Federico Muzzi Il Santo - Foto

La rubrica di Francesco – Non vorrei che si facesse la fine dei “becchi e bastonati” un’altra volta

Leggere del coinvolgimento di Gianna Nannini come testimonial di Siena CEC fa piacere.
Indubbiamente i personaggi blasonati provenienti da Siena che si schierano in tal fatta sono sempre i benvenuti.
Io sono uno di quelli che spera ardentemente che Siena riesca a battere la concorrenza delle altre candidate e che si riesca ad organizzare il tutto in maniera consona al livello richiesto.
Però….però….ho delle perplessità!
Le mie perplessità sono in ordine ad alcune vicissitudini e ad alcuni elementi striscianti che sembrano accompagnare quest’evento.
Premetto che la mia è solo una curiosità in ordine a quanto letto recentemente.
Però, direi che al di là di alcune zone d’ombra che permeano l’ambiente, al di là della scarsa cognizione che ancora si ha sulla progettualità, al di là dello stato in cui versano le punte di diamante come il SMS….quello che mi preoccupa è l’aura di merce di scambio che si percepisce tutt’intorno.
Qualche giorno fa ho letto sul sito dell’Eretico un messaggio di Enrico Tucci riguardo al “risarcimento” che Rossi Enrico tributa alla città di Siena per aver di fatto iniziato il definitivo trasferimento della Facoltà di Medicina nel capoluogo di regione.
Sembra cioè che ci sia un qualche tipo di do ut des a livello istituzionale per barattare, o come dice il Tucci, risarcire la città di Siena per il fatto che perderà uno dei suoi gioielli, tra l’altro foriero di numerosi avventi studenteschi in terra di Siena!
Ora, dato che probabilmente queste pagine sono lette un po’ da tutti e che il Sindaco, come dice l’Eretico, a differenza dei suoi predecessori si misura nei confronti con la cittadinanza, mi piacerebbe che si esprimesse su tale tema dicendo quanto lui stesso sa.
In particolare se pensa che siano bufale e/o inutili allarmismi e/o maldicenze a fini politici, oppure se è al contrario consapevole che ci sia qualche tipo di ombra come quella descritta sopra.
Magari che si esprimesse anche solo in merito a “trasferimenti” già avvenuti http://www.unisi.it/scegli-il-tuo-percorso/biotecnologie-medicina-odontoiatria/odontoiatria-e-protesi-dentaria
Ricordo in proposito che la facoltà di medicina conterà all’incirca 200 iscritti all’anno. Tra appena immatricolati e specializzandi, questi si trattengono nella nostra città per almeno 10 anni, forse più che meno.
Ovviamente spendendo e rimpinguando l’indotto locale.
Se si fa il conto degli iscritti per gli anni totali il numero sale e lo potete calcolare da voi.
Dunque mi chiedo, nel recondito caso che fosse vero, se sia il caso di barattare una fonte di “riscaldamento” perpetuo per un “fuoco di paglia”.
Anche perchè si sta parlando dell’impegno istituzionale di una persona e non del risultato acquisito,,,con tutto quel che ne consegue!
Non vorrei che si facesse la fine dei “becchi e bastonati” un’altra volta.
Sapete, a pensar male si fa peccato ma…..
A questo punto chiederei un intervento dei personaggi politici, maggioranza ed opposizione, per rassicurarci tutti sul futuro di queste istituzioni.
Facciamo almeno in modo che dopo lo scandalo MPS venga fatto di tutto per tappare le falle e non perdere altri pezzi importanti.
Sapete; non vorrei che la cittadinanza prima o poi ne chiedesse davvero conto a qualcuno…..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star