Annunci
Home > libero contributo, politica senese > La Rubrica di Jonathan Livingstone – Criticare il De Mossi senza conoscere il programma e le idee è quanto meno buffo!!!

La Rubrica di Jonathan Livingstone – Criticare il De Mossi senza conoscere il programma e le idee è quanto meno buffo!!!

Mi viene da ridere (per non piangere) leggendo le reazioni negative alle dichiarazioni dell’avv.De Mossi.
E’ buffo che le persone esprimano critiche senza conoscere le sue idee e il suo programma.
Dovrebbero invece applaudirlo, quanto meno perchè ci ha messo la faccia operando con grande trasparenza nei confronti degli elettori.
Questo fuoco di sbarramento induce qualche perplessità e qualche dubbio: che si abbia qualche interesse a mantenere lo status quo?
Oppure si preferiscono coloro che operano nell’ombra con nuovi e antichi poteri, più o meno occulti, senza alcun rispetto per gli elettori infischiandosene della trasparenza?
La scelta non è fra destra e sinistra (al riguardo invito a leggere un articolo comparso alcuni giorni or sono sul Corriere della Sera a firma Angelo Panebianco), ma fra buona e cattiva amministrazione (l’attuale?)
Staremo a vedere.
Riprenendo comunque alcuni spunti del tuo editoriale, caro Santo, rammento con piacere la gara di staffetta in atletica: per vincere è necessario fidarsi l’uno dell’altro passando il testimone in modo adeguato, altrimenti si perde o si è squalfiicati.
A tavola qualche volta mi viene portata la tegamata, buona o cattiva, dipende dal cuoco e dagli ingredienti.
La storia e la letteratura ci possono essere maestre di vita: Manzoni ad esempio nei Promessi Sposi scrive della lotta fra i polli che
Renzo sta portando ad Azzeccagrbugli per essere spennati. Ecco un comportamento da evitare.
The best is yet to come
jl
Annunci
  1. PippoSanese
    7 ottobre 2017 alle 6:24 pm

    Massima stima nel De Mossi, come professionista, ha dimostrato con gli albori dell ‘ Eretico di saper andare controcorrente. Come amministratore non so cosa pensarne, però proviamo . Peggio degli ultimi venti anni di amministrazione comunale non può fare .
    Se non altro è meno antipatico degli ultimi due “primi cittadini” . E si spera che sia meno schiavo del telefonino . L’attuale primo cittadino , quando non parla lui ( e può ascoltarsi) invia messaggini ! Non guardò più i tre canali locali perché non essendo interessato allo sport mi sono accorto che si parla di Robur ,MenSana o….Valentini ! Meglio le TV locali di Arezzo o Grosseto . Sono ‘fatte’ meglio! Comunque è già iniziata la sceneggiata Senesota , con interventi vari e …” biciancole” .se non altro ci divertiremo a vedere i trasformismi . Poi vedremo il nuovo che avanza …il Piccini . L’altra volta ci portò il Mussari ,questa volta che cosa avrà in serbo ?

  2. Ferdinando Curini
    8 ottobre 2017 alle 11:26 pm

    Stimo molto l’Avv.to Luigi De Mossi per cui sarei portato a credere che se ha deciso di farsi avanti molto probabilmente ritenga in cuor suo che i tempi per un cambiamento anche a Siena possano esserci. Personalmente, pur non sapendo come va a finire, vedo che a sinistra pur di mantenere la posizione si prova addirittura a schierarsi con due candidati: quello che uscirà dagli esiti interni al PD (Valentini o chi per lui) e Piccini, che è già stato sindaco a Siena per quei colori. Ci si può provare ma il compito appare assai arduo. Occorrerà molta buona volontà da parte dei senesi.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: