Annunci
Home > libero contributo > La Rubrica di Mara Morini – LA POLITICA SENESE? UN VACUO CHIECCHERICCIO SUI SOCIAL

La Rubrica di Mara Morini – LA POLITICA SENESE? UN VACUO CHIECCHERICCIO SUI SOCIAL

17 dicembre 2014

Riprendo il titolo da quello di un articolo pubblicato su “Il Cittadino Online” l’11.12.2014 di Raffaella Zelia Ruscitto con argomentazioni differenti che danno il senso però di quale sia il valore che i nostri amministratori danno al diretto confronto con la cittadinanza.

 Dall’agorà, la piazza aperta ai cittadini, dove si esponevano le idee e le proposte per la gestione della Città, dove tutti potevano intervenire e manifestarsi, si è passati ai social.

Mara Morini ci scrive dalle Maldive… E’ al mare per le vacanze natalizie!!!

L’”agone politico”, volendo darne una citazione eccelsa ormai inesistente da tempo, si svolge con i propri amici, perché se uno ti sta sull’anima tu gli levi l’amicizia e puoi continuare a pubblicare slogan con tanto di foto e articoli web da utilizzare quale “pubblica pubblicità ingannevole”.

 Oppure puoi togliere su suggerimento di qualcuno quelle cose sconvenienti che dapprima ti sono sembrate ganze (vedi la replica del Valentini al Presidente Rossi sui tagli al personale, condivisa dal Mancuso).

 Ma del web istituzionale gli amministratori se ne occupano? È un compito di mandato non una scelta personale.

 Il sito internet del Comune di Siena confà di 4 sezioni, una di queste è: “Il Turista”.

Interessante che ci siano una sezione dedicata al turista che viene a visitare Siena e una “La Città” dove si trovano le iniziative in ambito di Cultura.

 Ammettendo che sia un Portale accattivante con le immagini che scorrono delle opere artistiche dei nostri musei, delle proposte in campo culturale e turistico, del Palio, e che sia di facile navigabilità, decisamente superiore ai molti altri siti che si possono incontrare durante la navigazione su web, vi si trovano insieme alle iniziative in corso ancora comunicati di rassegne svolte ad aprile 2014, vedi la Giornata Internazionale della Danza.

 Volete ripulirlo del vecchiume e inserire cose attuali e più interessanti che a Siena si svolgono anche su iniziativa dei cittadini?

 Non so per esempio su idea dei commercianti di Via Montanini che, se qualche Vice non lo ha ancora capito, si sono riuniti e ravvivano la Via con iniziative private perché l’amministrazione sta adottando azioni insufficienti, anzi inesistenti, per farli sopravvivere.

 Il Valentini, con entourage a seguito, diceva che avrebbe tentato il tutto per tutto su turismo e cultura per il rilancio della Città, e dopo un anno e mezzo ahimè, ahinoi, non è stata ancora realizzata una sezione in lingua inglese del sito!!! E guarda caso è proprio la sezione del Turismo, una delle quattro che troviamo nella home di www.comune.siena.it, la più carente di informazioni, la meno curata. Complimenti…

Sono proprio questi i due settori in cui l’Amministrazione, a scapito della città, si mostra più sofferente. Sono questi i due Assessori su cui il Valentini aveva investito maggiormente: e i risultati? La Selfie-woman che impone il suo bel faccino in ogni dove, la giovane promessa su cui il Sindaco (o meglio la Confesercenti) tanto aveva investito, la destination manager (con un curriculum però degno di Vitasnella Danone), che risultati ha portato? Dove sono gli obiettivi? Dove sono i risultati? Ah… non provateci neppure a snocciolare i risultati delle presenze delle iniziative inventate dalla Amministrazioni precedenti!!!

E il tanto atteso ex Rettore dell’Università per Stranieri? Un pozzo di cultura! Benisssimo: e i risultati? Valentini per favore ci risponda: quanto hanno influito le mancanze di questi due assessorati sulla bocciatura di Siena Capitale 2019?

 Ma che Capitale europea? A meno che il Valentini e corte non pensino che l’italiano diventi lingua internazionale…

 E se mai partorissero la roboante idea, visto che l’amministrazione comunale ha trovato in Civita il consulente culturale e turistico, di comunicazione e promozione della Città e persino delle Contrade, affiderà a Firenze anche tale compito?

 Tanto miei cari dipendenti comunali Voi non siete troppi, Voi siete anche inutili, non portate profitti, non portate voti, non portate prestigio nei salotti benché mai nel capoluogo di Regione.

 E se anche avreste le conoscenze e le esperienze per farlo i Vostri curricula sono solo un altro modo per riempire gli archivi informatici dell’amministrazione, visionarli è una perdita di tempo, tempo utile che sarebbe levato alle dita necessarie alla sponsorizzazione social che viene effettuata assolutamente in tempo reale, senza alcuna delle vostre lungaggini da burocrati, durante ogni conferenza stampa, ogni incontro, e la Civita assicura la pappa pronta e si rifà sul turista pagante.

Mara Morini

Annunci
  1. Gianni
    17 dicembre 2014 alle 4:06 pm

    Lo schema sarà questo: la Pallai già bruciata, verrà mandata in Regione con le prossime amministrative e il suo posto verrà preso da Carolina Persi, sicuramente più radicata nel territorio, con una conoscenza migliore delle istituzioni e una maggiore esperienza politica.

    • 17 dicembre 2014 alle 4:07 pm

      Allora siamo a posto!!!

  2. Senese ferita
    18 dicembre 2014 alle 1:17 am

    Mara, “i due Assessorati sono quelli più sofferenti dell’Amministrazione” anche perché fra i due non corre buon sangue, producendo scarse sinergie e contrasti che vanno a scapito dei servizi. D’altronde in città già si mormora che agli ex Rettori universitari la Signora in questione prediliga altri Rettori…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: