Annunci
Home > rassegna stampa > Rassegna Stampa – L’incomprensibile BID BOOK ora a disposizione… I topini di Don Brunetto… Le reazioni alla sconfitta…

Rassegna Stampa – L’incomprensibile BID BOOK ora a disposizione… I topini di Don Brunetto… Le reazioni alla sconfitta…

18 ottobre 2014

Ho imparato una cosa nella mia vita. Bisogna saper perdere e dalla sconfitta ripartire. A Siena questo ancora non si è capito… Specialmente da parte di chi amministra… PORA SIENA

Come prima cosa metto in Rassegna Stampa il BID BOOK per Siena Capitale 2019. All’interno troverete tutti i progetti. Un appello ai lettori chi ci capisse qualcosa è pregato di contattarmi,perché modestamente non c’ho capito granché.

A pagina 42 troverete un evento che si chiama GOTTO, ve lo segnalo, perché in questi momenti è meglio bere per dimenticare

BID BOOK SIENA 2019

I TOPI PELLEGRINI DELLA FRANCIGENA

Capitale europea della Cultura 2019: vince Matera

Siena 2019: disappunto

CEC 2019. Valentini: “Questo non è stato un anno perso ma guadagnato”

CEC 2019. Porcellotti: “Siena ha saputo esprimere progetti interessanti che vanno portati avanti”

Cec 2019. Il commento di Enrico Tucci

CEC 2019. Il commento dell’Assessore Vedovelli

Cec 2019. Lega: “Brutto colpo per il PD. Valentini e Sacco si dimettano”

FISAC CGIL SUGLI AUMENTI AI TOP MANAGER: “CONCERTATI DALLA C…

MANCANO TUTTI I CONSUNTIVI 2013 DI ASL E AZIENDE OSPEDALIERE

Annunci
Categorie:rassegna stampa Tag:
  1. Bea
    18 ottobre 2014 alle 9:15 am

    esedmplare la dichiarazione della Lega…Vedovelli nno può limitarsi ai telegranni: SPIEGHI COSA HA VOLUTO DIRE! e’ IL MOMENTO SE VUOLE UN AVVENIRE A SIENA E SE E’ UN UOMO DI CULTURA VERO

  2. Dantès
    18 ottobre 2014 alle 9:33 am

    Santo! sei un santo. Beh, si leggerà con calma, masochisti sì ma fino a un certo punto
    Approfondisci inidoneita’ ALLA DOMANDA! SECONDO nERI ieri sera a cANALE 3 non AVEVAMO I REQUISITI: se fosse vero altroché comunicato della LEGA (buono) va fatto, bisogna andare coi forconi (figurati!) dal Valentini!
    Poi ci sono piccoli misteri che qualcuno chiederà dei nostri giornalisti di svelare alle 12 al SMS: nel comitato scientifico ad esempio c’è la Gabriella Piccinni che NON compare nel librone in fondo, che è successo? Quando è uscita? Ho perso qualche dichiarazione? Alla fine c’è anche dopo i Comuni un elenco in cui compaiono dei senesi, ma a che titolo?
    Culturale o politico? Sacco/Carli abbiate la bontà di chiarire, prego.
    Chi ha mai chiesto di sottoscrivere? L’Agnenosi non è quell’ottimo fotografo che collabora al CARROCCIO? Che ci fa lì?

  3. #thinkdifferent
    18 ottobre 2014 alle 10:01 am

    No ok due cosine, che magari saranno anche marginali però: 1. nel bid-book ci sono anche errori di ortografia….e non ci ho messo 3 ore a trovarli… il signore che dice “col Ponsacco non ci voglio giocare” nel video, rispecchia in pieno le VERE problemAtiche che da sempre ha questa città e la lungimiranza oggettiva di analizzare i problemi col giusto piglio. Siamo destinati alla fame, quella vera, che è l’unico modo per far capire a una città intellettualmente lessa che LA FESTA E’ FINITA.

  4. Multipass
    18 ottobre 2014 alle 11:32 am

    Santo puoi mettere il traduttore sotto alle dichiarazioni del Sindaco….perchè forse parla in un dialetto senese che per me è difficile da capire……visto che nessuno gli dice :” E’ che ha detto? Può mica ripetere per favore !!!”. O forse Siena è troppo ….oltre e quindi mi scuso per il mio basso livello…..

