Annunci
Home > rassegna stampa > Rassegna Stampa – La Chigiana e la riforma dello statuto… Terecablate nuovo CDA indovina chi è stato nominato? MPS le notizie negative non hanno fine…

Rassegna Stampa – La Chigiana e la riforma dello statuto… Terecablate nuovo CDA indovina chi è stato nominato? MPS le notizie negative non hanno fine…

11 novembre 2014

SIAMO UNA CITTA’ CARICATURALE

LA QUESTIONE CHIGIANA E LA RIFORMA DELLO STATUTO, CI PARE IL CASO DI FARE UN PO’ DI CHIAREZZA

Caso Rossi: chi incanalò?

Dipendente Mps si getta dal quarto piano e cade sui fili. Era preoccupato per il lavoro: è gravissimo

Mps, lo specchietto dell’aumento.

MPS: un pozzo di San Patrizio. Di novità negative

TERRECABLATE: MICHELE PESCINI NUOVO PRESIDENTE

Piccini: “Perché hanno risposto Valentini e Mancuso e non il PD?”

“Il Bianco e il Nero”: Spanu e Cucini stasera su Siena Tv

La Rubrica di Francesco – La prima cosa da fare è indire le primarie del candidato sindaco dell’opposizione

Sondaggio – Chi è stato il miglior Sindaco di Siena negli ultimi anni?

I gufacci dei bloggers

I gufacci dei bloggers

Annunci
Categorie:rassegna stampa
  1. Massaia incavolata
    11 novembre 2014 alle 11:16 am

    Terre Cablate, incredibile! Ma come, si parla di mettere dei competenti e si mettono i soliti politici che andranno solo a scaldare la sedie per illucroso gettone di presenza?
    Più dei nomi vorremmo sapere quanto intascano, questo diteci agente stampa di Terre Cablate.
    I politiici devono solo controllare, dare programmi politcii, non GESTIRE, ma certo mettere questo o quello al lavoro è importante, vero PD? Così guicciardini sa a chi teelfonare per piazzare gli iscritti? Seanche non fosse vero (er lo si spera) VOI AFTE PENSARE ESATTAMENTE QUESTO
    BRAVI CONTINUATE A DISTRUGGERE IL BEL PAESE

  2. Dantès
    11 novembre 2014 alle 12:24 pm

    no, l’incredibile è come il prof. Vedovelli, persona seria, possa stare zitto di fronte allo scempio del SMS e della cultura in genere a Siena, nelle mani di quel Sacco il cui progetto è stato oggi dileggiato da un esperto come Tomaso Montanari in Repubblica Firenze
    SI DIMETTA MA CON AMPIE MOTIVAZIONI CONTRO QUESTI SCIAGURATI SINDACO IN TESTA!

  3. Mario Ascheri
    11 novembre 2014 alle 10:45 pm

    ho ringraziato di un commento Silvana biasutti sul cittadinoonline.it, e lo riporto anche qui perché (forse) ha un qualche interesse generale e la mia lettera non è più in homepage del giornale:
    “Del resto sei stata tra i miei successori in Provincia in tempi migliori… meno quattrini e politici non rapaci. Oggi c’è il SMS ancora chiuso senza chiarimenti, Vedovelli continua a non parlare, Tomaso Montanari su Repubblica Fi attacca a fondo il progetto SaccoxCEC, c’è un nuovo Rettore all’Opera, la Pinacoteca in via di smembramento senza protocolli per trasferimento al SMS, la biblioteca di Lettere, preziosissima, che ha problemi di sicurezza e quindi una chiusura possibile p.v., la biblioteca Brandi già da tempo inagibile (pare), l’Università dimezzata(?) nei corsi, ma si parla della forma giuridica del SMS! Questa è la crisi di Siena. Manca il buon senso preliminare, del buon padre di famiglia, altro che la politica. L’unica cosa sul CEC è stato un incontro in cui Sacco ha avuto mano libera: lui che invece doveva essere valutato da una commissione tecnicamente all’altezza, con cui poi poteva avere un confronto. I processi di ‘valutazione’ ormai hanno delle regole precise.

  4. Magico Vento
    11 novembre 2014 alle 11:33 pm

    Professore, leggo per la prima volta il suo commento e certamente parlo da non conoscitore di molte cose: tuttavia se si considerano da una parte le problematiche elencate nell’intervento e mettiamo dall’altra l’attività svolta per CEC verrebbe da pensare che si sia pensato di prendere l’ultimo treno utile per la salvaguardia delle attività culturali senesi. Poiché si è perso largo allo smembramento e all’ingresso dei privati che un domani potrebbero spostare semplicemente per denaro le attività in città più accattivanti o comunque più facilmente raggiungibili.
    Spero fortemente di sbagliarmi.

  5. Mario Ascheri
    12 novembre 2014 alle 3:50 pm

    credo di no, caro amico, amen! Alle prossime elezioni forse è anche inutile fare un programma di salvezza…paradossalmente, sia chiaro! Che poi mi dicono che sono un gufo ecc. Purtroppo le previsioni dei primi anni NOVANTA, a sapere vedere, si stanno avverando. Era matematico? No, è che la gente non legge, non pensa, nno riflette, non ha la giusta diffidenza, VIGILANZA DEMOCRATICA la chiamavano, ma contro i DEMOCRATICI come si fa? Come vigilare sulla santità sul Papato: chi ci pensa se no si è andreottiani fino in fondo?

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: