Annunci
Home > libero contributo > Libero Contributo – IL MALGOVERNO

Libero Contributo – IL MALGOVERNO

18 novembre 2014

 

Sappiamo tutti che di fronte agli Effetti del Buongoverno a Palazzo c’è la Tirannia (del Partito) e i suoi effetti, in città e nel territorio.
Aveva visto giusto il prof. Flores a dire che andava studiato, però lui l’ha fatto studiare a rovescio, facendo Malgoverno.
Il Magistrato poi ha invitato a parlarne un filosofo per tutte le stagioni (tematiche, sia chiaro) che non ha detto nulla di nuovo filosofeggiando elegantemente. Anche il Magistrato segue la moda, del resto Calabrese e Sacco non sono stati onorati da tutte le istituzioni cittadine pur vendendo fumo?

Palazzo Diavoli

Un po’ di prudenza non gusterebbe. Il nostro attuale sindaco ad esempio parla quando non deve, come attaccando i 501, e non parla quando deve: contro la riunione al PD sul MPS, sulla perdita di 1150 ecc. ecc.
Malgoverno è soprattutto non avere il senso delle priorità. Ora ci vien detto che la Regione finanzierà il piano B, che NON prevede alcun intervento strutturale sul Santa Maria, per quanto ne so, salvo i lettini per l’Emergenza cultural-psicologica. Sacco ci precisi, per favore.
Il guaio è che la Regione(-Europa) è tutto uno spreco.
La Francigena andava valorizzata ma non con lo sproposito di soldi che le sono stati dati. Vi ricordo che intorno a Siena ci sono realtà monumentali importanti che andrebbero tutelate e, devo dire con dispiacere, la benemerita Italia Nostra s’è accanita su Palazzo Diavoli (‘na schifezza, ne convengo), ma ha dimenticato che io sappia l’abbandono di Montespecchio, Villa Chigi delle Volte, i (resti dei) Bagni di Macereto, le pievi di cui ha parlato Codogno sul cittadinoonline e tante altre realtà di cui si parla poco o nulla.
Non ha dimenticato però l’importante Petriolo che sembra non interessare ai Senesi. Possibile si occupino di una qualsiasi insignificante stazione della Francigena e non dei bagni della Repubblica per definizione? Per pubblicizzarli un po’ pateticamente è stato tirato fuori persino il Boccaccio, con perfetto tempismo provinciale.
Era fortezza militare importante, avamposto verso la Maremma, e prima ancora sito etrusco-romano come del resto l’infelice fonte dell’Acqua Borra, altro capolavoro dell’insipienza odierna nel gestire i beni culturali.
Intanto mentre la Soprintendenza ai Beni Artistici manda 80 opere (ridicolo, bastavano 5-10) a .Bruxelles e mette al riparo da occhi indiscreti (dei turisti!) nella sua sede dei veri capolavori, manca un’illuminazione seria delle opere e non fa un passo avanti l’accordo per il trasferimento delle opere al Santa Maria. O sbaglio?
L’assessore Vedovelli non si sa bene che faccia, dato che non si possono ritenere cose serie degne di una città come Siena quel che ha annunciato.
Ma poi ha tirato le orecchie a Scalini? non risulta. Ha protestato per lo spreco dei 40 milioni destinati a progetti pseudo-culturali? L’assessore regionale alla Cultura chi lo conosce? Sa come viene gestita Siena? Dei 40 milioni promessi dall’Inquisito non si preoccupa?
Stai a vedere che i più vispi in questo momento a Siena sono i monaciani di Alberto, malandato ma vispo come un grillo: auguri.
Insomma, scusatemi, sono un po’ pasticcione, ma sincero e interrogativo. C’è chi mi vuol portare fuori del mio guscio, fatti vede’. Ma non abbocco. Io mi manifesterò quando vedrò i giovani di cui parla Romolo Semplici. Fitti devono essere. E si dà a loro, privi di ogni esperienza, il compito di confrontarsi con quei marpioni di lungo corso che stanno dietro al sindaco? Che non lo abbattono, modesto com’è, solo perché hanno paura di una batosta elettorale?
I partitini e movimenti non contano, litigiosi come sono.
Se Beppe Grillo si vuole impadronire di Siena basta che venga qualche volta alla Lizza, si metta accanto una faccia credibile un po’ più esperta di Pinassi e il gioco è fatto. Vanno a votare il 40% degli elettori e lui prende la maggioranza: scommettete? A quanto date il PD? Se Valentini ha preso 12mila voti, la biondina o il Mancuso quanti ne prendono? 5-6mila? Se gli va bene. Mazzini? Mah, l’Onda è troppo piccina.

Montepaschino Tranquillo

 

Annunci
Categorie:libero contributo
  1. Dantès
    18 novembre 2014 alle 10:31 am

    Santo, tu che sei un drago anche se sei dell’Istrice, controlla sul bollettino della Regione Toscana. Lo spreco Francigena non è finito: una delibera di contributi culturali del 3 novembre ha assegnato nuovi quattrini di cui i furboni hanno taciuto: hai letto niente tu?
    Un bel po’ di soldi assegnati a Siena come capofila dei siti Unesco della provincia e destinati al SMS; non c’è verso tra Regione e Sacco bisogna bruciare tutto.
    Di Valentini e il “suo” assessore alla cultura ormai è anche inutile parlare. Sono fuori concorso, Dante in che girone dell’Inferno li avrebbe messi?

  2. Bea
    18 novembre 2014 alle 11:47 am

    Questa storia dellla Francigena però potrebbe consentire di risanare parte dell’immobile, no? Non siate sempre pessimisti, ma un consigliere comunale diligente c’è? Quando è il prossimo consiglio? Ma ce ne è stato uno pochi giorni fa, il Sindaco non ha detto della delibera 3 novembre? Fa il furbo?

  3. Silvia (quell'altra)
    18 novembre 2014 alle 4:00 pm

    la storia della Pinacoteca è particolarmente grave. Vedovelli che fa? Senza un autorevole assessore alla Cultura come si fa? Sindaco, quando si sveglia?

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: