Annunci
Home > libero contributo > Editoriale de IL SANTO – Il Monte dei Misteri e quelli che si svegliano a comando…

Editoriale de IL SANTO – Il Monte dei Misteri e quelli che si svegliano a comando…

24 novembre 2014

Non vi è dubbio che ieri la puntata di REPORT mi ha scosso. Chiaramente sono state dette tutte cose che da anni noi blogger liberi diciamo e denunciamo, ma vederle in prima serata in diretta nazionale fa un bell’effetto. La tristezza è che tanti troppi sapevano queste cose, ma sono stati zitti per convenienza e paura. La vicenda umana di DAVID ROSSI è tinta di giallo e Paolo Mondani ha dato voce alla famiglia che non crede affatto nel suicidio. Dai dettagli che ci hanno spiegato il medico di parte e il perito pare proprio che qualche cosa sia sfuggita agli inquirenti. Credo che ieri siano stati definitivamente scagionati i bloggers, accusati subito di essere responsabili di questa tragica morte. Accusa infondata ma che ha spostato l’attenzione dell’opinione pubblica e del popolo della rete. Per quanto riguarda la parte riguardante il Monte dei Paschi, per noi avvezzi a spulciare le carte sono cose che abbiamo sempre denunciato. Come le avevano denunciate a suo tempo le LISTE CIVICHE e l’Associazione Pietra Serena che con il suo membro Romolo Semplici le ha portate in assemblea del Monte dei Paschi dove sono rimaste inascoltate. Altri avevano denunciato le stesse cose tra cui alcuni esponenti della LEGA, ma anche qui silenzio assoluto di tutti, anche di quelli che ora sono usciti dal bozzolo e si propongono come esperti della banca. Mi domando ma dove eravate quando in pochi battagliavamo contro il Sistema Siena, che ci ha vessato, ostacolato e umiliato? Troppo facile ora uscire fuori allo scoperto. Purtroppo anche oggi devo segnalare che su FACEBOOK alcuni di questi se la prendono con il servizio di Mondani e con Report, perché ha fatto brutta pubblicità al Monte di Paschi e a Siena. Fatemi il piacere tacete! Prendetevela con chi ha distrutto Siena, con Don Brunetto che per 30 anni ha lavorato in banca e dice che anche Lui è stato ingannato da questa finanza e prende del bischero in prima serata sulla RAI. Poi però prendetevela anche con voi stessi, perché le cose dette nel servizio le conoscevate benissimo, ma vi interessava conservare il posto, lisciare il potente, vedere la ROBUR e la MENS SANA prime in classifica. Ora è tardi per fare gli espertoni e criticare chi fino all’altro giorno avete sostenuto oppure non avete ostacolato per paura…

Ubi opes, ibi amici…(Dove sono le ricchezze, lì sono anche gli amici)

Per chi non avesse visto la puntata cliccate qui sotto…

IL MONTE DEI MISTERI

 

Clicca e guarda

Clicca e guarda

Annunci
  1. Antonio
    24 novembre 2014 alle 11:21 am

    hai ragione 100% …purtroppo! 😦

  2. Romolo Semplici
    24 novembre 2014 alle 12:12 pm

    Federico, sottoscrivo al 100% anche io.
    Purtroppo, o menomale, questo scempio della Banca e del territorio, contro il quale combatto da ca 10 anni mi coinvolge emotivamente talmente tanto, che forse in certe occasioni mi porta ad essere estremamente rigido o un po’ brusco. D’altronde non potrei tollerare in alcun modo che quelli, come dici giustamente te, “solo ora usciti dal bozzolo e si propongono esperti della Banca” (alcuni dei quali con enormi responsabilità di quanto successo), possano solo pensare di essere condonati e di poter rimettere “le mani sulla Città” (citazione libro di Raffele Ascheri).
    Per questo non capisco, anche dopo servizi come questo di Mondani, terribile ma efficace ed incontestabile, come non sia possibile che tutti coloro che non hanno avuto alcun ruolo nel tragico passato, e siamo tanti, non possano trovare un filo conduttore per riunirsi tutti insieme ed elaborare precise regole che partano dall’escludere tutti i suddetti “sistemisti”, togliere al PD e a tutti gli altri partiti la gestione della Città e rilanciare Siena con progetti civici concreti e condivisi. Questo gruppo dovrebbe dimostrare al PD e agli altri partiti che è possibile tagliare fuori il vecchio e mettere in campo persone e metodi completamente nuovi. E soprattutto dovrebbe far capire ai cittadini che il vero cambiamento è possibile, non solo a chiacchiere, come successo a Siena e in Italia, ma nei fatti. Mi sembra che anche le elezioni regionali in Emilia e Calabria confermino la nausea dei cittadini verso tutti i partiti, i loro vetusti personaggi e i loro odiosi inciuci, trasformismi ed equilibrismi. Anche se probabilmente è quello a cui mirano personaggi come Renzi, che a fronte di un dramma della democrazia partecipata come questa astinenza dal voto, non trova di meglio che twittare “vinto 2 a 0”.
    Per il ruolo che avete come blogger, anche di visibilità mediatica grazie a Siena TV e altri, penso che potresti essere anche voi molto utili a far passare questo tentativo di “riscossa civica”.

  3. margherita
    24 novembre 2014 alle 12:42 pm

    Ora finalmente sarà chiaro per tutti che la responsabilità non era dei blogger! io vi ho sempre difeso (anche se non sono sempre in tutto e per tutto d’accordo con voi), ma quello che veramente mi fece tristezza fu che da subito fu cavalcata l’onda emotiva che accusava i blogger del “gesto” del povero David Rossi. Oggi, per fortuna, stiamo guardando le cose sotto un altro punto di vista. La verità (se ve n’ è un’altra) probabilmente non si saprà mai, ma almeno sarà chiaro che la colpa non era vostra.

  4. matteo
    24 novembre 2014 alle 12:50 pm

    “Ora è tardi per fare gli espertoni e criticare chi fino all’altro giorno avete sostenuto oppure non avete ostacolato per paura…”
    E comunque nessuno lo sta facendo. Una cosa tristissima vedere che l’unica reazione dei senesi è scrivere su facebook. Un popolo ormai prono a tutto e incapace di lottare per la propria città come invece facevano i nostri avi. Bisognerebbe che le persone che hanno distrutto questa città. e che non sono solo Mussari e Vigni, non riuscissero nemmeno a uscire a portare l’immondizia senza che qualcuno gli ricordasse cosa sono

    • 24 novembre 2014 alle 12:51 pm

      Ti assicuro che c’e’ chi lo fa

  5. 24 novembre 2014 alle 1:10 pm

    Tutti i giorni. Mi interessa la vostra risposta:
    se capitaste sulla scena di un suicidio, rinvenendolo, buttereste l’orologio di sotto vicino al cadavere o pensate che questo possa avere convenienza a farlo solo chi intende coprire la dinamica per la quale s’è staccato dal polso?

  6. giovanni baldassarri
  7. 24 novembre 2014 alle 2:23 pm

    REPORT ha solo detto in televisione quello i cittadini senesi sospettavano e continuano a sospettare… ma il problema è che alle prossime elezioni parte dei medesimi cittadini, continuerà a votare per chi ha distrutto la nostra città…

    • 24 novembre 2014 alle 2:23 pm

      Cioe’ il PD

  8. Montepaschino Tranquillo
    24 novembre 2014 alle 3:56 pm

    se si vota domani rivince il PD con un altro candidato che non sia l’ameba Valentini (chi l’ha inventato questo soprannome efficacissimo? di sicuro un blogger non quei sepolcri imbiancati dei media ufficiali), scommettete?
    Il Semplici è sempre presente, in tv e fuori, davanti ai tribunali e in piazza, ma se non si coagula un gruppo dirigente non si va da nessuna parte e purtroppo le piaghe delle ultime elezioni non sono guarite. E lui qualche responsabilità ce l’ha, per cui non è lui che deve partire. A me sembra banale, ma si vede che si vogliono intorbidare le acque?
    Qualcuno aveva proposto che i consiglieri comunali del 500 si rivedessero per il Programma e il Regolamento delle primarie, non chiedetemi chi perché leggo sempre di corsa tutto assieme. Li avete visti invece solo in tv ad azzannarsi in modo deplorevole. E allora, dove si va così?
    Qualcuno ha già proposto punti per le primarie, perché il Semplici non li riprende, critica, migliora? Non ditemi che non c’è un programma per Siena da fare prima, perché è come perdere tempo, se lo volete si fa in 10 minuti.
    Non è lì il problema, è che se comincia a dire che il candidato deve avere i capelli così, l’età entro i 40 e 40 e mezzo ecc. è chiaro che si mena il can per l’aia. O sbaglio? Può darsi, ammetto. Ma forse non troppo.

