Federico Muzzi Il Santo - Foto

La rubrica delle Elezioni – Siamo stati bravi e ce lo diciamo da soli!!!

Come ho sempre fatto, ricevo e pubblico questo articolo inviatomi da Pietra Serena. Come ho sempre detto scriverò il mio pensiero su qualsiasi cosa mi venga proposto di pubblicare. Riconosco a Romolo e alla sua associazione di essere stato tra i pochi che si è opposto al Sistema Siena. Certe volte, come sanno i miei lettori, non ho approvato certi comportamenti e li ho stigmatizzati attirandomi le ire di diversi componenti di questa Associazione Senese. Oggi sono a rileggere ancora una volta un articolo in cui si lodano le nobili gesta di Romolo, credo però sia giunto il momento di superare questa fase, lo sanno anche  i muri scialbati chi ha disastrato Siena e chi ha provato a contrastare il Sistema. E’ come se iniziassi a fare l’elenco degli articoli che ho scritto contro la Casta, oppure pubblicassi l’avviso di garanzia che gli inquisiti di questi mi fecero pervenire, alla lunga viene a noia. Ora c’è bisogno di una fase nuova, quella delle idee, per rilanciare Siena e per dare un futuro a questa città.

Avete un candidato sindaco, cominciate a farci sapere cosa farete nei primi 100 giorni. 

“Mussari abbelliva i bilanci MPS”.

Questo è quanto appare nell’edizione del quotidiano “La Nazione” di oggi. E’ un’ennesima conferma della nostra serietà, e in questo caso della correttezza delle nostre valutazioni sulla Banca MPS e sugli errori compiuti dal precedente CDA. Come sempre Pietraserena, a differenza di altri movimenti, è solita fornire ai cittadini prove documentate delle sue affermazioni e non procedere con novelle od inganni. Quindi di seguito riportiamo gli estratti dai verbali degli interventi del nostro rappresentante alle varie assemblee MPS, che confermano le nostre parole. Siamo certi che i cittadini siano favorevoli a questo metodo serio e trasparente, e invitiamo loro a pretenderlo in ogni occasione; completezza e verità dell’informazione dovranno essere uno dei punti fondamentali per conoscere la reale entità e le responsabilità dei disastri compiuti, rottamare tutti i componenti del fallito Sistema Siena e “riprendersi” la Città. Da parte nostra procederemo su questo binario di correttezza anche per quanto riguarda l’azione della Lista Civica “Cittadini di Siena”, che ci rappresenterà nelle prossime elezioni amministrative per il Comune di Siena.

– Assemblea di bilancio 2008 – 29.4.2009

Estratto dall’intervento del socio Romolo Semplici

….Per quanto riguarda l’utile finale notiamo che, per renderlo meno negativo, questa volta è stato “imbellettato” con un beneficio fiscale straordinario sull’avviamento di Antonveneta, avviamento che risulterebbe, inoltre, contabilizzato per intero, nonostante che l’attuale valore reale della Banca Veneta si possa considerare estremamente minore, e per questo ci aspettavamo un rilievo del Collegio dei Sindaci revisori.

– Assemblea di bilancio 2009 – 27.4.2010

Alle ore 11 e minuti 38 interviene il socio Romolo Semplici.

Il socio ….. si complimenta col personale della Banca, afferma, per la capacità di esporre i quadri del Monte dei Paschi in maniera “abbastanza ottimale”, così come avviene nelle assemblee di società in crisi, ove sembra che tutto vada bene.

– Assemblea di bilancio 2010 – 29.4.2011

Alle ore 11 e minuti 45 prende la parola l’avente diritto Signor Romolo SEMPLICI

L’intervenuto si complimenta col personale della Banca perchè l’allestimento dato all’Assemblea dai dipendenti fa sembrare il Bilancio splendido, mentre poi tutti i senesi e la gente del territorio di Siena vivono sulla loro pelle questa involuzione della Banca. L’intervenuto giudica che l’acquisto di Antonveneta sia la madre di tutte le disgrazie della Banca fino al prossimo venturo aumento di capitale e fa presente a chi lo ha preceduto che negarlo non è corretto, rammentandogli che nel territorio di Siena c’è un po’ di nervosismo perchè lo stesso Presidente della Fondazione ha annunciato che non ci saranno più i denari in futuro

– Assemblea di bilancio 2011 – 27.4.2012

Alle ore tredici e minuti tre prende la parola il Signor Romolo Semplici.

Sono piuttosto in imbarazzo nel fare il mio intervento.

Imbarazzo dettato dal fatto che, purtroppo, quasi tutte le pessime previsioni da me fatte nelle precedenti assemblee, sono quest’anno confermate da un bilancio disastroso, che questa volta nemmeno le abili mani dei dipendenti addetti al “maquillage” sono riuscite a mitigare.

7 replies to “La rubrica delle Elezioni – Siamo stati bravi e ce lo diciamo da soli!!!

  1. Sai che rispetto le tue opinioni, anche se a volte, per i nostri rispettivi caratteri, ci siamo confrontati con molta fermezza. Anche questa volta non riesco a capire del tutto il tuo commento, che accompagna molte volte solo i comunicati di Pietraserena.
    Pietraserena da sempre sostiene che senza chiarezza sul passato non ci potrà essere fiducia sul futuro e ben volentieri vuole ricordare le azioni dei pochi che in passato hanno avuto il coraggio di opporsi al “regime”, da Ascheri Mario ad Ascheri Raffaele, da Giovanni Grasso a parte delle ex Liste Civiche, da Mauro Aurigi, dalla Lega di qualche tempo fa, fino al recente Ossservatorio Civico. Molte persone e molti gruppi vogliono furbescamente apparire oggi severi censori, millantando anche posizioni che non hanno mai avuto in passato, ma anzi avendo fatto l’opposto per ora lanciare messaggi ingannevoli ai cittadini nel tentativo di recuperare una credibilità del tutto perduta.
    Questo non lo approvo, e Pietraserena non fa altro che mettere disposizione dei cittadini atti ufficiali, ma forse sconosciuti ai più, che gli stessi cittadini potranno utilizzare a loro piacimento per avere un’informazione corretta e completa e decidere con maggiore consapevolezza come comportarsi per le prossime elezioni. Ci lamentiamo sempre che i media locali non hanno svolto al meglio il loro compito, e poi critichiamo chi tenta di dare loro gli strumenti adeguati per decidere con consapevolezza? Penso sia una parte del grande lavoro che hai sempre fatto anche te, riportando spesso e con precisione nel tuo sito dichiarazioni e avvenimenti che in passato hanno offeso la Città, ma del tutto ignorati o sottovalutati dai media locali..
    Spero veramente che certe cose le sappiano anche i muri scialbati, ma sento dire spesso che la percezione del disastro avvenuto ancora non arriva al 20-30 % della cittadinanza e senza questa consapevolezza e questa corretta informazione ho paura che a Siena non cambierà niente nemmeno questa volta.
    Per quanto riguarda il futuro ti ricordo che anche Enrico Tucci ha risposto pubblicamente alle 10 domande lanciate dall’amico Silvano Porciatti, persona con grande passione e ideale civico, purtroppo recentemente scomparso e che qui vorrei ricordare con molta stima e commozione.

  2. Dove si sarebbe detta brava questa Associazione?
    A me sembra che abbia semplicemente messo a disposizione del pubblico dei documenti, a me del tutto sconosciuti, su un fatto di estrema gravità e importanza come l’imbellettamento dei bilanci del MPS, anche per Profumo finti, e forse per la Magistratura falsi. E le sembra poco? Lei lo sapeva o lo aveva scritto prima? I senesi lo sapevano? Penso proprio di no.
    In questo momento storico di Siena non posso che apprezzare chi porta delle pezze di appoggio certe ed evita di alimentare il calderone delle fandonie. Sono certo che anche il Santo abbia a disposizione documenti inediti e lo invito a metterli in piazza. Ora o mai più.
    La città deve sapere tutto, meglio più cose, anche quelle che sembrano meno importanti, e non solo le notizie dei Corriere di Siena e della Nazione, tutte incentrate sul PD o su Mociano, il Siena e la Mens Sana mentre noi si va in rovina e ci fumano i c….
    E basta affidarsi ai potenti di turno! Preferisco sapere che queste cose le hanno dette prima dei miei concittadini e non i vari Profumo e co,. O mi sbaglio? Dobbiamo sempre denigrare i senesi e omaggiare gli stranieri? Cerchiamo di essere più uniti e meno inutilmente polemici per salvare Siena.

    1. Caro Antonio, leggiti il mio vasto repertorio di POST e vedrai che trovi tutto, anche gli interventi di Semplici. Il problema ora è di capire cosa c’è da fare il passato è sotto gli occhi di tutti…

  3. se continuiamo così si fa ben poca strada…in contemporanea interventi ben più articolati sul MPS avevano luogo in consiglio comunale da parte di
    Pierluigi Piccini, Luciano Campopiano e Marco Falorni (oltre a me)
    Fuori del Consiglio
    la Lega con l’avv. De Mossi ha fatto esposti, denuncie, interrogazioni ecc.
    Contro il ‘sistema siena’ hanno operato in quegli anni personaggi che sono ora con TRE CANDIDATI A SINDACO diversi! E Tucci ieri attaccava Falorni per i personaggi che ha vicino…non ci siamo, ve ne rendete conto?
    Ma nel 2011 non eravate tutti assieme (senza il Muzzi e me, beninteso?) e avete battuto il capo. Pensate che così possa andare meglio?
    In bocca al lupo, amici miei.!
    (peraltro la ricostruzione dei voti (che hanno portato alla caduta di Ceccuzzi) in cons. com. fatta dal Falorni NON è sata contestata, o sbaglio?)

  4. Rileggendo il mio post di stanotte, devo chiedere scusa a Mauro Aurigi, che per primo dai tempi della Banca 121 colpì in modo inesorabile la politica finanziaria, diciamo così, della sinistra senese. Ergo?
    Gli oppositori del SISTEMA SIENA hanno attualmente 4 candidati a sindaco dato che l’Aurigi è con 5 Stelle!
    Ma come dicevo si va poco lontano con questi discorsi.
    E se proprio c’è da rivendicare nel tempo una priorità allora ricordo che quando si contestava il Sistema come Lista Referendum (Giannini-Galli della Loggia) alle politiche del 1992 c’eravamo soli come lebbrosi Franco Belli ed io! Sullo sfondo operavano Giovanni Grasso e Massimo Bonnoli, radicali storici un po’ diversi da quelli che hanno poi preso le redini del movimento…
    Eppure, gli altri poi divenuti contestatori erano adulti, no? Questo per dire che pregherei i vari Rosario ecc., i giovani ultra senza storia di certe liste, di stare boni boni, non giova a nessuno giocare con gli anni!
    QUI BISOGNA STUDIARE CHE FARE NEL FUTURO E SMETTERLA DI FARSI SGAMBETTI. CHE SENSO HA L’ATTACCO DELL’OTTIMO TUCCI A ‘CHI STA INTORNO’ AL FALORNI? O CHE SO’, LEBBROSI ANCHE QUELLI COME CERTI CHE SONO ATTORNO AL NERI? SONO PARAGONABILI? SUVVIA UN PO’ DI DECENZA AMICI MIEI!

  5. Sinceramente dei 100 giorni mi importa poco, perche’ se al governo torna il Pd o la Margherita e il Pdl camuffati sotto Neri e’ gia’ una tregedia. Come dicono tanti i le promesse le fanno tutte belle (anche il ceccuzzi), ma il problema e’ che non le mantengono. Quindi preferisco sapere la vera storia di queste persone prima di mandare loroba governare, storia che deve essere reale e documentata. Quindi apprezzo pietraserena, il santo e l”eretico quando danno notizie documentate sul passato e apprezzo chi giustamenre se ne vanta. Perche’ impegno per siena, lo stesso neri, o perfino valentini non si dipingono come bravi e portatori di verita’. E’ politicamente legittimo, ma quindi e’ bene che qualcuno ci dica, con dati certi, se ci pigliano per le mele o no.
    E non capisco l’ascheri. Come fa a non vedere qualche ombra anche nel gruppo del pur bravo Falorni. Ha visto nelle foto chi c’era con Falorni alla presentazione? Proprio quelli che hanno penalizzato la lista Corradi inquinandola con partiti e personaggi bolliti. E mi sembra di avere letto che il Tucci era disposto a ritirarsi in caso di una coalizione che non contenesse simili personaggi. E’ sempre possibile? Perche’ il Falorni non lascia simili personaggi e si apparenta a Tucci?

    1. Scusa Fausto, ma il Corradi fu portato da quello che rimaneva delle LISTE CIVICHE, visto che vi piace la storia. Sapeva benissimo chi c’era all’interno delle stesse, infatti vista la mia perplessità ebbi a ridire e me ne andai. Qualcuno ha vissuto l’esperienza delle Liste Civiche solo negli ultimi mesi, io l’ho vissuta dall’inizio. Ora qualche rappresentante di Pietra Serena vorrebbe farmi credere di non aver mai collaborato con Pierluigi Piccini o con Renato Lucci? Tra le altre cose nelle LISTE CIVICHE non c’era PIETRA SERENA, ma LIBERA SIENA. Anche alle ultime elezioni, pur mettendo il cappello su due consiglieri, tale associazione non aveva una propria LISTA. Durante gli anni 2006 – 2011 ho visto LUCCI -SEMPLICI – PICCINI-FALORNI, scrivere mozioni unitarie, condivise. Mi fa sorridere che in questo momento certe persone si ricordino solo una parte della storia. Certe domande su Falorni fatele a Lui, io sono libero e felice di non aver aderito a nessun schieramento e di non essermi fatto inquinare!!!(come dici te)

      p.s. ho ridotto all’essenziale la storia, proprio perchè la conosco bene e non vorrei mettere in imbarazzo qualcuno…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star