Federico Muzzi Il Santo - Foto

L’Editoriale de IL SANTO – Il Corradi lascia e si dice deluso…

Corradi dovrebbe invece essere contento e non lasciare la politica, perché ora è il momento di far vedere quello che uno vale, i capitani validi si vedono nei momenti difficili!!! Schettino DOCET!!!  Come detto in altre occasioni Corradi era stato votato per fare il Sindaco di Siena, visto che ha perso le elezioni il suo compito era di fare opposizione. Questo gioco si chiama DEMOCRAZIA e va esercitata in ogni modo. Per riprendere le sue parole, il senso civico lo doveva avere il Sindaco Ceccuzzi a suo tempo. Egli è stato il fautore e tra quelli che hanno sempre avallato tutte le scelte politiche ed economiche della Città. Basti pensare ai progetti del NUOVO STADIO oppure di AMPUGNANO i soldi buttati nel calderone del Santa Maria tanto per parlare delle cose MACROSCOPICHE, tutte le nomine nei vari CDA. La classe dirigente che ora ha il plauso da parte di Corradi è quella che ha portato la città a questi livelli. I vari MARZUCCHI, CECCUZZI e BIANCHI hanno fatto il bello ed il cattivo tempo, da quanti anni fanno politica e da quanti anni commettono errori che poi noi cittadini paghiamo? Perché gli errori di queste persone ricadranno sui servizi agli anziani, ai bambini alle mense. E’ questo il SENSO CIVICO che voleva Corradi? E’ CIVICO aumentare l’IRPEF COMUNALE e destinare 100.000,00 euro ai cavallai? O mantenere in piedi il carrozzone della CITTA’ AROMATICA? CORRADI è stato una delusione grande perché non sembra lo stesso uomo che parlava in campagna elettorale appena un anno fa!! Certo personalmente non lo rimpiangerò, già me lo immagino a pescare i salmoni in Canada, magari ogni tanto pensando a Siena che ora ha bisogno di persone nuove e di una politica nuova senza traballamenti, inciuci o dubbi. Uomini nuovi che ripartano dal passato per capire i vecchi errori e per non farne di nuovi…

CLICCA SULL’IMMAGINE ASCOLTA LE PAROLE DI CORRADI

un aggiornamento sulla situazione Comunale

Clicca e leggi

11 replies to “L’Editoriale de IL SANTO – Il Corradi lascia e si dice deluso…

  1. mi hai convinta, caro santo! Io ero più possibilista, ma le tue considerazioni sono più che giuste. Farebbe bene allora a non andare neppure in consiglio comunale domani, ti pare? Va a votare per il Ceccuzzi? che brutta fine? perché pensa che possa tornare alla grande o abbia fatto il bene di Siena? Domani è una sentenza sulla persona che bisogna dare. una persona che ha fatto troppi danni, ci rifletta, dottore, non lasci con questo brutto segnale i suoi elettori delusi.

  2. ma come, proprio ora che il Ceccuzzi è nella m…fino al collo, lui fa il cristiano e gli lancia una ciambella?
    Mavvia, qui qualcosa non torna…è sicuro che torni al comando e si mette da parte dei crediti? Vergogna!
    Lui è lì come politico mandato da noi peraltro, non come missionario, la smetta per favore!
    Massaia, hai più buon senso di tanti altri…credimi, vieni con noi (cioè non con Corradi e suoi amici, alle prossime elezioni! Ci vanno donne con palle, scusa molto ma è così.

  3. “Francamente in una situazione come quella nella quale si trova Siena io mi aspettavo un maggiore senso civico e non solo un senso di appartenenza alla propria parte” … “Guardi, mi riferisco un po’ a tutti”.
    Stamani quando ho incontrato in una commissione Gabriele Corradi non avevo ancora letto la sua intervista per cui non ho commentato, ma lo faccio ora. Del resto, per sua volontà, è un personaggio pubblico e deve sottostare alle regole di questo status.
    Il senso civico di gran parte dell’opposizione non può essere assolutamente messo in discussione. La mancanza di senso civico e anche di rispetto per gli altri e per i cittadini sta tutta in capo a Ceccuzzi, ai suoi ultrà e a chi gli ha dato una sponda. Non ci scordiamo che Ceccuzzi ha avuto l’ardire di dichiarare di non essere a conoscenza della reale situazione della Fondazione (“se avessi saputo …”) al momento della campagna elettorale e già questo basta a qualificarlo e a far capire in che considerazione tenga gli altri. Un bel senso civico non c’è che dire!
    E un altro bell’esempio di civismo è stata la campagna contro i traditori della Città che, bocciando un bilancio palesemente impresentabile, propizierebbero l’avvento del famigerato commissario. Campagna alla quale anche Corradi, di certo involontariamente, ha dato il suo bel contributo. Sono d’accordo con Corradi solo su due cose: il pessimismo sulle sorti della città, soprattutto se l’anno prossimo saranno confermati gli attuali amministratori come purtroppo è probabile, e sulla sua decisione di non ricandidarsi.