  9. Romolo Semplici
    24 novembre 2014 alle 7:29 pm

    Montepaschino Tranquillo, cerca anche di essere costruttivo d’ora in avanti e dire le cose vere. Responsabilità sulle ultime elezioni non ne ho punte, cosa già chiarita. Se qualcuno continua a dire assurdità abbia il coraggio di contattarmi personalmente (magari meglio se mette nome e faccia, ma anche in via riservata).
    Quindi io potrei partire senza alcun problema, anzi potrei partire prima di tanti, con tutti i diritti che mi potrebbe dare la coerente battaglia contro il Sistema Siena che conduco da oltre 15 anni con Quelli di Montaperti, Pietraserena, Libera Siena e Liste Civiche Senesi, Cittadini di Siena e altro. Ma come vedi, e come dice la storia delle ultime elezioni, a me non interessano poltrone o visibilità, a differenza di tanti altri.
    Proprio per questo ho sollecitato la creazione di un gruppo, nuovo e pulito, con il quale sono pronto ad impegnarmi anche nelle retrovie, a condizione che ci siano regole precise in merito ad un completo ricambio di uomini e metodi, e all’individuazione non di un leader, ma di una squadra giovane che possa garantire una visione di Siena almeno per i prossimi 10 anni. .

  10. anonimus
    24 novembre 2014 alle 11:02 pm

    Ma di cosa parlo il montepaschino tranquillo, ma anche un po’ volpino. Non potrebbe partire Semplici? E chi potrebbe partire secondo lui? Qualche suo amichetto che ha fatto parte del groviglio e ora si e’ pentito? O quelli che il Santo ha indicato come usciti ora dai bozzoli ed espertoni di banca? Troppo comoda, troppo facile, fino ad oggi il lavoro sporco lo hanno fatto una decina di persone, compresi Semplici, Ascheri Junior, il Santo, Aurigi, le Liste civiche, la Lega, il Buongoverno e pochi piu’, ma montepaschino tranquillo vorrebbe dare ad altri, fino ad oggi assenti e al coperto, l’onore e l’onere di far ripartire Siena. Non voglio fare il difensore di Semplici, che si difende da solo, e mi pare abbia gia’ detto piu’ volte che non e’ interessato a poltrone o scranni, ma le sciocchezze mi fanno arrabbiare.
    Montepaschino tranquillo da retta, se al Mps fossero tutti volpi come te si spiegherebbe come mai naviga in queste acque. Menomale non e’ cosi’ ma te pensa piu’ a cambiali, assegni e versamenti.

  11. Montepaschino Tranquillo
    24 novembre 2014 alle 11:40 pm

    “a me non interessano poltrone o visibilità, a differenza di tanti altri”. Lei dice così, dott. Semplici, e io non posso essere diverso? Infatti preferisco dialogare per questa via. Che bisogno c’è di telefonate? Io ho parlato di “qualche responsabilità” sua ma mica nel crollo del MPS! Si calmi lei e il suo difensore, che forse non conosce bene lo schieramento dell’opposizione al sistema. Mi pare che da questo blog tempo fa sia venuto fuori che la ricostruzione del Falorni della caduta del Ceccuzzi non corrispondesse con le rivendicazioni del suo gruppo, vi si chiese di replicare e non fu fatto. Per l’elezione del Valentini avete dato una mano indiretta o no andando al mare? Detto questo per me è chiusa la polemica e guardiamo al futuro.
    Allora, quando qui sono fatte proposte positive, come per le primarie con ipotesi precise, da lei non vengono contributi; ieri si sono accumulate subito critiche a Report, e lei? Silenzio. E invece la solita proposta di fare un movimento tutti assieme con lei dietro e una squadra nuova: bene, la indichi. Aspettiamo fiduciosi.
    Ma intanto sui blog bisogna essere concreti. I miei interventi saranno stati confusi perché non sono addentro a molte cose, ma me li contesti per favore. Punto per punto. Grazie.

  12. Massaia incavolata
    25 novembre 2014 alle 1:41 am

    allora, non è tempo di smetterla con queste stupidaggini? Ho preso il mattarello e credo di conoscervi tutti, e posso usarlo!
    Ora è tempo di prepararsi caso mai il PD volesse far fuori Valentini e approfittare della crisi dell’opposizione per cambiare cavallo.
    I consiglieri comunali attuali devono essere compatti e all’origine di ogni movimento per il futuro, come si fa altrimenti? Allora
    primo, concordino un programma condiviso minimo per l’emergenza cittadina; il bilancio non è l’occasione giusta? (Sul SMS perché c’è stato un documento solo di Tucci, Campanini e Pinassi?) Sinistra per Siena ha fatto un bel documento sanitario e a suo tempo anche per statuto della Fondazione. Non cestinateli.
    Poi, secondo, facciano una commissione per le regole e i tempi delle primarie.
    Perché poi Semplici non debba far parte della commissione o dei candidati non capisco. Perché insiste a volersi tirare indietro? A me pare ci sia bisogno di tutti.
    Montepaschino, sarai anche bravo a scrivere, ma non un grande politico, stai tranquillo come dici di essere.

