Federico Muzzi Il Santo - Foto

Signor Sindaco si svegli! – Giuliana

La Signora Giuliana mi scrive ancora e cerca di stimolare i potenti senesi, ma servirà? Per svegliarsi comunque in esclusiva uno scatto rubato alla Signora Giuliana…. Buona lettura

Caro Santo,
visto tutto dell’Ascherino. Che Dio lo salvi. O devo dire che Dio ci salvi? Perché lui ormai mi sembra votato al martirio (non vedo più scrivere suo padre: è annichilito?), e ormai è chiaro da tempo che assomiglia più a un missionario perso tra i lebbrosi che non un docente ai ragazzini o un prudente storico del Novecento.
Che dire? Che temo sia tutto troppo tardi. Anche se metterà rapidamente assieme quel manoscritto, ormai la scena è occupata da troppi cadaveri. Sarà una specie di necrologio? Personaggi di cui non si vuol più sentire parlare e di cui non ci sono neppure i busti in giro da abbattere al momento della liberazione?
S’è già detto. Ceccuzzi sveglia! Si affretti a separarsi dal destino dei vari Mussari e Mancini, che rimarranno nella storia di Siena eccome, purtroppo! Lei può grazie al voto popolare. Si dissoci, presto e forte. Faccia un discorso alla città e dica come stanno le cose, davvero, non come le presenta certa ‘informazione’, che sembra la Pravda prima del crollo del Muro.
Altroché Siena capitale della cultura nel 2019! O come ci si arriva, ci dica Lei, a fare la capitale con il MPS disastrato e probabilmente inglobato in qualche pescecane finanziario che gli immobili ancora li detiene in garanzia per i suoi clienti a differenza di lui (Monte)?
Ieri sono stata al concerto ai Rinnovati. Mio marito m’ha spinto. Vai, cara, vai! L’anno prossimo vedrai che di cose così ce ne saranno molto più poche.
Ed è stato bello, ma che caldo (un gentile custode mi ha detto che non potevano accendere l’aria condizionata fa troppo rumore). Saranno stati meglio quelli che non han pagato, in piazza Jacopo della Quercia. Ma soprattutto, che tristezza. E’ come un mondo che finisce.
Si toccava con mano, nell’aria. Un concerto indimenticabile. Per la triste bellezza. Mi ha ricordato cosa i viaggiatori del Grand Tour dicevano di Siena. La bella incupita, fuori del tempo.
Un fascino poco invidiabile che stiamo recuperando.
Giuliana

La Signora Giuliana intenta nelle pulizie domestiche

One reply to “Signor Sindaco si svegli! – Giuliana

  1. Grazie, Santo mio! Non mi sono mai vista in quella prospettiva, ma la foto è purtroppo fuori del tempo. Ormai c’è qualche strato di cellulite.
    Forse però ho acquisito nel frattempo anche qualche strato di saggezza. Mio marito apprezza poco, la cellulite dicevo, non gli interventi, che spesso nascono a tavola; siamo come la famiglia di Giannelli, con la tv e il gatto accanto, onnipresenti.
    Ma pensiamo ora all’11 settembre…
    L’amica Giuliana

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star