  5. 18 ottobre 2014 alle 11:55 am

    Sono solo a pagina 7 (la prima con del testo) del bid-book che hai messo online. Ho la penna rossa e blu in mano e già ho fatto diverse sottolineature al testo dello svolgimento del temin ma una domanda mi è nata spontanea: chi ha scritto il documento ha mai visto la statua di Sallustio Bandini?

    Il testo riporta (colonna di destra, primo capoverso):
    “Nel centro della piazza, la statua di Sallustio Bandini: un naso appuntito e uno sguardo severo, con una mano trattiene la veste di pietra, con l’altra la Lettera di Cambio.”

    La Lettera di Cambio???????
    Ma che statua hanno visto? La statua del Datini a Prato?
    E chi lo ha riletto (dubito che sia successo, visto la grammatica e la sintassi già offese nella prima paginetta) questo piccolissimo particolare non l’ha notato?

    Ignoranti!!!!
    Bandini ha nella destra il suo libro “Discorso sulla Maremma di Siena” e addita, col pollice, la famosa sentenza, che per migliorare le sorti di quella provincia “bisognava dilatarle il cuore con qualche respiro di libertà.”

    Altro che capitale della Cultura, c’è gente che non sa neppure dove vive!!!

  6. Massaia indaffarata
    18 ottobre 2014 alle 2:59 pm

    ma ieri seraa Canale 3, stranamente è vero, c’era una siena della cultura diversa da quella solita, invece dei soliti Bezzini, Valentini, Carli, Sacco e i soliti, C’ERANO ASCHERI E NERI, GIOVANI COME MEZZEDIMI E MAZZINI CHE NON LE MANDANO A DIRE: CHE CI SIA QUALCHE SPERANZA?

  7. Marco Falorni
    18 ottobre 2014 alle 4:44 pm

    Ancora non mi sono fatto coraggio a leggere il bid book. Tuttavia ho sbirciato a pagina 7. E’ vero, c’è scritto quanto riferito da Iccapot. E questo potrebbe bastare, salvo se altro. Hanno mai sentito parlare del Datini? Sallustio Bandini ha altri meriti ed ha vissuto in altra epoca. E’ vero che a Siena il popolino usava dire: quello è l’inventore della cambiale. Ma lo staff acculturato a quale fonte ha attinto? Al popolino per il corso? E pensare che hanno tenuto nascosto il bid book per paura che ce lo copiassero. Che abbiano fatto bene? m.f.

  8. Massaia
    18 ottobre 2014 alle 7:22 pm

    giusto, molto giusto, ma ricordiamoci che la cambiale è ben prima del Datini: l’usavano i senesi introno al 1200 alle fiere dello Champagne, ma non chiedetemi dove l’ho letto (Siena nella storia?)

  9. Montepaschino Tranquillo
    18 ottobre 2014 alle 8:16 pm

    diciamocelo sinceramente, cari amici, per fortuna non siamo Capitale, l’ha ammesso anche Barzanti oggi sul Corfiorentino. Io vi invito a immaginare la valanga di retorica, di autocompiacimento, di bischerate che avremmo dovuto sentire. PURTROPPO e lo metto maiuscolo dobbiamo dire così; se si vinceva meglio, anche se non voglio pensare ai problemi di controllo della gestione di un macchinone di questo genere. Ma ora c’è da cominciare un discorso serio su Siena del futuro, come andiamo avanti? solo Guicciardini può complimentarsi e dire le solite sciocchezze, qui c’è rimboccarsi le maniche non guardare in faccia a nessuno e smettere di andare d’accordo con tutti. L’Eretico ha ragione: via Sacco e con lui le varie Carli! Facciamo un referendum su questo, Santo caro?
    Io non potuto accertare con mano che neppure con la paura della BOMBA D’ACQUA i senesi si mobilitano, ora sarà la volta buona? Ma non facciamo i primi della classe. Qualunque cosa deve nascere senza che qualcuno dei soliti (noti) ci voglia mettere il cappello.
    Siete d’accordo?

  10. Marco
    19 ottobre 2014 alle 8:35 am

    In contemporanea alla bocciatura sulla CEC, dentro Giovanna Barni alla Chigiana.
    Avanti così

  11. Marco
    19 ottobre 2014 alle 10:24 am

    Non possono e non devono pensare come far ripartire la città’ chi ha contribuito a questo disastro. Mai

  12. Beatrice
    19 ottobre 2014 alle 2:17 pm

    Merita far presente che un signore(si fa per dire) come tale elio fanali scrive in un blog a comando. A comando del pd ..e decide di pubblicare quello che ritiene meno fastidioso..insomma davvero uomo di apparato piddino..un vero schifo

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: