Rassegna Stampa – Il PD si salva grazie ai Grillini… Il Sindaco prigioniero…

Scroll down to content

UNA AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE SI FA TRASPORTARE DALLE CORRENTI. DOVE? NESSUNO LO SA E NEMMENO LORO

Siena: Consiglio comunale spaccato sulla Fondazione

La città ha bisogno di un sindaco “di Siena”, che non aspetti le decisioni del PD, per poi regolarsi

Siena. L’Aventino delle minoranze

ORDINE DEL GIORNO sulla mozione “SITUAZIONE ATTUALE SULLA FONDAZIONE MPS”

Mancuso alza la voce ed il PD fa marcia indietro

Parole di Profumo offensive nei confronti della Città e dei suoi abitanti.

L’università di Siena è la più assistita del Paese

MEZZAROMA ROMPE IL SILENZIO

ARRESTATO IL PRESIDENTE DELL’ATC 19 DI CHIANCIANO

Dalla pagina facebook del Sindaco di Siena
Dalla pagina facebook del Sindaco di Siena

7 Replies to “Rassegna Stampa – Il PD si salva grazie ai Grillini… Il Sindaco prigioniero…”

  1. Attendiamo quanto prima una giustificazione scritta dei 5S! Credo sia proprio il caso che la diano perchè io personalmente non ho capito qui prodest tutto ciò….

  2. Disinfomatija imperante. Eppure bastava fare due conti. Il numero legale è 17 (16 + il Sindaco).

    All’uscita delle minoranze è MANCATO e per questo il Consiglio è stato sospeso per un’ora. Nel frattempo il PD & C. ha chiamato le “truppe cammellate” (arrivo di consiglieri della maggioranza trafelati….) e sono riusciti, alla ripresa del consiglio, a garantire il numero legale sia “con” che “senza” di noi del MoVimento Siena 5 Stelle.

    La testimonianza è il voto della loro mozione, 17 favorevoli all’unanimità, per il semplice motivo che quando noi (io e Mauro) ce ne siamo andati, senza votarla, il numero legale è stato comunque garantito.

    #sapevatelo, prima di sparare bischerate. Adesso però aspetto delle scuse.

    Michele

    1. Magari visto che dite di aver condiviso il documento delle opposizioni, potevate andarvene anche voi. Magari se non eravate in aula il PD faceva una figuraccia, perché dovevano andare a precettare tutti i loro assenti perché per due minuti avete voi mantenuto il numero legale, magari potevo fare i conti meglio…. Saluti

  3. Caro Santo
    rilevo un poco di “effervescenza” sul fronte politico e sociale in Siena.
    Diceva il grande timoniere che se intendeva:”Grande è la confusione sotto il cielo, perciò la situazione è eccellente”. L’importante che ci sia movimento altrimenti si è molto lenti e poco rock.

    Fuor di metafora noto una serie di interventi da parte di personaggi di diverse estrazioni che ruotano (ancora una volta) su banca e fondazione.

    Prima di tutto mi preme sottolineare come a mio avviso l’assenza in consiglio è a carattere generale un errore (la storia ci è maestra in questo caso): si dice che gli assenti hanno sempre torto; la soluzione migliore è invece sempre a mio parere ricorrere a tutti gli strumenti possibili per poter mostrare in modo evidente anzi il più evidente possibile che “il re o i re sono nudi”.

    Alcun riflessioni: come mai improvvisamente emerge l’esigenza di una seduta consigliare monotematica sulla fondazione (con alcuni curiosi errori…); niente niente che qualcuno si voglia parare il lato b in vista della scelta del nuovo presidente (ricordate cosa accadde nell’ultima tornata di selezione?)
    Come mai il signore che temporaneamente ricopre il ruolo di presidente della banca se ne esce con una serie di affermazioni che sembrano essere come diceva Wittgenstein
    pallottole, sparate volente o nolenti su tutte quelle persone vittime delle iniziative (non aggiungo aggettivi …) sue e dei suoi accoliti?
    Come mai la maggioranza consiliare vota a tutti i costi la mozione (di una parte del consiglio) sulla fondazione?
    Come mai nonostante i segnali negativi si è voluto in ogni modo procedere con le “elezioni” delle consulte?

    Qui mi fermo; ho un dubbio molto forte che cosa unisce tutti questi eventi apparentemente slegati?
    Come diceva il saggio “guardando troppo alla luna si perde di vista cosa si ha in mano”.

    The best is yet to come

    jl

  4. A questo punto scusate, perchè fanno il consiglio comunale se comunque hanno la maggioranza? In pratica è la conferma di una dittatura democratica!!! Sto leggendo un libro sui 55 giorni di Moro…..in pratica a Siena chi sono i comunisti e chi i petrolieri americani ?

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: