Federico Muzzi Il Santo - Foto

URGENZE POST-ELETTORALI – Mario Ascheri

Ricevo e pubblico un articolo di Mario Ascheri, che fa il punto sulla situazione politica e lancia qualche idea. Credo che le sue idee come già successo in passato creeranno molte polemiche. Un fatto però è innegabile, le LCS così come sono hanno perso tutto il loro HUMUS originale… BUONA LETTURA

Sul sito di Impegno per Siena, tra le tante cose meritorie, è stato caricato da Zoom un articolo di commento alle elezioni (un po’ frettoloso, mi si consentirà) sotto il giusto titolo “ora niente lamentele”.

Mario Ascheri

Giusto non stare a piangersi addosso, qualche pensierino sulle responsabilità bisognerà farselo? Teniamolo pure dentro di noi, da confrontare serenamente a palle ferme, quando sarà il momento (quando?), ma non è possibile costruire il futuro senza chiarirsi il passato: già, non lo ripetiamo sempre per tanti altri motivi? Perché in questo campo non dovrebbe valere anche di più?
Comunque, per ora concentriamoci pure sull’oggi.
A chi come me si sente ormai esterno alla lotta politica, sembra sommessamente di poter dire, da cittadino di base, che i problemi urgenti sono tre e molto diversi.
1 – Per la maggioranza.
Si tratta di selezionare il fattibile e il prioritario (non poco) dal ricco programma Ceccuzzi. C’è tutta una serie di questioni importanti aperte che richiedono urgenti risposte da Ampugnano all’Università, allo stadio e al regolamento urbanistico. Ma il Consiglio comunale del 10 p.v. qualche lume dovrebbe portarlo su tutto ciò, per cui posso soprassedere. Per ora.
2 – Per l’opposizione.
Mi sembra che dovrebbe creare un canale di comunicazione semplice tra gli eletti e i cittadini di base che vogliano richiamare l’opportunitià di questa o quella interrogazione, di questo o quell’accesso agli atti ecc. Proposta banale: perché non utilizzare un punto dI incontro già sperimentato e aperto cui non chiedere, si badi, di divenire l’organo ufficiale dei cittadini che protestano, ma solo di essere luogo di dibattito aperto così come già è, tanto più valido perché non connotato a favore di questo o quel movimento e partito? Ma non vado oltre, perché certamente il problema sarà già stato messo in agenda dagli eletti.
Piuttosto, c’è da chiedersi e chiedere loro se non sia il caso di andare al di là delle sigle elettorali recenti. LCS (con Impegno per Siena e Pietra Serena, mentre Libera Siena è ‘in sonno’) e Lista Corradi possono creare confusione. Bisognerebbe profittare dell’omogeneità (relativa) dei tre eletti per costruire un movimento politico civico unico, capace di promuovere le aggregazioni che le liste civiche del mandato 2006-11 non hanno saputo fare. Ottime nel lavoro amministrativo e di Consiglio, sono state assai meno felici sul piano politico, mettendosi al servizio di un progetto di Centro. Unendosi ora, e svicolandosi dal Centro, i tre eletti potrebbero avere rapporti proficui non solo con il centro-destra e il centro (Api del Piccini compresa… se c’è ancora) , ma anche con Sinistra per Siena, ad esempio. E con una IdV, che non si sa bene fino a quando starà al gioco della maggioranza. Poi si dovrebbe tener conto che Siena Futura è una lista civica…
3 – Per la cittadinanza con poca passione per il lavoro politico.
Parto dalla constatazione d’una estrema vivacità dell’associazionismo in città. Ma anche della sua frammentazione e difficoltà a coordinarsi su progetti esterni di un certo peso per la città – come avviene per il coordinamento delle manifestazioni che stranamente il Comune non ha mai cercato di veicolare. Mi chiedo se non sia necessario un Osservatorio-Laboratorio di Progetti Senesi, che cerchi di attuare questo coordinameto di energie, molte ma disperse.
Dedicato alla protezione e valorizzazione del patrimonio ereditato dalla città attraverso i secoli, e non solo del Medioevo. E che prepari progetti, relazioni, osservazioni di forte contenuto tecnico epperciò anche politico, se si vuol dire, ma in senso alto, non etichettabile e strumentalizzabile a fini di parte.
Un luogo di confronto senza pregiudiziali, sui problemi più seri e sulle possibili loro soluzioni. Una specie di centro studi indipendente, disinteressato, non schierato, il cui profilo tecnico salvi da ogni tentazione di faziosità.
Chi ci sta? Io porrei un’unica esclusione: nei suoi organi direttivi, a tutti i livelli, non devono esserci iscritti a partiti e movimenti politici di alcun tipo, liste civiche comprese di varia denominazione e orientamento.
Non per diffidenza, sia chiaro, ma per non creare anche inconsapevolmente conflitti di interesse. Per il resto devono essere benvenuti i Senesi di ogni colore (e anche quelli senza, che in questa sede almeno recurerebbero sui cittadini di serie A!). A cominciare dal Sindaco, beninteso.
Bisogna valorizzare quel mondo che, al di là della società più propriamente politica e variamente ‘partitica’, è poco convinta del quadro politico ma disposta a impegnarsi, sensibile com’è ai temi della crisi attuale e attenta al bene comune con un’apertura totale al dialogo: con tutti i cittadini in buona fede al di là delle opzioni partitiche.
Insomma, un luogo di volontariato culturale in senso molto lato, che potrà dare contributi tecnici sull’urbanistica (cooperando con Italia Nostra ad es.) come sulla storia della città e i suoi valori (con l’Unesco), i suoi problemi sociali, i suoi grandi beni materiali in pericolo (mura urbane) ecc.
Ma ogni sua proposta deve essere nell’interesse della città e non della faziosità sempre in agguato.

