Federico Muzzi Il Santo - Foto

Editoriale de IL SANTO – Mobilità e sosta a Siena siamo alla follia!!!

Notizia di oggi i parcheggi a Siena aumenteranno due euro l’ora!!! E si pagherà anche la domenica dalle 8 alle 20. In più anche i bollini ztl e aru subiranno un aumento. Questo è il regalo della Giunta Valentini ai cittadini senesi per il 2014 e anche ai turisti che sono rimasti l’unica risorsa della città! Invece di realizzare un piano del traffico e della mobilità nuovo e moderno, che il partito egemone di Siena promette da anni si aumentano le tariffe. Solo per fare cassa. Invece di identificare aree di parcheggi scambiatori per agevolare l’accesso alla città (promesse in tutte le campagne elettorali) cosa fanno? Aumentano i bollini aru e ztl tanto per tendere una mano ai cittadini. I turisti che arriveranno a Siena saranno costretti a pagare la somma di 2,00 euro l’ora, un vero incentivo per fare spese in centro o magiari una pizza in piazza del Campo. Mi risulta che questa politica di aumento dei prezzi dei parcheggi è stata adottata da Valentini anche a Monteriggioni. Ci sono molte domande che vorrei fare al Sindaco DON BRUNETTO:

  • Come saranno tutelati i residenti ztl quando nei periodi estivi si vedranno buttati fuori dalle vie di residenza, perché occupate da feste di contrada, discoteche estive e bracieri vari?
  • Come saranno tutelati i residenti aru, che durante le partite del Siena sono invasi dalle auto dei tifosi che occupano illecitamente ARU, marciapiedi, e passi carrabili ?(ad oggi non si vede un vigile urbano, perché occupati per l’ordine pubblico)
  • Per tagliare le spese, non sarebbe il caso di togliere qualche benefit a qualche dirigente Siena Parcheggi (non me ne voglia il mio amico), i sacrifici si devono fare tutti!
  • Lei, la giunta e i consiglieri comunali, pagate il parcheggio o il bollino ztl per riunirvi a Palazzo oppure avete parcheggi gratis e permessi speciali?

Ci faccia sapere per la famosa trasparenza di cui parla tanto…

costo parcheggi di alcune città toscane:

LUCCA

SAN GIMIGNANO

FIRENZE

PISA

corrsiena2211 lanazione2211

 

Una dura presa di posizione su facebook
Una dura presa di posizione su facebook

6 replies to “Editoriale de IL SANTO – Mobilità e sosta a Siena siamo alla follia!!!

  1. E che t’avevo detto?!?!
    O vedrete che ora si pedonalizzerà anche tutto il centro….così che la gente sarà ancora più invogliata a venire, girare, fare acquisti, mangiare un gelato e via dicendo…..
    Poi toccherà anche alla nettezza….magari faremo un bel nastro trasportatore che continuativamente permetterà di “conferire” l’immondizia in ogni momento della giornata, con conseguente distribuzione alle porte di maschere antigas….
    Avanti senesoni!!!!

  2. Caro Santo,

    a questa domanda “Lei, la giunta e i consiglieri comunali, pagate il parcheggio o il bollino ztl per riunirvi a Palazzo oppure avete parcheggi gratis e permessi speciali?” posso in parte risponderti io.

    Proprio ad inizio del mandato il consigliere Cortonesi ha richiesto ufficialmente di poter accedere, per motivi di servizio politico, alla ZTL della città. Dopo una seduta in cui alcuni si sono dichiarati CONTRARI ma altri a FAVORE, è stato avviato un periodo sperimentale in cui si concedeva ai consiglieri di accedere, ovviamente giustificandolo, dentro la ZTL nei giorni feriali. Inoltre i consiglieri hanno diritto all’accesso da Porta Romana ed al posto auto in Piazza del mercato nei giorni del Consiglio (e forse anche altri). Non sono troppo informato perché, come ho promesso ed ho fatto, NON SONO AFFATTO INTERESSATO A BENEFICIARE DI SIMILI PRIVILEGI.

    Da qualche parte dovrei avere una lettera a tal proposito: appena la trovo, te la mando.

    Spero di aver contribuito a fare chiarezza, Michele

    1. Può farci avere chi ha votato a favore e chi contro? Quindi i Consiglieri Comunali hanno il permesso ZTL e non pagano il bollino per la sosta, giusto? Grazie

  3. Io non credo che il problema sia questo. O meglio, credo che non sia solo questo. Non vorrei fare di una denuncia giusta sulla recrudescenza dei prezzi di un’amministrazione che non sa più come fare cassa se non con le tasse, una caccia alle streghe su chi vuole e non vuole il parcheggio gratis per andare alle sedute del consiglio. Seppure pensi che i consiglieri si possano muovere anche con lo scooter, l’autobus o a piedi, ritengo che non sia un’abominio consentire ai consiglieri, nell’espletamento delle loro funzioni, parcheggiare la macchina gratis in ZTL. L’abominio è che ci si facciano rimettere come al solito i cittadini andando in contro a tutta quella serie di problematiche per le quali il Santo pone le domande di cui sopra. Se in consiglio comunale ci fosse il mostro di Gloucester e questo avesse votato contro la possibilità di parcheggiare, non è che per questo lo sarebbe di meno! Per cui diamo semmai ai consiglieri il permesso solo per le occasioni istituzionali. Facciamo le opere giuste per consentire una sosta decente (per l’appunto tutto il contrario delle attuali), e cominciamo ad avere delle idee invece che delle trovate!!!!!

  4. Caro Santo

    A.Einstein, non uno qualsiasi, amava ripetere che “i problemi non possono essere risolti allo stesso livello di pensiero che quei problemi ha creato”.

    Questa dichiarazione famosa sintetizza, a mio avviso, quanto sta accadendo a Siena: si continua a perpetuare lo stesso costume (buon o mal) di cercare di risolvere problemi con i soliti strumenti che hanno già dimostrato la loro inefficacia.

    Questo tipo di comportamento è riscontrabile nella banca di città, nel comune, e in altre istituzioni cittadine e no.
    Del resto cosa sta accadendo al governo centrale: nel dubbio aumentano un po’ di tasse di qua, un po’ di imposte di là, ecc.; uno sforzo mentale no eh?

    Quindi aspettiamoci altri incrementi, solo che il continuo “di più” si risolve nel medio periodo in un effetto boomerang travolgente; chissà se qualcuno si ricorda della famosa curva di Laffer, è forse il caso di riprenderla per approfondirla.

    La messa in sicurezza, se così di si può dire, del bilancio comunale passa attraverso altre iniziative che naturalmente andrebbero a colpire gli amici degli amici ecc. ad esempio gli immobili del comune, al di là di quelli in vendita di cui al recente bando, sono a reddito di mercato oppure?

    A proposito del bando sulla vendita degli immobili, rilevo che i prezzi a base d’asta sono piuttosto elevati, va bene che secondo molti a Siena esiste una ricchezza nascosta,… un dubbio sorge spontaneo, niente niente che i prezzi sono alti così che per l’ennesima volta questi benedetti immobili non si vendono oppure si vendono a “terzi” particolarmente interessati e vicini a qualcun altro? Come diceva il tale a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina”

    the best is yet to come

    jl

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star