Federico Muzzi Il Santo - Foto

Rassegna Stampa – Ancora polemiche per REPORT… Chi deride Montaperti deride i senesi… Un video su INCONTRADA che non è Vanessa!!!

SIENA COME LA FINESTRA SUL CORTILE

“TANTO A VOI INTERESSA DIRE SOLO COSE NEGATIVE” LO DICE IL PRESIDENTE DI SANSEDONI SPA

L’esame Bce svela le perdite nascoste delle banche italiane.

“Bancasciano: le ferite di un rumoroso silenzio”

Gabanelli: “Chiesta un’intervista a Mussari, ha declinato”

Report: il post di Valentini su FB

Continua il dibattito-Lega-Ferretti

Qualcuno baci Siena, la bella addormentata

Consiglio comunale del 27.11.2014

Siena poetica

Monte, sulla ventilata fusione la Fisac Cgil chiamerà in causa il Governo

Finanza, sequestro di merce contraffatta

Altra zampata vincente dei guelfotti fiorentini

Il Magistrato, Montaperti e le Contrade

3 replies to “Rassegna Stampa – Ancora polemiche per REPORT… Chi deride Montaperti deride i senesi… Un video su INCONTRADA che non è Vanessa!!!

  1. le cose più interessanti le ho lette nel tuo blog la sera stessa della trasmissione, c’è che il clima di libertà che garantisci fa pensare e scrivere la gente normale, altroché i cervelloni dei giornali e delle presentazioni di libri (a Luzi ieri sera c’erano 20 persone in biblioteca comunale), ma quel Barzanti al MPS prossimo venturo per presentare la storia del MPS come sarà? Ispirato di sicuro con l’occhi al cielo, manco fosse san Bernandino (ma lui è nato in un paese, invece il santo a Massa, città vescovile, nobile con tanto di falli nella fonte, ci fanno un convegno sabato, non c’è un professore senese, bravi!).
    Questi hanno da farne di strada! grazie, Santo, grazie sempre.

  2. Scusa Santo, ma non so più a chi dire un segreto che mi tormenta da quando un giornalista amico mi ha telefonato per dirmi che ha visto il dischetto che gli è stato dato alla presentazione di In Contrada e…la mia contrada, in cui l’ho invitato tante volte per le cene prima e dopo il Palio, non c’era! Già li hanno portati in una contrada dopo la presentazione a visitare un museo come esempio, ma la stessa contrada prevale nettamente sulle poche altre ricordate nelle foto. Tante foto, anche belle, ma perché una contrada è stata così spudoratamente favorita? C’è anche quella del Rettore del Magistrato ma la monopolizzante non è la sua.
    Qui non interessa che contrada è: interessa chi ha deciso? Chi ha scelto? Il dischetto ha il logo del Comune e del Magistrato. Opera Laboratori (si chiamano così quelli che ormai vincono tutto?) non c’entra niente. Lui non abita a Siena, ma mi fido. Santo, puoi informarti? Non posso pensare che la uguaglianza tra le contrade sia stata così platealmente violata.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star