Mario Ascheri

3 replies to “URGENZE POST-ELETTORALI – Mario Ascheri

  1. grazie, caro Santo! venissero le polemiche… temo che sentiremo soprattutto un gran silenzio, com’è successo per una lettera interna, inviata agli ‘amici’ di tante battaglie…la politica dimentica troppo presto per chi si occupa di storia…confermo che non me ne occuperò più, ma non perché non sia cosa seria, perché lo è troppo ma non se ne occupano le persone giuste!
    Salvo eccezioni, naturalmente… ma la presunzione è in senso contrario.
    Se penso come sono riusciti a buttare nel cestino il lavoro di 5 anni…
    Ho avuto la conferma della teoria dell’intelligenza divisa (che vale ache per me, naturalmente): si può essere intelligentissimi nei fatti amministrativi e poi di disarmante ingenuità-leggerezza nella scelta delle persone ecc.
    Ma questo è un caso puramente ipotetico, naturalmente…le combinazioni sono infinite.
    Mandami una benedizione! Solo Raffaele pensa che non servano…

    1. Caro professore, le benedizioni “per ora” non le posso dispensare, ma ci sto lavorando. Sa cosa le dico, credo che abbia ragione su tutta la linea. Ci sono troppi teorici in giro, poche persone che invece si mettono a lavorare seriamente, senza aspettarsi niente. Dispiace che gli “amici” di tante battaglie non commentino o replichino a messaggi o articoli seri come quelli che propone Lei. Ha ragione di politica si occupano le persone sbagliate. Per non essere frainteso, io non sono assolutamente la persona giusta, mi limito a commentare quello che mi accade intorno, certe volte mi domando per chi lo faccio? La risposta è più semplice di quello che si possa pensare, lo faccio per me, perchè non voglio essere partecipe di questo sfacelo. saluti carissimi IL SANTO

  2. Giusto, per puro utilitarismo: come vivere in pace con se stessi!
    Voi santi sì che ne sapete qualcosa: le avete fatte tutte pur di arrivare a questo risultato… persino facendo i miracoli!
    Mi sembra che ognuno badi a coltivare il suo orticello. Tentativi di riordinare il variegato mondo dell’opposizione non mi sembrano all’orizzonte.
    Complimenti! Forse Qualcuno vuole dimostrare che senza di lui non si va da nessuna parte?
    Mah, ma allora c’è qualcuno che continua, nonostante tutto, a stare al suo gioco contro ogni evidente necessità della Città, che ha bisogono di riflettere dopo la vittoria del Ceccuzzi e le sue prime mosse che mi sembrano tutt’altro che sprovvedute… Ha persino acquisito una certa comunicativa televisiva che non guasta!
    Auguri siceri, Sindaco, ne ha davvero bisogno, e non tanto per gli agguati che potranno venire dalla minoranza… tranquillo, buon lavoro e in bocca al lupo!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star