  4. Bravo dottor Tucci!
    L’appartenenza è stata solo del Ceccuzzi e Corradi non se ne rende ancora conto! Complimenti: le nomine in Fondazione e MPS sono targate PD, lo vuole ammettere sì o no? Senza discontinuità!
    Non prenda più in giro per favore lui e, ogni tanto, quelli di pietraserena.
    C’è da essere di sicuro pessimisti se chi ha contrastato Ceccuzzi solo un anno fa dice queste sciempiaggini. Senso civico: lo va a chiedere a quegli incompetenti del PD che hanno distrutto Siena?
    Il Piccini non ha mai saputo scegliere i collaboratori: ne abbiamo avuto un’altra prova evidente. Da Calabrese, requiem per carità, a Cenni e Corradi, un itinerario di disastrosi personaggi.
    Speriamo finisca presto questo Consiglio così mal sortito e sbagliato.

  5. Aspettando ancora di sapere dal sindaco chi sono stati i predatori e cosa hanno predato oltre la pazienza e la fiducia di alcuni cittadini inermi, anche se possiamo immaginarcelo, vorrei far presente una cosa molto importante secondo il mio modo di vedere le cose.
    Qui l’obiettivo non è più piazzarci alle prossime elezioni ma è SOSTITUIRE L’ATTUALE CLASSE DIRIGENTE.
    Capito questo non c’è da tirare per la giacca nessuno, chi non se la sente resti a casa.
    Anche perchè quando intendo sostituire non significa prendere semplicemente il posto di un altro, ma metterci dentro quei valori che sono mancati in tutti questi anni.
    Quindi avanti con gente nuova con propositi CHIARI E TRASPARENTI, senza ancoraggi a vecchie logiche politiche e di grovigli vari, tanto mi pare, a parte qualcuno, persone così si contano poche nel consiglio comunale attuale.
    Può darsi anche che stia sognando, per carità, ma nell’attuale situazione vorrei giocarmela, magari saremo i soliti romantici sognatori, ma vorrei provarci.
    Anche perchè se si continua così, mi viene in mente quella pubblicità che recita: “ti piace vincere facile”……..è quello che stiamo consentendo a coloro che hanno disfatto tutto……..se vi pare poco.

  6. Santo chi dà queste notizie?
    “Il Rettore informa che la Guardia di Finanza e i Carabinieri, su istanza di due diversi P.M., hanno acquisito la documentazione relativa al pagamento della fattura presentata dall’Editore Rubbettino. Il Rettore fa presente che il pagamento della fattura è avvenuto a seguito del riconoscimento del debito fuori bilancio e dopo l’ autorizzazione alla variazione di bilancio, entrambi deliberati recentemente dal Consiglio di Amministrazione.
    Informa che la documentazione relativa al riconoscimento del debito, come da obbligo di legge, è stata invitata alla Procura della Corte dei Conti”.
    Avete capito a che libri si riferisce il pagamento? Vediamo chi conosce la storia recente di Siena!

  7. Bravo! Premio di cultura civica!
    Si passa dal Boldrini per ritirarne copia aggratis….vedrai gli autoricoinvolti che nessuno ha per ora, che si sappia, pubblicizzato come meritano.

  8. Finalmente siamo arrivati in fondo a questa legislatura ed ora la città sarà data in mano al commissario. Come ho detto nel mio intervento in consiglio non è un dramma, i drammi sono quelli delle popolazioni dell’emilia, anzi mi auguro che faccia molto meglio di quelli che ci sono stati fino ad ora. Faccio presente sempre per la crocaca quella vera non quella del bar che il sottoscritto ha votato con la maggioranza solo la mozione sul Monte e poi non ho mai partecipato alle votazioni sul bilancio o ho votato contro a quasi tutte le delibere. Si vede che non mi sono spiegato bene. Dovreste essere un pò più obiettivi nei giudizi e ricordare che tutto iniziò grazie a me con la famosa mozione del 30 novembre. Voi dite di no ma se non si fosse incalzato e chiesto ripetutamente di mandare a casa tutti compreso il Mancini alla Fondazione oggi non saremmo qui a cantare vittoria. questi sono i fatti, poi perchè l’abbia fatto, se spinto da noi o dai sui capi a Roma questo lo dirà la storia. Ottenute le dimissioni e soprattutto la certezza di votare in primavera prossima come ho più volte ripetuto avrei voluto un governo tecnico fino alla fine dell’anno e poi 3 mesi di commissario. Spero di essere smentito dai fatti, ma quello che aspetta il Monte nei prossimi mesi, AC Siena, l’università, le scotte e così via senza un punto di riferimento che non era solo il Ceccuzzi ma tutti quelli che ci volevano stare è di una importanza fondamentale da non lasciare nelle mani di chi ora è al comando perchè il Commissario poco si occuperà di queste cose. Se questo vuol dire aver tradito gli elettori fate voi. Io sono contento che dopo un anno tutti, compresi quelli della PDL, hanno ammesso che quello che dicevamo in campagna elettorale non erano discorsi vuoti ma purtroppo la vera realtà

    1. Non partecipare al voto e quindi NON VOTARE CONTRO coloro che hanno portato al disastro Siena per me è deprecabile. Poi ognuno risponderà delle proprie azioni… Quello che Lei diceva un anno fa lo dicevamo anche 5 anni fa purtroppo ieri ha detto ben altre cose…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star