Federico Muzzi Il Santo - Foto

Libero Contributo – L’informazione senese alle prese con i venti trasversali…

Mi permetto sommessamente di fare delle piccole osservazioni, riguardo lo stato dell’informazione, non nel senso della qualità e dell’accessibilità ad essa, ma delle così dette pressioni trasversali, sempre puntuali e “chirurgiche” nel suo svilupparsi. Se chiedete ad un esperto pilota di aerei di linea che cosa teme di più nello svolgere il proprio lavoro, vi risponderà con certezza che quella del “crosswind”, i venti trasversali fortissimi in fase di atterraggio, sono quelli che mettono di più a dura prova. Quindi, come vedete la trasversalità è un fenomeno  anche nelle sue più svariate espressioni, che rappresenta qualcosa di negativo e che si percepisce con lo stessa sensazione del pericolo strisciante. Ultimamente mi salta all’occhio un pericoloso incrocio di forze trasversali che non appartengono per definizione ad un movimento, ma si esprimono solo a difesa delle posizioni, non ben definite, di gruppi o sotto gruppi di persone che vogliono solo mantenere il suo status attraverso lo screditamento del contendente alla vita democratica. Perciò è molto strano come si voglia far passare il messaggio per cui, chi si pone delle domande, chi chiede chiarezza, chi chiede dibattito pubblico, chi cerca finalmente di sdoganare questa storia che il cittadino debba subire e basta e “rigare dritto”, venga screditato o si tenti di farlo, con gli argomenti più disparati.
Il dott. Neri, chiede lumi su questioni della collettività, gli viene risposto in maniera scomposta quasi ad invitarlo a fare altro, tanto noi si sa come fare. A me, un altro esempio, si fanno pressioni, oltre che personali/giudiziarie, anche del genere più strisciante, del tipo che siccome hai preso trentasette voti alle ultime elezioni devi stare zitto e adeguarti, come se uno in base ai propri consensi dovesse perdere o meno il proprio senso critico. Direi molto democratico. Mi verrebbe da chiedere, ma tutti coloro che di voti ne hanno presi qualche centinaio, cosa hanno da dire sulle questioni non da poco, come banca, bilancio comunale e università, o la semplice vita quotidiana che in questa città si è fatta sempre più difficile? Ne avete notizia? Spero di sbagliarmi e di essermi perso qualcosa, ma per ora nessuno ha battuto un colpo.
Mi pare che quando s’invita tutti ad un più sereno approccio alla vita pubblica, più che altro s’inviti le solite scomode persone pensanti a fare gli affari propri. Io non ci sto. Questo è bene che qualcuno se lo metta in testa.
 
Carlo Regina
Bastardo Senza Gloria

Carlo Regina candidato consigliere nella lista Siena si Muove.
Carlo Regina 

2 replies to “Libero Contributo – L’informazione senese alle prese con i venti trasversali…

  1. Caro Carlo
    purtroppo quello che dici è sconfortantemente vero, Ma la cosa che più rammarica è che un atteggiamento di ostracismo o peggio di coercizione me lo potrei aspettare dalle persone che hanno le mani in pasta o da quelle che hanno da rimetterci. Il problema di livello culturale è che anche i comuni cittadini sembrano sempre rassegnati a dire “ma che ci voi fa’, è così!”.
    Ma come è così? così come? così tutti zitti e allineati anche solo nel pensiero e nel dibattito personale?
    A volte si fa fatica a pensare come questa gente riesca ad essere così acritica.
    Però….mi consolo a volte guardando certi numeri, come quelli riguardanti le ultime elezioni dove solo 1 cittadino su 4 ritiene che si possa continuare a perpetrare questo metodo.
    Vedrai che a breve ci saranno avvenimenti che forse redimeranno anche quell’uno….

  2. Sì, Regina, tutto vero, ma il contesto è quello che è, di incoscienza collettiva dopo decenni di ubriacature. Le ultime elezioni dimostrano che Siena è ormai in crisi cronica, etico-politica prima che economica e essa INVESTE ANCHE LA MINORANZA. Credo illusorio sperare che si riprenda dal livello in cui è scesa. i TENTATIVI VANNO FATTI MA SENZA NASCONDERSI LA REALTA’. SCUSATE IL PESSIMISMO, IL SANTO HA RAGIONE COME DICEVA UN TEMPO ANCHE L’AURIGI SIA CHIARO, PRIMA DELL’UBBRIACATURA/SPERANZA PER GRILLO.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star