Annunci

Archivio

Archive for the ‘siena’ Category

Libero Contributo – Pernottamenti a Siena: ecco i risultati della politica “Siena in tre ore”

14 maggio 2018 Commenti disabilitati

Non c’è niente da fare i numeri sono numeri! Inutile attaccarsi ai selfie o ai sorrisoni qui c’è qualcosa che non va!!! Inutile far vedere file chilometriche in Piazza del Duomo e lodarsi quando la città è piena, ma per quanto due/tre ore poi il deserto… 

RICEVO E PUBBLICO

L’indagine dell’Istat sul numero delle presenze negli esercizi ricettivi in Italia è veramente rivelatrice, e mette a nudo i limiti della politica turistica “Siena in tre ore” portata avanti dal duo Valentini-Pallai. Sono disponibili i dati del 2016 e del 2015. E’ stato un anno positivo, per il turismo italiano, il 2016. Per quanto riguarda i pernottamenti negli esercizi ricettivi, essi sono stati 403 milioni, in aumento del 2,6 per cento sul 2015.

Per quanto riguarda Siena, nel 2016 la città è sparita dal prospetto delle prime cinquanta in classifica. Infatti nel 2015 Siena occupava il 49esimo posto, con 1.038.347 presenze, ma anche un meno 7,3 per cento sull’anno precedente. Nel 2016, come detto, non è dato sapere, perché la città è sparita dalle top 50, con l’ultimo posto, il cinquantesimo, che è occupato da Rosolina, anonimo comune sulla costa veneta, in provincia di Rovigo.

Il primo posto è occupato da Roma, con oltre 25 milioni di presenze, poi Milano, Venezia, Firenze, e diversi comuni dell’hinterland veneziano e della costa romagnola. In Toscana, oltre che da Firenze, Siena è preceduta anche da Pisa (29esimo posto, quasi 1 milione e 700 mila presenze), Montecatini Terme (30esima), Castiglione della Pescaia (34esimo posto), Viareggio (46esimo posto) e Orbetello (48esimo posto, con 1.114 mila presenze). Da notare che nel 2016 è finita fuori classifica anche Grosseto, che però nel 2015 precedeva Siena, piazzandosi al 44esimo posto (con 1.127 mila presenze), grazie alle frazioni di Marina e Principina a Mare.

Insomma, forse a Siena si potrebbe far meglio, che dite?

Marco Falorni

Consigliere comunale

Annunci

La Rubrica dei disastri – Il Comune di Siena trasmette abusivamente?

26 aprile 2018 1 commento

Ricevo e pubblico

 

Una interrogazione a risposta scritta è stata presentata dal consigliere Marco Falorni, capogruppo di Impegno per Siena, in merito ad una sentenza del Tar del Lazio. Qui di seguito eccone il testo.

Appreso:

– Che la Sezione Terza Ter del Tar per il Lazio (presidente Riccardo Savoia, estensore Massimo Santini), con decisione depositata lo scorso 2 marzo 2018, ha rigettato il ricorso del Comune di Siena per l’annullamento del provvedimento del Ministero delle Comunicazioni, Ispettorato Territoriale Toscana, recante diffida a continuare nell’attività di distribuzione via cavo dei segnali irradiati via etere dalle concessionarie del servizio di radiodiffusione televisiva terrestre e satellitare;

– Che, in particolare, l’Ispettorato Territoriale Toscana, dopo aver rilevato che il Comune di Siena aveva installato uno specifico impianto per la ripetizione e la distribuzione via cavo di programmi trasmessi dalle concessionarie del servizio radiotelevisivo, aveva inibito la prosecuzione di tale attività per la mancanza, al riguardo, della prescritta autorizzazione ministeriale;

Considerato:

– Che il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso del Comune di Siena, avendo rilevato che il titolo concessorio non era stato richiesto;

– Che, con il rigetto del ricorso da parte del Tar del Lazio, la diffida a suo tempo emanata dall’Ispettorato Territoriale Toscana ha ripreso efficacia, e conseguentemente il Comune di Siena dovrebbe cessare il sistema di ripetizione e distribuzione via cavo;

CHIEDO al sindaco:

– Se ha intenzione di ottemperare a quanto disposto dal Tar del Lazio e come pensa di assicurare ai cittadini senesi la regolare ricezione del segnale televisivo trasmesso dalle concessionarie”.

