Annunci
Home > libero contributo > Libero Contributo – VIVIBILITA’ O VIVACITA’?

Libero Contributo – VIVIBILITA’ O VIVACITA’?

2 dicembre 2014
Ha ragione Daniele Magrini a porre questo quesito oggi per Siena.
Parla anche di “ras dello sfascio” sempre operanti. Non ho grandi elementi sul PD senese ma ben vedo che il Comune è troppo lento, incerto.
La maggioranza fa un documento in cui promette di dare una “svolta”. Speriamo: come dire, finora non c’è stata, lo ammettiamo e proviamo a cambiare. Di buono c’è che non si parla del famigerato piano B per la Capitale della Cultura. Che il sindaco abbia capito o glielo hanno fatto capire? Ce lo auguriamo vivamente.
Il problema cultura quando sarà visto nei suoi tanti aspetti? Non sono solo le presentazioni di libri o le mostrine alla Staino e alla Luzi/Parronchi. Mi sembra ad esempio più interessante l’idea dei due prossimi Istituti tecnici, di cui si è parlato poco, mentre famiglie e giovani devono sapere. Questi sono interventi strutturali che tutti auspicano ormai, mentre a Firenze si è assistito nel volgere di due settimane a incredibili incontri internazionali tipo Unesco, costosissimi e di belle parole, temo. Ma fanno lavorare gli alberghi almeno.
Forza, quindi. La nona posizione del Sole ancora c’è stata, ma si fa presto a perderne tante.
​A Siena la politica anche nella minoranza sembra bloccata. Tempo fa Eugenio Neri aveva parlato di lavorare tutti a un partito dei senesi. Ora Tucci-Pinassi-Campanini, la parte di minoranza che ripudiò il Neri, ha fatto un discorso analogo. Come faranno a ritrovarsi?​ Ma anche nel trio indicato come fanno a procedere assieme non è chiaro. Circola una mail dell’Ossservatorio civico (inviata da Alessandro Vigni) che secondo i tre dovrebbe diventare sede di costruzione del nuovo movimento “unitario”. Senonché invita a mobilitarsi per le Regionali nell’ottica Tipras, cioè quello notoriamente di sinistra, anti-PD. Come si concilia con le braccia aperte dell’Osservatorio?
E come lo concilia il Tucci con se stesso?
Misteri. Meglio andare a pregare con Sant’Ansano. Non dovete preoccuparvi: certi ecclesiastici possono passare, ma la cattedrale resta!
Augurissimi alla città, quindi, nel nome del nostro Santo Patrono.
Montepaschino Tranquillo

Nel 2013 eravamo al quinto posto

 

Annunci
Categorie:libero contributo
  1. Massaia
    3 dicembre 2014 alle 12:29 am

    caro Santo,
    è un disastro perché non intervengono neppure se li chiami per nome! Non c’è speranza, lo vedi no? E’ la prova della ‘morte’ in cimitero vivibile però, stiamo tranquilli! Anche smart, il cimitero volevo dire…

  2. Bea
    3 dicembre 2014 alle 11:24 pm

    Ho voluto aspettare a intervenire ma è stata vana attesa, forse dobbiamo smettere, anche se so che è quello che vogliono, ma come si fa?

  3. Montepaschino Tranquillo
    4 dicembre 2014 alle 12:29 am

    Se non hanno risposto è perché non sanno che dire, una volta Tucci interveniva su questa pagina, come Romolo Semplici sempre pronto ora a metterci la faccia come dice lui. Se ora non scrive è brutta storia, vuol dire che non sanno a che santo votarsi, credetemi. O non è così? Eugenio Neri potrebbe degnarsi di intervenire, non c’è mica solo Facebook! Per Siena questo è il giornale libero per definizione, lo sanno tutti.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: