Rassegna Stampa – Oggi è Santa Caterina da Siena leggete le lettere ai politici sono attuali dopo 650 anni… Tutti smart…Tutti in Rosso…

Oggi è Santa Caterina da Siena, domenica verrà festeggiata con i consueti festeggiamenti internazionali. Don Brunetto farà il suo discorso.  E come i precedenti sindaci si sciacquerà la bocca con gli scritti della nostra concittadina…

E allora ne propongo uno io:

“…Terrà occhio spesse volte l’uomo miserabile, posto a governar la città (e non governa anco sé medesimo), che le poverelle é poverelli sieno rubatti; non tenendo lor punto di ragione; ma terranno occhio , che ella sia data a colui che non l’ha…” Lettera n° 367

IL VALENTINI E QUELLI DELLA CITY SMART SE VOGLIONO LA DIREZIONE DEL MONTE A SIENA FACCIANO ARRIVARE GLI AMERICANI

Robespierre: da Bezzini a Valentini, soldi pubblici sempre agli stessi (e 3 Ps)

Il Sindaco spiega la scelta di Moreno Periccioli alla presidenza di Intesa S.P.A

Sanità. Stefano Mugnai(Fi) risponde ai dieci quesiti di Eugenio Neri

Moody’s extends review on Banca Monte dei Paschi di Siena’s covered bonds

Monte dei Paschi, i sindacati: “Preoccupati su occupazione e sviluppo “

La Fondazione Mps chiude con un rosso di 30 milioni

Fondazione Mps: Granata resta fino al 1° settembre

Straccia e ignuda, «l’Università di Siena volàno di traino e di crescita per la città e il territorio»

AVVOCATI SENESI IN SCIOPERO

FAUSTO LIGAS CONFERMATO PRESIDENTE DEL CONSORZIO AGRARIO

Siena, il Consiglio comunale del 28 aprile 2015

Le Contrade e l’accesso alla ztl

Il babbo del portiere

Annunci

2 Replies to “Rassegna Stampa – Oggi è Santa Caterina da Siena leggete le lettere ai politici sono attuali dopo 650 anni… Tutti smart…Tutti in Rosso…”

  1. Bravo Grasso! Giusto, l’informazione è sempre quella, trionfale, senza mordente. Avete visto questo piccolo scandalo dei permessi alle contrade? 15 per tutto il giorno! Dovrebbero pagare il doppio dei residenti, o meglio averne un terzo.
    Quanti sono i dirigenti che di mattina devono venire in città? RIDICOLI! Giunta e 15 privilegiati.
    Interessante anche che si presuma che non abitano in centro. Chi glielo fa fare? Già, è terra di ricchi privilegiati nell’ottica della giunta.
    Gente da piscina, vero assessore Maggi?

  2. Grazie, cara Maria, le contrade anche devono fare una riflessione, prudente, ma va fatta. In centro non è un privilegio abitare, oggi è un piacere mutilato. Non prendetevela con Maggi (o io con Mancuso per la sciocchezza delle bici in centro, fuori del mondo): è la Giunta nel suo complesso e, come ripeto sempre, è un problema culturale!
    NON E’ AVERE LA MACCHINA DAVANTI A CASA MA POTER SOPRAVVIVERE CON VECCHI E BAMBINI E USANDO L’AUTO PER ANDARE A LAVORARE IN POSTI NON SERVITI (CI SONO), PENSATE COSA VUOL DIRE ANDARE DALL’ONDA A VIALE TOSELLI O ALL’OSPEDALE O A BADESSE…. UN VIAGGIO! IN AAVAZ.ORG HO CARICATO UN APPELLO UN INGLESE, CHE SAREBBE BENE SOTTOSCRIVERE, DETTAGLI NEL MIO FB
    le contrade e tutti gli amanti (veri, non da chiacchiere) )di siena dovrebbero svegliarsi: ma la crisi non investe tutti? Si vede….

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: