Annunci
Home > libero contributo > Libero Contributo – Tra partito e classe dirigente: che pena!

Libero Contributo – Tra partito e classe dirigente: che pena!

19 novembre 2014

Ci si lamenta sempre dei partiti e con tante ragioni, ma esistono ancora?

Ho sentito inavvertitamente di litigi infiniti tra i Comuni di Chiusdino e di Monticiano, di cui si può parlare perché sono finiti in tribunale, peraltro con spesa per i rispettivi cittadini. Ma non sono della stessa maggioranza?
Misteri piddini. Ma quel che meraviglia è che il Partito non abbia nessuna capacità di mediazione con l’acuto Guicciardini, gran pensatore (l’avo, non certo lui). Un tempo li avrebbe convocati a viale Curtatone e tra bastone e carota avrebbe messo un punto fermo. Bei tempi.
Come quando le professioni potevano riunirsi per cantare inni al Sistema.

Siena primi del NOVECENTO

Siena primi del NOVECENTO

Da un rivendugliolo trovo un giornaletto dei Lions Siena, prendo quello di giugno 2007 perché anno terribilis. Fu redatto dal quel buon giornalista che è Attilio Botarelli. Per rispetto al suo nome lo apro e scopro un articolo su “Siena che verrà” con bella foto di un accattivante Mauro Barni che con il solito sorriso presenta gli “autorevoli rappresentanti delle istituzioni cittadine che hanno esposto priorità e concetti. Introduzione di Vinicio Serino: la serata è dedicata agli scenari fino al 2020 (non si parlava di Capitale, per fortuna) e non ci hanno indovinato granché. Sentite.
Primo interveniente assessore Fabio Minuti che parla del nuovo stadio: la città nuova ed energie rinnovabili. No comment (3 milioni di progettazione che gli andrebbe chiesta indietro)

Rettore Focardi: si collochi bene ricerca universitaria e industriale (come alla Toscana Life Sciences? E’ da un po’ che non se ne sente parlare: va bene?).
Il grande Mussari ricorda ingresso della “più grande assicurazione del mondo”(?boooh!) nel MPS  e evidenzia che “bisogna cambiare le cose quando vanno bene perché vadano meglio ancora”: ci ha proprio indovinato purtroppo per noi e il Paese tutto.
Alberto Auteri: finito amore tra professori, infermieri e pazienti all’ospedale; servizi non funzionano.
Vittorio Gargani per Camera Commercio auspica sintonia con chi governa (eccera, eccome!): “scoprire il futuro è un problema di tutti”, già, ma non è stato molto abile.
Barni rassicura che è stata “analisi aperta e concreta, quindi assai costruttiva”. Infatti, in pochi anni questi campioni di analisi socio-economica ci hanno fatto assistere al più drammatico crollo della ricchezza a Siena.
Complimenti, classe dirigente molto preveggente!
Vedremo se i figli/e sono altrettanto bravi/e.
Montepaschino Tranquillo

 

Annunci
Categorie:libero contributo
  1. Maria Lupi
    19 novembre 2014 alle 3:39 pm

    penna fine, bravo!
    Lei doveva avere qualche incarico scrittorio caro montepaschino (Ufifcio Studi?), non conti balle! Tutto ok, a questo punto c’è solo da chiedere a Eugenio Neri che dica che cosa ha raccontato Viola alla cena Lions.
    Io non ho molte speranze che ce lo dica, gli era stato richiesto anche per la grande lezione di programmazione economica del Valentini ma non s’è vista neppure una riga sui giornali. Neppure del caro Botarelli, appunto, notorio frequentatore di conviviali “sociali”.
    Forza Eugenio siamo tutti con Lei, SE racconta la serata. Grazie.

  2. Silvia (quell'altra)
    19 novembre 2014 alle 7:52 pm

    uhm, lui scrive solo sul suo Facebook, ma qualcuna l’indovina, come per cessione all’Opera fiorentina dei musei di contrada, per ora provvisoria, poi sarà un successo, che volete, noi non abbiamo l’organizzazione, loro sì che ci sanno fare: facciamo sei mesi alla Barni e sei mesi alloro? Barni è stato capo comitato elettorale Ceccuzzi o ricordo male? Di questo bell’imbusto è stato Giovanni Minnucci quello che voleva fare il Rettore anche. Che fine ha fatto? In una municipalizzata? Con uttto il rispetto sia chiaro, da chiarissimo..

  3. Dantès
    20 novembre 2014 alle 12:38 am

    Sai chi sono, caro amico, per favore dimmi:
    trovata in Pantaneto questa ghiottoneria?
    i Rotary sono lo stesso?
    ma nessuno può chiedere com’è andata? Neppure l’Eretico, il grande segugio, lo sa? Mi meraviglierebbe.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: