LUCIANO CORTONESI si converte sulla via di DAMASCO… Si aprono nuove prospettive politiche

CORTONESI: “LA VERITÀ SU MPS NON SI MANIPOLA FACILMENTE!”

 

dal sito siena free

5 replies to “LUCIANO CORTONESI si converte sulla via di DAMASCO… Si aprono nuove prospettive politiche

  1. Ehi compagno, posso ancora chiamarti così o sei anche tu un fuoriuscito come Pierluigi, Lucianino: hai tu chiesto scusa ai senesi per quanto da te taciuto sino alle mancate nomine del marzo 2012? Perché non cominci a parlare e a dire a tutti i senesi ciò che è accaduto, in questi anni, nelle segrete stanze senesota’s power? Non penserai mica che possa essere sufficiente, per noi, la tua improvvisa folgorazione. I pentiti, prima devono confessare i propri delitti, poi possono tirare in causa altri loschi figuri loro complici. E’ così che funziona, se vuoi entrare nel programma di protezione.
    Rimaniamo in attesa.

    ubi sunt

  2. Comunque al di la del pensiero politico, se un esponente come il Cortonesi decide di parlare è solo un contributo in più verso la via del vero cambiamento. Qualcuno si sciacqua la bocca con tanti paroloni, parlo degli esponenti pd, ma di autocritica vera nessuno l’ha fatta.
    Se ciò serve a ristabilire una certa moralità se ciò serve a far “uscire” altri Cortonesi ben venga oltre ogni passato questa pubblica disamina / ammissione.
    Anche perchè mi sembra di capire che ancora, come dice ubi sunt, tante cose andrebbero dette e spiegate.
    Ad maiora.

  3. Sono d’accordo con Bastardo. Che si aprano i rubinetti e si racconti… tutta la verità!

  4. Cari tutti
    ben vengano le “soffiate” di chiunque.
    Ma, mi chiedo io, c’è bisogno che qualcuno spifferi qualcosa oltre a quello che già sappiamo?!
    Qual’è la verità ulteriore che si deve sapere?
    Si dovrebbero fare i nomi dei mandanti occulti e raccontarne i retroscena? Ma perchè non si conoscono?
    Ah già…è vero, mi scordo con troppa facilità della labilità della memoria a breve termine di molti senesi…forse è necessario davvero che qualcuno glielo rinfreschi!
    Però, vorrei sapere io, a cosa sono finalizzate queste esternazioni e questo outing?
    Sono fini a se stessi e quindi filantropia al massimo grado? O nascondono altre dietrologie?
    Nel panorama politico la recente realtà c’ha insegnato che è bene dubitare un po’ di tutto e di tutti; soprattutto di chi ha calcato il proscenio così a lungo.
    Senza voler fare torto a nessuno, ma applicando precauzione e spirito critico che dovrebbero sempre accompagnare le valutazioni, io non mi fido più!
    Anche perchè fanno outing sempre 1 minuto più tardi del tempo utile, chiudendo la stalla quando i buoi sono già scappati!
    Non voglio riferirmi al Cortonesi che tra l’altro ci va giù duro, che non conosco e che è per me persona di squisita onestà e doti morali; ma parlo in senso assoluto.
    Siccome, inoltre, il problema sembra essere spesso la salute del partito (“faccio un passo indietro perchè me lo chiede il partito”, “mi ricandido perchè me lo chiede il partito”, etc….) i personaggi che decidono di ammettere pubblicamente le loro colpe per salvare la faccia del partito che, in quanto entità immateriale non può commettere alcunchè, secondo me dovrebbero dire: “sono colpevole quindi mi scuso e tolgo il disturbo”.
    Ovviamente non lo fa quasi mai nessuno, per non incorrere nella seconda parte della frase precedente, ma allora quale credibilità chiederebbero?
    In questo paese, pervaso dal buonismo a corrente alternata (vorrei dire pilotata) si tende a scusare chi chiede scusa, forse per la presenza del successore di Pietro, forse per indulgenza, ma senza preoccuparsi che “il reo non reiteri il reato” (il c.p. prevede l’arresto per tale evenienza….)!
    Sono contento se qualcuno decide di confessarsi, ma gradirei poi che espiasse le proprie pene; anche il prete ti assolve solo se prima reciti almeno 3 pater noster e 5 ave marie!
    Per cui mi piacerebbe proprio che venisse fuori qualcuno nuovo che portasse aria fresca.
    Ma mi risulta difficile vedere il nuovo in chi proviene da apparati partitici consolidati e più o meno dominanti, per cui chiederei proprio soggetti politici avulsi, magari anche senza struttura partitica dietro, che si vogliono mettere solo al servizio della comunità senza false etichette di destra, sinistra o centro, che tanto non esistono più…esiste solo l’oligopolio dei banchiere e dei lobbysti.
    Poi si potrebbe fare un ragionamento su come intenda io tutto ciò ma rimando ad altro post….
    Non mi stancherò mai di dirlo, e non per voler per forza chiudere gli occhi davanti ai meriti di chicchessia, ma a volte, davanti alle esternazioni sui propri meriti o sulle cose buone fatte, e osservando poi quello che c’è rimasto di questa città, mi viene in mente quella battuta di Benigni che diceva:
    “….anche Stalin, o Hitler, o anche il mostro di Firenze l’avranno detto buongiorno a qualcuno!”

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star