Federico Muzzi Il Santo - Foto

La rubrica delle Comiche – Ma perché non è rimasta col pennello in mano invece di mettersi in politica?

Altro che tradimento! La città paga e pagherà la gestione de “il Partito”

Ora basta!

 

Petti (Pd): ”La città pagherà caro il tradimento del mandato elettorale”

 

Alessandro Piccini risponde a Rita Petti

 

“IL CAMBIAMENTO”… La gestione de “il partito”

4 replies to “La rubrica delle Comiche – Ma perché non è rimasta col pennello in mano invece di mettersi in politica?

  1. Devo dire che questo Piccini (alessandro) comincia a piacermi tanto quanto mi pareva pretestuoso e birbo quando toglieva la parola ai miei eroi delle liste civiche nell’altra tornata.
    Ora comincia a toccare con mano cosa vuol dire essere messi nel tritello dalla grande e (non) gioiosa macchina da guerra DS(pro tempore PD).
    Signora Petti, io sono un Suo ammiratore, mi affascina la Sua pittura e, mi consenta, la Sua persona, con quello sguardo triste (per metà ispanico?), meditativo, ma stavolta mi sembra che abbia esagerato. Lasci al D’Onofrio che vuol fare carriera evidentemente le battaglie anche più difficili (e ingiustificate).
    Con il Suo fascino cerchi piuttosto di rinnovare dall’interno il PD se è iscritta come penso. In questi anni è stato un disastro ma sarebbe bene che in futuro cambiasse, ma la gente come Lei deve aiutarlo, non consolidare l’oligarchia esistente, responsabile del disastro.
    A livello nazionale dovete accantonare vecchie facce come D’Alema e qui giovani vecchi troppo responsabili come Ceccuzzi appunto. Mi creda, ci faccia una riflessione.
    Un Suo collega

  2. Se noi “anonimi” del web avessimo usato un terzo della “aggressività” comunicativa del sindaco e c., chissà i vari moralizzatori della splendida stampa ufficiale come si sarebbero indignati, magari accusandoci di alzare “lo scontro sociale” e via discorrendo…….
    Siete il passato remoto che ancora si proietta con i suoi danni al presente!

  3. bravo Bastardo! hai colto esattamente…stanno producendo un danno non solo economico enorme ma culturale. La città è distrutta, io ho seri dubbi che possa riprendersi. Perciò sono anonimo, non vale la pena, credimi. Ma Santo continua, come deve continuare Raffaele, ma siete testimoni d’una crisi irresistibile. Hanno distrutto un tessuto civile, culturale, forse cominciando addirittura da un Barni, promotore del gigantismo universitario e certo ha responsabilità gravi anche la finta serietà tutta retorica di un Barzanti e poi non parliamo dei vari Berlinguer-Piccini-Mussari-Cenni-Ceccuzzi o delle mezze calzette come Mancini e Bezzini.
    Pensa quanto sia stato inutile però il sacrificio di un Grasso che come Ascheri è anni che battaglia. Ormai sono figure paradossalmente patetiche. La scala di Siena è ormai questa, delle crisi annunciate e irrisolte.

  4. Grazie, collega mio! Avevo qualche sensazione del genere ma non trovavo le parole.
    La Siena popolare del MPS operoso e silenzioso, che tesaurizzava senza farlo sapere a nessuno fuori di Siena se possibile, è quella di dirigenti comunisti vecchia scuola, ex-contadini operosi e rispettosi della città e delle sue tradizioni.
    Qui siamo alla parodia e perciò le nomine in Fondazione sono state di personaggi per lo più modesti, sconosciuti alla città, fedeli prima ai partiti che alla città.
    Ma hai sentito tu uno dei ‘deputati’ che si sia lamentato di qualcosa, che abbia detto almeno ‘lo statuto va riformato’? Forse la Buscalferri? Non vorrei aver perso qualcosa, se sì, la signora mi scusi ma intervenga, per favore.
    Bell’intervento contro Profumo filo-mussariano ( vi meravigliate, signori, è del PD! e per di più ha bisogno di lui se va di nuovo in ABI) nel sito di pietraserena, la stampa n on gli darà spazio, statene tranquilli.
    Ma la solidarietà all’opposizione non c’è, ed è per questo, caro Collega, che hai ragione!
    Ricordati che l’unica nomina ceccuzziana non è stata criticata da nessuno.
    Non è cattivo segno?
    A proposito chi si ricorda il nome? Se qualcuno trova il curriculum mi fa un piacere.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star