Annunci
Home > rassegna stampa, rassegna video > La Rubrica Sportiva – La senese Chiara Carminucci bronzo a Nanchino!!!

La Rubrica Sportiva – La senese Chiara Carminucci bronzo a Nanchino!!!

22 agosto 2014

E’ con orgoglio che pubblico questo articolo per la Medaglia di Bronzo di Chiara Carminucci. Una giovane atleta senese che con sacrificio è riuscita a conquistare il Bronzo nella gara a squadre delle Olimpiadi Giovanili di Nanchino. Spero che ne scrivano anche i giornali senesi visto che Chiara suda e si impegna per i colori del CUS SIENA JUDO e porta alto l’onore della città nel mondo. Brava Chiara continua così!!!

Nanjing: Chiara è bronzo!

Pubblicato da AC il 21 ago 2014 in Monza (clicca e leggi)

Nell’ultima giornata degli Youth Olympic Games di Nanjing, Chiara Carmuinucci è salita sul podio della gara a squadre!

La competizione realizzata con un format sperimentato a Singapore 2010, ha visto in gara 13 team misti formati da quattro ragazzi e quattro ragazze provenienti da paesi differenti. I nomi scelti per le squadre sono stati quelli di grandi personaggi che hanno fatto la storia del judo olimpico: Berghmans, Kerr, Xian, Tani, Kano, Rougé, Ruska, Van de Walle, Chochishvili, Geesink, Nevzorov, Yamashita, Douillet.

Chiara, inserita nel team della due volte campionessa olimpica cinese Dongmei Xian, ha combattuto al fianco di Brillith Gamarra Carabajal (PER), Jolan Florimont (FRA), Marusa Stangar (SLO), Hifumi Abe (JPN), Felix Penning (LUX), Naomi De Bruine (AUS) e Idan Vardi (ISR).

La gara del Team Xian è cominciata con un 7-0 sul team Tani (Tseregbaatar, Gurbanli, Minenkova, Gonzalez, Yahata Aboubacar, Aufieri, Dashkov): brillante la prova dell’azzurra sull’atleta del Niger Hassiatou Yahaya Aboubacar, bloccata al suolo e “fulminata” con un okuri-eri-jime in soli trenta secondi.

Il secondo turno, valevole per i quarti di finale, ha visto il team Xian dominare anche il team Berghmans (Quizhphi, Mondelly, Wu, Szarzecova, Egutidze, Polleres, Shonefeldt) per 4 vittorie a 3. Chiara si è imposta con uno yuko di o-uchi-gari sulla ceca Adela Szarzecova, contribuendo positivamente al passaggio in semifinale della squadra.

IMG-20140821-WA002

Semifinale ostica con gli ossi duri del team Rougé capitanati dal campione Mikhail Igolnikov: è stata l’italo-portoghese Maria Gemma Siderot a segnare il primo punto per gli avversari, imponendosi per tre sanzioni sulla peruviana Gamarra Carbajal; il team Xian si è quindi riportato in parità con Florimont che ha eliminato il portoricano Adrian Gandia a suon di shido, e la rimonta è dunque arrivata con la slovena Stangar sull’argentina Ayelen Elizeche; il terzo punto per il team Xian è poi arrivato l’ippon di Hifumi Abe sull’uzbeko Tursunov Sukhrob con un sensazionale tsurikomi-goshi. E’ stata quindi la volta di Chiara impegnata con il bronzo mondiale Lisa Mullenberg (NED): l’azzurra ha condotto con una sanzione di vantaggio fino a 10 secondi dal temine del tempo regolamentare quando la situazione è tornata in parità a causa di un falso attacco; per l’azzurra è stato però fatale l’harai-goshi dell’olandese al Golden Score. Sono state quindi le punte di diamante del team Rougé a tagliare definitivamente la strada ai ragazzi dello Xian: Mikhail Igolnikov (RUS) e Morgane Duchene (FRA) hanno eliminato in meno di un minuto Penning e De Bruine aggiudicandosi l’accesso in finalissima. Con 3 vittorie a 4, l’avventura olimpica del team Xian si è conclusa sul terzo gradino del podio.

“Dopo che la gara individuale è andata male” ha dichiarato Chiara al termine della giornata “questa è stata l’occasione per combattere al meglio e soprattutto con la tranquillità che tre giorni fa mi è mancata. La squadra era forte ed io sono contenta di avere dato il mio contributo…peccato solo per l’incontro con la Mullenberg, ci poteva stare…ma questo è un altro step su cui lavorare per andare avanti al meglio! Colgo l’occasione per ringraziare il CUS Siena a partire dal mio maetsro Simone Cresti e da Bruno Nibbi; con loro ringrazio anche la mia famiglia e tutte le persone che mi sostengono sempre, sia quando le cose vanno vanno male che quando come oggi vanno bene!”

A vincere la gara è stato proprio il team Rougé che si è imposto per quattro vittorie a due sui ragazzi del team Geesink (Turcheva, Colman, Minkou, Sunjevic, Ryu, Wang, Maydov); la seconda medaglia di Bronzo è andata ai ragazzi del team Douillet (Miles, Lee, Diaz, Drozdova, Bubanja, Matic, Basile). E’ il russo Mikhail Igolnikov l’unico protagonista di una doppietta d’oro sia nella gara individuale che in quella a squadre.

Il bilancio della spedizione azzurra conferma la performance del 2010 quando sul podio a squadre ci fu Fabio Basile con la medaglia di bronzo.

Da parte della redazione di italiajudo i migliori complimenti alla senese oggi tra i migliori giovanissimi nel panorama mondiale!

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: