Federico Muzzi Il Santo - Foto

La Rubrica di Jonathan Livingstone – Vigilate o per meglio dire vigiliamo gente vigiliamo…

Bella la proposizione dell’articolo sul duello Mansi Profumo.

Quest’ultimo signore sta applicando al Monte quello che ha già realizzato in Unicredit, scegliendosi i “padroni”.

Questa impostazione ha avuto allora, stando alle notizie di stampa dell’epoca, solo un successo parziale (in termini di potere, naturalmente, considerata la “liquidazione” che detto signore si è intascato), qualcuno se ne è accorto e il “giovanotto” è stato gentilmente fatto accomodare alla porta.

Mai come in questo caso vale l’avvertimento: vigilate o per meglio dire vigiliamo gente vigiliamo

Chiudo con un proverbio che rappresenta la saggezza popolare: “tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino” (un forte auspicio in tal senso…).

The best is yet to come

jl

 

mansiilfatto

3 replies to “La Rubrica di Jonathan Livingstone – Vigilate o per meglio dire vigiliamo gente vigiliamo…

  1. Io però mi chiedo perchè a gennaio, quando la maggioranza dei soci non acconsentì all’aumento di capitale e Viola presentò le dimissioni, queste non furono prontamente accettate per poi fare leva su quest’altro e “condurlo” alle dimissioni come sarebbe stato auspicabile. Brava la mansi…si però ha fatto il lavoro a metà perchè ora se li ritrova di nuovo contro. Boh…poca attitudine alle doti divinatorie?

    1. Caro Francesco, che il Pd sia in lotta con se stesso non è certo cosa sconosciuta: questa è solo la fase economica più vicina a noi della lotta. Bello sarebbe stare alla finestra per vedere chi vince ma Siena, non so se lo sai ama schierarsi e, in piana salsa rosa, ha scelto la propria condottiera. Che poi. come giustamente osservi, non si capisce cosa abbia fatto tanto di speciale. All’ultima assemblea, per esempio, ha scelto di non andare. Avrebbe dovuto presentare all’AD le semestrali negative che l’avrebbero obbligato a fare un passo indietro. Dicono che rappresenta la discontinuità… Io credo che impersonifichi appieno la continuità che questa città mai ha smesso di abbracciare.
      Saluti.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star