La Rubrica dei Riciclati – Federico Minghi IL VIGNAIOLO CREATIVO!!!

26 aprile 2018 Commenti disabilitati

Federico Minghi (clicca), da delfino del noto Marzucchi a TALENT SCOUT di politici senesi, il MINGHI che segue le orme del ROSATI sostiene ed  entra nella squadra del DE MOSSI per il CENTRO DESTRA!!! Un bel cambiamento per il Vignaiolo Creativo già vice-segretario del PSI RIFORMISTI (clicca e leggi). Troppa vinoterapia rischia di far sbagliare strada… PORA SIENA

 

 

Editoriale de Il Santo – Quando uno è Smart è Smart!!! Il progetto della Formula E

17 aprile 2018 3 commenti

Vi ricordate il progetto FORMULA E che Carlo Bartalini aveva presentato qualche anno fa? Un progetto ambizioso, che non ha avuto seguito per Siena, ma si è realizzato a Roma in questi giorni. Un’occasione persa da amministratori smartissimi! Ecco tutta la cronistoria raccontata da Carlo Bartalini, tra il Sindaco e l’ex-vice Sindaco che cercano di farci credere che Cristo è morto dal freddo!!!

In questi anni ho avuto notizie di progetti presentati da privati, bocciati dall’amministrazione e poi ri-presentati come propri, chiaramente non ne ho le prove, ma il modus operandi che mi hanno descritto è lo stesso di cui parla Carlo Bartalini… 

Pubblico solo Carlo, le risposte dei due SMARTISSIMI leggete su FB… PORA SIENA!!! 

 


Nel novembre 2014 dopo mesi di impegno per creare l’evento Siena Future City e il Gp Formula E, la Società preposta all’organizzazione della Campionato Formula E, presa visione dei dati forniti e delle valutazioni tecniche da noi effettuate avvalendosi di professionisti del settore, ritenne percorribile il progetto Siena e mi inviò il contratto di fattibilità, così da iniziare il rapporto e avviare il progetto. Contratto che consegnai direttamente nelle mani dell’allora Vice Sindaco, rimanendo in attesa di notizie.
A dicembre riuscimmo a portare la Formula E al debutto sul territorio nazionale come madrina del Motor Show di Bologna, dove, con lo stesso Vice Sindaco presente, facemmo conoscenza diretta coi responsabili del Campionato che si confermarono convinti di poter iniziare le valutazioni, restando in attesa della firma sul contratto.
A gennaio 2015, preoccupato dal ritardo nella conclusione del contratto da parte del Comune, oltre che da un certo allentamento del rapporto con il Vice Sindaco, non imputabile a me, venni contattato da un responsabile della Federazione Internazionale ed informato che “qualcuno a Siena sta parlando con personaggi non facenti parte della Federazione, è a rischio il progetto”.
Chiesi spiegazioni al riguardo a Mancuso, che non mi vennero fornite se non dopo quasi un mese, in occasione di un incontro casuale.
Ne emerse che, senza informarmi, con assoluta mancanza di rispetto e fiducia nei miei confronti, il Sig. Mancuso aveva percorso canali del tutto personali e certamente non ufficiali, rivolgendosi a soggetti ignoti, dei quali ad oggi non conosco né i nomi né i titoli; gli stessi avevano dichiarato il circuito non idoneo preventivando altresì la somma, oramai a tutti nota, di 10/15 milioni di euro per la realizzazione dell’evento (a cosa fosse destinata non è dato sapere). Ciao Carlo, arrivederci, faccio da solo.
Da quel giorno nessuno dal Comune si è più fatto sentire; ho scoperto i dettagli delle loro iniziative solo nei giorni scorsi attraverso le dichiarazioni di Valentini, rimanendo a dir poco stupito da certi dettagli e, specialmente, dal comportamento tenuto nei confronti miei e di coloro che avevano contributo al progetto, tenuti all’oscuro di questi passaggi.
Ovviamente il contratto non fu firmato, ed essendo quello l’unico mezzo ufficiale per valutare la fattibilità, non sapremo mai se il sogno sarebbe potuto diventare realtà.
Per di più, così facendo, abbiamo fatto una pessima figura, tanto è vero che non siamo stati nemmeno menzionati in questi giorni in cui la Formula E trova il suo tesoro a Roma.
Privati di un sogno e anche di quel piccolo riflesso di immagine che ci saremmo meritati.
Per quanto mi riguarda, energie e finanze andate perse così come parte del rispetto conquistato con serietà in anni di lavoro da parte di un certo ambiente.
E nemmeno un grazie.