  13. Montepaschino Tranquillo
    25 novembre 2014 alle 9:46 am

    Massaia e dott. Semplici, io sono solo un commentatore, non un protagonista come il Semplici, quindi non mi interessa essere politico o no. Dico solo che mi sembra inutile che un esponente di un partito o movimento, come vorrà dire lui, che ha provocato quel che ha provocato, cioè una frattura profonda, alle ultime elezioni faccia appelli unitari (si dice così?). Vista la carica dei 500 andata bene, si riprovi la stessa squadra per fare le cose che Massaia indica con il suo buonsenso. Auspici individuali come il suo hanno senso o non esprimono soltanto un sentimento di isolamento? Ma con tutta l’ammirazione per il suo attivismo, dott. Semplici, mi creda sincero, e dei comunicati di Pietraserena. Come ce l’ho da sempre per il Giusti, sempre pronto a esserci in ogni manifestazione e a fare comunicati.
    Ma io preferisco veramente starmene nel mio, perché poi dovrei essere disturbato per aver scritto questo o quello? Questo è uno spazio di libertà e gli pseudonimi la favoriscono, cerchi di capirlo, dottore. E, come dice lei, “a me non interessano poltrone o visibilità, a differenza di tanti altri”. Piuttosto chi sono questi “tanti altri” spasmodici non lo capisco? Non è stato il linguaggio del Valentini contro i 500? Chiarezza avant tous, dottore, meglio niente allusioni tipiche dei politicanti. Grazie, buona giornata e buon lavoro.

  14. Romolo Semplici
    25 novembre 2014 alle 12:44 pm

    Solo due parole per chiudere definitivamente una questione del tutto già compresa dalle persone serie.
    Abbiamo già ben chiarito, portando fatti, documenti e numeri, che la ricostruzione di Falorni sulla caduta del Ceccuzzi era una furbesca macchinazione. Come lo era quella relativa al ballottaggio.
    Non solo, ma avevamo sfidato Falorni e chiunque altro ad un confronto privato con il Santo, o anche pubblico, proprio su questo argomento. A questo non abbiamo avuto risposta, ma siamo disponibili a farlo in qualunque momento.

  15. Montepaschino Tranquillo
    25 novembre 2014 alle 4:48 pm

    bene, dottore, scusi ma non ero al corrente della vostra sfida (sono uno nuovo, ma non giovane come quelli che vuole lei), non riesco a seguire che questo blog, molto informato comunque, e di gran corsa!
    Mi auguro che il Falorni ci legga, mi sembra interesse di tutti chiudere nella chiarezza quella storia. Prego, dott. Falorni, ci sono delle cose da fare per aprire un futuro alla città. Questa è una di quelle. Lei, dott. Semplici, tenga a freno gli esagitati ‘anonimus’: dove ho scritto che bisogna rottamare chi ci ha messo la faccia come lei (e tanti altri per fortuna) e che vorrei “dare ad altri, fino ad oggi assenti e al coperto, l’onore e l’onere di far ripartire Siena”?
    Suvvia, non credevo che lei potesse avere dei fan così rozzi, sinceramente.
    Chiuso: aspettiamo il Falorni, quindi. Potrebbe essere un dibattito pubblico a più ampio raggio sulla storia recente, ad esempio presieduto dal Santo o dall’Eretico, perché no? Credo che ora sepolto ancora una volta il Rossi, avrebbe una bella audience.

  16. Dantès
    26 novembre 2014 alle 1:46 am

    Sì, caro Falorni, voglia accettare il confronto, non possiamo più perderci in polemiche retrospettive.
    A proposito di persone pulite che sono state molto defilate ma competenti ricorderei, oltre al Burrini e alla prof. Cambi, che sono comparsi giustamente con Semplici in tv (non giustificata assenza dell’Eretico, ma ne ha bisogno?!), Norberto Sestigiani e Piero Pisanu. Anch’io confermo che i più concreti per ora mi son parsi quelli di Sinistra per Siena. Quando supereranno i pregiudizi di schieramento “materiale”? Ma destra/sinistra, in questa situazione ha senso? ATTENTI ALLE PRIORITA’

  1. 24 novembre 2014 alle 2:55 pm
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: