Annunci

Archivio

Archive for the ‘rassegna stampa’ Category

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il candidato Sindaco… Red of shame… Fiat LUX ma non a Siena…

22 settembre 2017 1 commento

Nella mia breve esperienza politica con le Liste Civiche Senesi, una cosa mi è sempre rimasta sullo stomaco, la processione dei politici senesi a Roma, per accreditarsi presso i partiti politici nazionali, come se per fare il Sindaco di Siena ci fosse bisogno di avere un’investitura dai poteri forti romani.

Credo che se un uomo decide di scendere in politica per la propria città non ha il bisogno di accreditarsi presso questo o quell’altro politico. Mi sono bastate le processioni da Verdini o dal D’Alema di turno! Tanto che vuoi hanno fatto pochi danni in queste zone!!!

Credo altresì che il candidato deve parlare con tutti, ma far capire che ha una propria autonomia non c’è bisogno di andare a cena con prezzolati avvocati senesi oppure con il capo del Grand’Oriente d’Italia, cosa che a me farebbe passare subito l’appetito!

Il Candidato dovrà colpire al cuore i cittadini con un programma chiaro e semplice, che faccia capire dove si vuole andare, sono i cittadini la chiave di volta della Città, non le logge massoniche, i politici rivenduti o quelli che sono Enjoy a corrente alternata e neppure la Curia.

Il candidato a mio avviso dovrà aprire a tutti quelli che vogliono portare acqua al suo mulino sottoscrivendo il programma, sapendo che se in corso d’opera cambieranno parere saranno sputtanati, perché è l’ora di finirla con le persone che davanti dicono una cosa e dopo per mero interesse ritornano all’ovile da dove sono venuti.

Il Candidato dovrà essere consapevole che se pur avendo la fiducia dei bloggers non avrà sconti da loro che essendo liberi di dire la loro. Credo che se il candidato rimarrà fedele alla propria persona e ai propri principi potrà come dicevo conquistare i cittadini senesi e cominciare un nuovo corso…

Faccio un P.S. THE RED of SIENA ha fatto una gran figura di merda con la Contrada della Giraffa, se questa è l’opposizione siamo a posto…

Senza Padroni

Consip: due o tre cose che so (e Susy Cenni, con Ps vari)…

Chiusura Borsa Milano: UBI Banca e Unicredit in alto, Ftse Mib positivo

“Enoteca: un patrimonio da non perdere”

Rebus sic stantibus…

“Per noi non esisti”: i giudici di Siena così decidono per una donna che prima era uomo

Fiat lux!

 

 

Annunci

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La Selva chiedo aiuto alla rete… La visione di Piccini… Il Giardino dei Profumi…

20 settembre 2017 1 commento

Polemiche su polemiche quando si parla di Palio. Il Palio non si tocca! Ci potete distruggere tutto: Banca, Università, futuro per i figli, ma il Palio non si tocca! Questo è quello che viene da pensare leggendo i social.

La Selva, la contrada del buon Giuseppe Acampa e dell’esimio ERETICO di SIENA, vista la mancanza dei soldi della Fondazione, ha sopperito alla mancanza di denaro con un mezzo all’avanguardia, INDIEGOGO (CLICCA E LEGGI), un sito di CROWDFUNDING (raccolta fondi), per raccogliere i 70.000,00 € necessari per il restauro del proprio oratorio.

Che ci volete fare i tempi sono cambiati, prima c’era il Monte dei Paschi per queste cose, l’attenzione dei contradaioli si è indirizzata tutta sul Palio, sulla vittoria, trovare 70.000,00 € per il fondo Palio una Contrada media ci mette poco, trovarli per l’oratorio un po’ di più. I senesi hanno dimenticato che il valore principale è la Contrada e non il Palio, ma vaglielo a spiegare alle nuove generazioni, che non vivono più la contrada, che vivono la festa del Patrono senza sapere niente. Provate a chiedere a un diciottenne che cosa è il Mattutino o chi è la Signoria.

Allora per mantenere i luoghi, che poi sono la memoria della Contrada si ricorre alle donazioni esterne, chissà in un futuro si chiederà su INDIEGOGO la donazione per avere il miglior fantino di Piazza… PORA SIENA

Alla mercè (e un ps)

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, ritraccia Telecom, bene Piaggio

“Renovatio urbis”: la visione di Siena di Piccini

Il “controllo di vicinato” in attesa di risposta

Buona notizia: finalmente sta per riaprire al pubblico il “Giardino dei profumi” a porta Pispini

Il Sindaco Bruno deve resistere e resistere

Pelati e primati

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Si sente la mancanza di Cesare Olmastroni… De Mossi non piace a tutti… Beato Skaramelli…

18 settembre 2017 1 commento

La mancanza di Cesare Olmastroni, si fa sentire in Comune. Il vuoto che l’artista senese ha lasciato è indubbio, certo chi ora ha preso il suo posto potrebbe quanto meno essere attento alla grammatica anche per onorare un artista come Cesare. Sotto l’immagine della pergamena realizzata dal Comune per la consegna del Masgalano.

Venti di guerra nell’opposizione senese, il nome del DE MOSSI non piace a tutti, non vorrei che fossero quelli che hanno sempre remato per il PD che facevano finta di essere all’opposizione.

Fattoria in fortezza, bella iniziativa, tanti bambini senesi con i genitori, ma la fortezza fa pietà, ne parlerò nel mio intervento nella trasmissione di Daniele Magrini DI SABATO.

I tempi sono cambiati, per una volta sono d’accordo con Elio Fanali.

Su facebook la beatificazione di SKARAMELLI ne riparleremo.

PORA SIENA…

 

Ritrovato Rino Pisaneschi, era a San Vincenzo

Accoltellato a 13 anni per i complimenti a una ragazza

Mi ricordo che…

Ultime notizie. Mps, gli sportelli Antonveneta verso la chiusura 

Complotto o realtà?

Il primo giorno nella Vecchia Fattoria

Scordatevi il collegamento pedonale in via Esterna Fontebranda, non si fa più

Il concertone

INTERROGAZIONE URGENTE In Merito Al Rischio Idrogeologico In Caso Di Eventi Metereologici Straordinari

La contrada dell’Oca riceve Masgalano 2017

Gavorrano – ROBUR SIENA 0-2. Le capolistelle

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il Mussari deperito… I Virtuosi di Siena… Fontani VIVE

14 settembre 2017 3 commenti

Leggere di Mussari che è dimagrito, depresso e triste francamente non mi fa ne caldo ne freddo, anzi bugia mi fa un tantinello piacere, perché la ruota gira ed il perdono tendo a lasciarlo al Signore.

Mi ricordo quando la mia Contrada vinse il Palio con il cavallo del BOCCOLUTO e per Lui e consorte furono stesi i tappeti rossi, già si sapeva dove ci avrebbe condotto la sua gestione della Banca, ma i senesi erano proni al potere ubriacati dal riccioluto e dal suo sorriso!!! Quanti lo chiamavano BEPPE e si inchinavano a Lui!!! Ora ci dicono che è anche solo, il destino di tutti i potenti caduti in disgrazia, nessuno si ricorda più quanto lo hanno osannato e leccato.

Non so se la giustizia farà il suo corso, ma l’uomo pare ferito. Chissà se si sente in colpa per quello che ha fatto e per la tragedia di David Rossi, io francamente spero di si e spero che quando la sera è solo si ricordi che da Siena ha avuto tutto e niente ha dato, se non un futuro incerto alle future generazioni. PORA SIENA…

La parabola di Giuseppe Mussari. Da imperatore di Siena a triste e solitario in Firenze

I “virtuosi”: una lunga catena di affetti (assetti) dal sistema dei trasporti alla gestione dei rifiuti, per arrivare al peggior sindaco dell’era moderna. Parte seconda

Dalla parrucca al maquillage (e due ps)

Tipini estivi (IV): Luigi Borri (e 4 Ps)

A scuola senza rischi: novità per il varco ZTL di Porta Romana

Avviso alla nomenklatura: Fontani è vivo e vegeto

MONTE DEI PASCHI/ Ultime notizie. Mps, il rischio contenziosi per i rimborsi (oggi, 13 settembre)

Il Couching di Wiatutti

 

 

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il peggior Sindaco di Siena? Don Brunetto IMPERAT!!! Nuovo libro… “Siena? Distrutta da noi comunisti”

12 settembre 2017 1 commento

Che tristezza, si tenta in pochi mesi di fare quello che non si è fatto in quattro anni. Siena è tutto un cantiere! Strategia da sempre adottata dalle amministrazioni per far vedere a fine mandato che i lavori si fanno.

Una tristezza, perché si cerca sempre di fottere il cittadino con i metodi da prima Repubblica. Don Brunetto è tutto un fremito, preso da insanabile poltronite acuta. Infatti le tenta tutte per farsi il secondo mandato! Una vita spesa per il bene dei cittadini! A Monteriggioni lo rimpiangono sempre!

La delusione maggiore di questi anni è stata sicuramente la promessa fatta in campagna elettorale, quando il mitico Don Brunetto cercando di smarcarsi dal vecchio sistema senese prometteva chiarezza sui fatti della città, ferita a morte dai suoi compagni di partito. Tante parole in questi anni, tanti selfie e pochi fatti, chiaramente nemmeno Lui ha interesse di fare chiarezza. Prego vivamente il PD di candidare nuovamente BRUNO VALENTINI nel 2018 senza fare le primarie, anche perché può benissimo utilizzare io materiale elettorale di 5 anni fa, tanto non è cambiato niente, nemmeno i senesi!

Segnalo un libro che a Siena farà scalpore se di GIANNI RESTI… Il suo è un atto d’accusa… sarà interessante leggerlo: “Siena? Distrutta da noi comunisti”… Ci voleva un comunista per dirlo, non vorrei facesse la fine di PANSA… Vedremo…

Il PD non si smentisce e il nuovo Presidente di TIEMME è il segretario provinciale del PD di AREZZO, un po’ di vergogna no? Ma sentite a proposito cosa dice il buon SKARAMELLI a proposito di nomine l’imprinting è proprio quello non c’è versi!!!

 

“Siena? Distrutta da noi comunisti”

Il peggior sindaco dell’era moderna: il renziano Valentini Bruno. Parte prima

La chiarezza e le manine maligne

Il pallone (e un ps)

Piazza Affari torna a correre (+1,6%) e sfonda quota 22.000

La domenica del villaggio:”Dunkirk”, Fiuggi, la scuola

Allerta meteo: l’assessore Fratoni rimbecca Valentini

Il Comune si attivi contro il CETA, accordo letale per i prodotti senesi

Il nuovo presidente di Tiemme è segretario provinciale del PD di Arezzo

Legambiente sui pini: “Ok al taglio ma migliore gestione del verde urbano”

Argento e Oro

Editoriale de Il Santo – Il nemico del mio nemico è mio amico… Appello alla dignità della docenza universitaria…

4 settembre 2017 2 commenti

Il Listone Civico, crea problemi. Su questo non avevo dubbi, d’altra parte in politica si devono fare compromessi!

E’ bene però tenere a mente un principio fondamentale: “IL NEMICO DEL MIO NEMICO è MIO AMICO”

E’ bene che chi vuol cambiare Siena utilizzi questa massima e si legga un buon libro che mi sento di consigliare “L’ARTE della GUERRA”

Già perché cambiare Siena è una guerra, più che altro psicologica, le menti dei senesi purtroppo sono anestetizzate e allo stesso tempo i senesi hanno paura dei cambiamenti. E’ bene a mio avviso che si mettano da parte le ideologie politiche e si pensi a Siena e ai suoi cittadini. E’ bene che chi si propone a comandare Siena ridotta così (gli faccio i miei migliori auguri!) faccia un programma semplice e chiaro, con ben evidenti le priorità. Fossi il candidato Sindaco lo farei firmare e controfirmare da chiunque mi voglia appoggiare.

Gli altri, quelli che non capiscano che stare da soli serve a ben poco spero che nel momento più bello non vadano al mare ma pensiona bene di Siena…

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Piccini apre alla parte buona del PD… Siena allo sbando… La Torre è bruciata! Don Brunetto ringrazia

30 agosto 2017 Commenti disabilitati

La campagna elettorale è in atto, nell’attesa che altri si gettino nella mischia, ieri Pierluigi Piccini ha detto la sua. Piccini apre a tutti e questo è logico in politica, il sottoscritto però politica non la fa, la osserva e certe aperture a me non piacciono, perché se ci sono persone (come dice Piccini) sane all’interno del PD dove erano quando c’era da contrastare il disastro? Non metto in dubbio, che ci siano persone sane e dotate, ma a mio avviso hanno mancato di coraggio e si sono assoggettate alla loro classe dirigente. Ne riparleremo.

Siena è allo sbando e tutti i giorni ci sono i segnali che questa sensazione non è sono un’invenzione dei blogger. L’auto straniera con motoscafo al seguito ne è una prova. A cosa serve la sala operativa dei vigili urbani? Tutti i soldi spesi per le telecamere? Non dico che ci doveva essere la pattuglia in un nano secondo, ma la barca non doveva arrivare alla Croce del Travaglio!!!

Situazione furti a Siena: i comunicati delle autorità dicono che i furti sono in calo, ma è veramente così? A me pare di no, ma magari mi sbaglio.

Anche l’Ospedale è allo sbando, liste di attesa lunghissime! Non vi preoccupate l’anno prossimo ci sono le elezioni ci saranno tante promesse, vinceranno gli stessi e tutto rimarrà come prima!

La Torre del Mangia è bruciata, Don Brunetto ringrazia chi ha salvato il simbolo senese, ma non spiega come è accaduto. Sappiamo che Siena è misteriosa, orologi che cadono da soli dalle finestre, fuochi fatui in Curia, a mia discolpa posso dirvi che la sera del Palio sono andato a letto presto, perché mi sono purgato.

In fine attendo con ansia la discussione della Mozione dei 5 Stelle riguardo la Fondazione, forse prima del 2030 ce la facciamo… PORA SIENA

 

 

Vaccinazioni: nessuna autocertificazione chiesta ai genitori

“Scrivono civismo, ma è cinismo”

Mps, il ristoro dev’essere senza “sconti”

Finchè la barca va…

Il Manifesto di Chipmunks

 

Scusi dove è il lago?