Annunci
Home > libero contributo > Libero Contributo – PER LA CAPITALE? STORIA RECENTE E PROSPETTIVE

Libero Contributo – PER LA CAPITALE? STORIA RECENTE E PROSPETTIVE

1 novembre 2014
Non ho seguito il consiglio del prof. Ascheri (Mario) alla presentazione del libro dell’AGRICOLI su Pier PETTINAIO dove le due relazioni dei giovani storici erano eccellenti, da registrazione e trasmissione, per capitoli importanti di storia religiosa senese (assente da CEC). Da noi purtroppo le televisioni non si occupano di vera cultura, ma di spettacolo? Sulla scia di Sacco e dei suoi?
Bene, l’Ascheri diceva di andare al concerto di Cesare Mancini in santa Caterina venerdì sera, ma lui era invece in televisione per una breve comparsa sulla Capitale con un giovane (Francesco Zucconi) consulente del progetto per l’arte e io l’ho visto ma credo sia in replica oggi alle 13, se capisco il menu di Siena tv.
Bene, gliene ha dette giustamente ‘due’, salvo il fatto che continui a salvare il prof. Sacco per le questioni europee. Sarà pure esperto ma è simbolo d’una sconfitta! Ha incassato? Bene, si levi elegantemente di torno e Valentini la smetta si esserne succube. Ricordi, per cortesia, che i senesi dei tempi boni non lo sono mai stati!
E’ stato giusto, ma anche facile per Ascheri, sottolineare che è mancata la direzione politico-culturale del progetto CEC. Né il sindaco né l’assessore sono stati reali interlocutori di Sacco, che ha fatto e disfatto il progetto facendo eccome politica(!), ma con accanto persone che sono state decisive nella chiusura faziosa come al solito dei gruppi di lavoro.
Chi gli avrà ‘consigliato’ di mettere Flores o dare la direzione alla Carli? I nomi sono venuti fuori in TV, e giustamente. L’Ascheri glissava ma giustamente la Maestrini li ha esplicitati.
Io volevo segnalare che a questo punto Flores andrebbe messo sotto sorveglianza speciale: padellato in modo vergognoso il Costituto e il Buongoverno, mancava dopo il ‘due’ il ‘tre’, cioè la Capitale; io credo che non porti molta fortuna, diciamo così, e invito a rifletterci sopra sia il sindaco sia la ‘sua’ Carli per il futuro. La quale, com’è noto, è figura ‘nuova’ per Siena, vero sindaco Valentini? (ma forse era troppo impegnato a Monteriggioni allora, perché anche di storia recente del MPS sembra sapere poco).
Spigolate questo sito ormai storico (santo web!):
Non è finita. Le pagine finali del polpettone Sacco hanno un bell’elenco di nomi, ma quelli del Comitato scientifico? Sono solo venuti a Siena a fare soggiorni premio? E la Piccinni che adesso vediamo accanto a Rettore (aspira alla carica?)? sempre direttiva al SMS NON è nel bid book! Che contributo abbiano dato poi personaggi come Tullio De Mauro non è chiaro. Idea per i consiglieri comunali solerti:
CHIEDETE I VERBALI DEL COMITATO SCIENTIFICO e i suoi costi! Di quello degli enti è inutile perché tanto ratificavano solo quello che potava Sacco, a quanto pare.
Altro pensierino per la domenica. Diciamocelo tra noi con la speranza che qualche politico legga: se questa Europa in crisi eliminasse queste stupidaggini come la Capitale della Cultura ci sarebbe proprio da piangere? Alimenta una competizione burocratica con un contorno di professionisti costosissimi.
Meno che mai penserei alla Capitale d’Italia! Bischerata bella e buona. Forse Franceschini pensava alla sua Ferrara? (Ma allora impari che il Palio di Siena è documentato comepiù antico del loro). Vi immaginate che ridicole competizioni attiverebbe? Ne abbiamo bisogno? E i criteri? C’è da perderci tempo per mesi e mesi. Vi sembra che sia tempo di chiacchiere?
Fortunatamente almeno c’è stata la condanna di ieri. Finirà in prescrizione grazie al Pisillo e allo sciagurato sistema giudiziario (Renzi pensa solo al civile non a caso?), ma una soddisfazione minima era giusto averla. Questo passa il convento oggi. Accontentiamoci. Intanto i ragazzi della Lega, 5stelle e Pietraserena hanno fatto un po’ di figura in tv. Le altre opposizioni perché non c’erano? A fare gli striscioni per il 7 novembre, alla sfilata del Neri? Mah, da una pena (CEC) a un’altra. Buona domenica, concittadini cari e solidali.

MONTEPASCHINO TRANQUILLO

Annunci
Categorie:libero contributo
  1. Massaia indaffarata
    1 novembre 2014 alle 3:25 pm

    visto ora il programma, sì , il mio professore è stato troppo buono, ma forse si spiega, una volta tanto che comincia a essere sentito è meglio non sbattere la porta in faccia se è la condizione per dire certe cose.
    Qui bisogna accontentarsi: il Magrini ha aperto gli occhi, la Vigni prima di lui, ma intendiamoci prima erano del ‘gruppo’.
    Ascheri non lo rimprovera a nessuno ma le persone più esposte devono fare un passo indietro. Qui da voi se ben ricordo ha inchiodato le responsabilità culturali del Barzanti, ora in tv di Carli-Flores. Ha fatto proprio bene. Sono corresponsabili: se non sapevano anche peggio:non capivano cosa succedeva intorno a loro e quindi oggi facciano una bella penitenza. Per uno storico come Flores non è un bello smacco? Chi non capisce niente del presente a maggior ragione non può capire il passato.
    ‘Sta storia del 7 novembre va chiarita però: chi organizza, con quali slogan con quali invitati.
    Santo, chi può dirti di no se chiedi chiarimenti?
    Grazie, buona domenica dalla Tua
    Bea

  2. PippoSanese
    1 novembre 2014 alle 6:39 pm

    Oltre alla “ca….volata” di nominare la Carli ci mancava anche nominarci il Toti e metterci poi come direttore unico l’enoteco Carlesi magari come segretario ed estensore dei comunicati il De Gortes (padre) con la. supervisione (ovviamente) del pennivendolo groviglioso.
    Auguri!!! SIENA .

  3. Silvia (quell'altra)
    2 novembre 2014 alle 11:16 am

    che bello quel filmato di Ceccuzzi, chissà quanto è costato, erano altri tempi si vede bene!
    La permanenza o meno di Sacco non dovrebbe essere discussa quanto meno in commissione cultura del Consiglio comunale? La Petti e Vedovelli dovrebbero essere i primi a parlare, come si è permesso Valentini quella riunione alle lupe arrogante: noi sappiamo e vi spieghiamo, voi intervenite se volete con domande o discorsi che inevitabilmente finiranno, com’è avvenuto, per essere fuoriposto; l’ha architettata bene per uscirne trionfante, non c’è dubbio; l’uomo è furbo e ha incoronato Sacco del quale invece si doveva discutere. L’imputato ha la difesa non l’attacco, mi pare.

  4. Bea
    3 novembre 2014 alle 12:33 am

    non capisco come non sia intervenuto il Tucci, non era lui quello d’opposizione che più si occupava della cosa?

  5. Massaia perplessa
    3 novembre 2014 alle 11:43 am

    ma non è anche quello che si è dichiarato a favore della continuazione di Sacco? Ha introdotto un altro elemento di rottura nella minoranza: ci capite qualcosa? Io solo che è un disastro e che se si ritirassero anche loro per lasciare a volti nuovi sarebbe meglio: CONSIGLIARE devono, non più ormai

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: