Federico Muzzi Il Santo - Foto

Rassegna Stampa – Don Brunetto, ma il piano del traffico?

A quando il Piano, anzi il “Pianissimo”… del Traffico?

Con le Consulte la maggioranza cerca di aggirare la legge

PD: “Non ci sono ‘tessere gonfiate’ a Siena”

MUGNAIOLI: “ORA COSTRUIAMO INSIEME IL NUOVO PD”

Monte dei Paschi di Siena, hedge fund in manovra

Questo video è meraviglioso

4 replies to “Rassegna Stampa – Don Brunetto, ma il piano del traffico?

  1. Il video è particolarmente stimolante.
    Al di la del burocratese sempre molto in uso in questi dibattiti e nelle risposte dei politici, appare chiara l’intenzione di alzare le tariffe dei parcheggi come scusa al congestionamento del traffico. Come se fosse normale elevarle fino al massimo sopportabile come panacea per i mali degli ingorghi. Ma la gente smetterebbe allora di andare a lavoro? con in più il risultato di rendere ancor meno accessibile il centro storico. Ma allora chiudiamo tutti i parcheggi e facciamone parchi dico io; mi sembrerebbe almeno più pertinente dal punto di vista urbanistico. Ma se si fossero sviluppati i famosi parcheggi scambiatori magari allargando contestualmente la ztl non si sarebbe fatto un doppio servizio ed ottenuto un doppio risultato? si possono fare anche adesso eh! non è mica impossibile; basta volerlo! E’ ovvio che vada sconfitta la pigrizia mentale di pretendere per tutti l’utilizzo del mezzo pubblico fino a 10 metri da dove ci si deve recare, ma le soluzioni devono essere intelligenti oltre che creative. Poi se serve una scusa per alzare tariffe già stellari, allora….beh….una scusa vale l’altra….

  2. quasi 600 Euro per abbonarsi come residente a quello schifo di parcheggio di Santa Caterina… alla faccia di tariffe basse… Abitare nel centro storico è un lusso, nonostante tutti i problemi relativi alla vivibilità che tutti noi conosciamo… Evidentemente viene confermata la strategia di chi vuole Siena una città museo… con tante belle casine libere per essere affittate in nero agli studenti universitari fuorisede…

  3. eh si, agli studenti fin quando ci saranno, viste le condizioni dell’Università.
    Senza dubbio hanno fatto un lavoro certosino di distruzione della città ….

  4. Alla Sienabiotech si cercava di risolvere il problema delle malattie NEURODEGENERATIVE…….Adesso ho capito perché !!!!! ……Ed anche il perché si sono dimenticati di gestirla in maniera INTELLIGENTE…….

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star