Annunci
Home > libero contributo > Alfabeto minimo di Luigi De Mossi

Alfabeto minimo di Luigi De Mossi

5 febbraio 2015

E come Esternazioni – se il Sig. Valentini fosse ancora dipendente della banca e i vertici del Monte ancora in carica e al loro posto avrebbe comunque esternato sulle motivazioni della sentenza per Mussàri e gli altri come ha fatto su La Nazione 31/1/2015?

S come Stile – vedi voce e come esternazioni

Il Super avvocato DE MOSSI

Il Super avvocato DE MOSSI

C come Contessa – ma Sindaco ed ex Presidente Bmps una volta non erano tutti e due compagni dai campi e dalle officine… o mi sono perso un qualche recente mutamento genetico?

P come perdindirindina delle presa di coscienza e di distanza – quella del pd locale

S come Storia – Mussàri e Vigni sono stati condannati dalla Storia (quella con la S maiuscola) indipendentemente dalla loro sorte nelle aule di Giustizia

V come vincitori – la Storia la scrivono i vincitori. Il Pd locale è proprio sicuro di rientrare nella categoria?

V come Vae victis – guai ai vinti

S come supernova – il nuovo che avanza nella ridente cittadina passa dalle nomine nelle società come intesa. E qui come per le stelle siamo oltre il nuovo: siamo alla supernova.

G come Giustizia – a proposito ma a che punto sono il contratto ed i lavori nei locali da destinare alle funzioni giudiziarie?

M come Mobilità – già che ci siamo e tanto per dire è stata ottenuta la mobilità di qualche impiegato della Provincia da destinarsi al Tribunale di Siena che è sotto organico come suggerii in assemblea?

RS come Rosa Parks – “Uno può sopportare il dolore, la delusione, e l’oppressione fino a un certo punto. La linea fra la ragione e la follia sta diventando sempre più sottile.” Rosa Parks. – chi comanda lo sa che non può farci scendere tutti dall’autobus in base ad una qualunque legge Jim Crow mentre loro stanno seduti a godersi la scena. Cominciate a fare la strada a piedi come tutti e non date biglietti omaggio a chi di posti a sedere ne ha avuti anche troppi perchè ci sono sempre delle Rosa Parks anche nelle nostra sciagurata e ridente cittadina.

Annunci
  1. raffaele ascheri
    5 febbraio 2015 alle 8:00 pm

    Ficcante as usual il Superavvocato!
    In effetti l’idea della mobilità dalla Provincia al Tribunale – che avevo rilanciato anche dalle colonne del mio blog, illo tempore – sarebbe davvero ottima: anche per evitare che certe carte (vedasi Processo Acampa verso l’Appello fiorentino) non partano neanche (sperando che sia accaduto SOLO per mancanza di personale amministrativo in Tribunale).
    E il PRESCRITTO don Acampa se la ride ancora…

    L’eretico

  2. Montepaschino Tranquillo
    6 febbraio 2015 alle 12:15 am

    era regola romana del ministero, ma la regione, cioè il tuo Rossi, vuole acquisire voti per le prossime elezioni!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: