’innovazione? che sarà? il suo Profumo, la Groppi berlinguerian-bassaninana, e la Demartini bindiana e il gioco è fatto!
    Ceccuzzi aveva già fatto un bidone al Piccini?
    E ora, su richiesta di baffino?, ne fa uno all’alleato elettorale, indipensabile per vincere, family Monaci.
    Speriamo nella sua discontinuità dall’arte di dare bidoni?
    Si vedrà il 15, giornata da inserire negli annali della storia senese.
    Corradi e De risi avete un difficle compito. Armonizzare la vostra storia con questo difficile frangente.
    Una sola cosa vi chiediamo tutti: spiegate prima, o almeno in consiglio, e chiaramente, che anche noi, cittadini inermi, si possa capire chi abbiamo votato.
    Ormai con Alfredino e Senni la città è abituata a tutto, ma su di Voi ci avevamo puntato.

  3. Santo, ti sei perso un commento di Barzanti su report nel Corriere fiorentino di mercoledì. Credo sia da leggere e commentare pubblicamente.

  4. Voi siete buoni!
    E’ semplicemente vergognoso che uno vada a pontificare sugli squilibri del servizio di Report da gran maestro della cinematografia e della comunicazione e non dica una parola una del PD, dei disastri compiuti, dei problemi aperti da quanto è venuto fuori, dei pericoli per la città. Andate a verificare il Corrfiorentino di MERCOLEDI’ 9, da incorniciare per fare il paio con l’articolo sul MIRACOLO cioè la nomina ceccuzziana dei dalemiani-bindini anziché dei monaciani in MPS com’era negli accordi elettorali, evidentemente.
    Barzanti è l’esempio migliore dell’intellettuale senese, del loro formalismo esteriore, della incapacità di arrivare alla sostanza dei problemi e pertanto inevitabile codardia che ha facilitato il malgoverno della cupola PD-cespugli vari-(parte della) massoneria.
    Aveva ragione Pietro Leopoldo, che non ne aveva nessuna stima e non per niente aveva anche pensato di sopprimere il monte dei Paschi per le ruberie che i nobili (cioè i partiti di oggi) vi compivano.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star