 

Editoriale de Il Santo – Il progetto per l’edificio lineare fu stravolto dalla Giunta Cenni…

12 aprile 2018 5 commenti

Parliamoci chiaro, questa non è una stampella al Piccini (che non ne ha bisogno), questo vuol essere un chiarimento per tante FAKE NEWS che girano sulla questione dell’edificio lineare.

Badate bene, quello che scrivo non è una mia idea, quello che dico è supportato da verbali di Giunta, di Consiglio Comunale e di quello di Circoscrizione.

L’edificio lineare, così come era stato partorito e approvato dalla giunta Piccini, fu stravolto in maniera consistente nei due mandati del Cenni. Le prove sono appunto i verbali e le foto che qui metto per chiarezza. La prima è il plastico del progetto approvato le altre sono la schifezza realizzata con ben 4/5 varianti. Nel progetto che poi è stato realizzato, manca totalmente l’area verde che doveva fungere da cerniera con l’antiporto.

In Circoscrizione e in Consiglio Comunale le Liste Civiche Senesi si batterono sia con il centro sinistra che con il centro destra che fungeva da stampella al Sindaco Cenni.

Oggi sento molti dare la colpa a Piccini del risultato, queste persone in quegli anni non li ho mai sentiti fare critiche al progetto oppure andare in procura come facemmo noi per denunciare gli abusi. La storia va saputa, come ho detto anche ieri Piccini ha molte colpe, ma questa proprio no. Studiate che è meglio!!!

In seguito parleremo anche della realizzazione delle vasche che fu voluta sempre dalla Giunta Cenni in cui c’era anche il Marzucchi, con figlio con circoscrizione… Tempo al tempo…

Le prime tre foto sono relative alla “cacata” attuale (non trovo altre parole)

L’ultima il progetto originale…

La Stazione di Siena, situata in piazza Carlo Rosselli
nella foto: piazza Carlo Rosselli e fontane

 

La Rubrica della COOL-TURA – Una nuova mostra di Luisa Abruzzese

29 marzo 2018 Commenti disabilitati

La Rubrica dei Festini – Ecco chi partecipava ai festini a luci Rosse… I primi 5 nomi…

26 marzo 2018 Commenti disabilitati

Con i nostri potenti mezzi siamo riusciti a decriptare la foto che la Iena Monteleone teneva in mano nella trasmissione di ieri…

Ecco i primi 5 nomi dei partecipanti ai festini:

Abbiamo L’Eretico di Siena (noto per le sue frequentazioni curiali!), Bastardo senza Gloria (un sadomaso esperto), Il Santo (ho fatto outing, non sono ne passivo ne attivo, al massimo congiuntivo!!!), Almuta Nabbi il più troio (Lui puppa tutto!!!) e poi abbiamo il Fattorini noto per il suo blog sulle notizie del Monte dei Paschi (lui si occupava della droga!!!)…

Come sempre ragazzi i blogger sono il marcio di questa Siena!!! PORI SENESI…