Annunci
Home > libero contributo > La Rubrica di Mara Morini – SVENDITA PRENATALIZIA DI ATTIVITA’ COMUNALI

La Rubrica di Mara Morini – SVENDITA PRENATALIZIA DI ATTIVITA’ COMUNALI

15 dicembre 2014

Il Comune di Siena ha organizzato a partire dai giorni prenatalizi e oltre, sino alla fine di gennaio, un interessante viaggio nei territori delle Contrade.

Un modo per scoprire la ricchezza delle nostre 17 consorelle, la storia, l’arte, che anche i vicoli più nascosti e lontani dal cuore della Città possono racchiudere, e sconosciuti ai più.

Mara Morini in allenamento… Non la fate arrabbiare!!!

Mara Morini in allenamento… Non la fate arrabbiare!!!

 Una bella iniziativa davvero, che sta riscuotendo la partecipazione di tutti i cittadini senesi e qualche turista, che era già stata lanciata qualche anno fa (anche se non in periodo natalizio) ma non così messa “a sistema”.

 Peccato però che l’iniziativa non è preparata proprio in casa, quando in verità si potrebbe: per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla società Opera-Laboratori Fiorentini.

 Come indicato sulle varie testate giornalistiche e sui vari profili social (vedi quello dell’Assessora, personale o pubblico, non sono riuscita ancora a distinguere la sfera privata da quella pubblica, e non solo della pagina Facebook dell’Assessora ma in generale di quelle degli amministratori oggi in carica) tra un errore e l’altro (Ronaldo Franci, si chiama Rinaldo Franci, cose che capitano, chissà quante volte capita a me…) si informa che per le prenotazioni è necessario contattare un certo numero o inviare una mail all’indirizzo X facenti capo alla Opera-Laboratori Fiorentini.

 Nulla di male.

 Ma la domanda, come direbbe Lubrano, “sorge spontanea”: “Possibile che, gira che ti rigira, in ogni iniziativa, organizzazione o gestione di essa, che faccia parte del settore turismo piuttosto che cultura l’Opera-Laboratori Fiorentini ci stà sempre come il cacio sui maccheroni?”.

 Ora, senza nulla togliere a tale società rispettabilissima, ma possibile che tale servizio, di una semplicità disarmante, non possa essere gestito dall’Ufficio Turismo o dall’Ufficio Cultura del Comune di Siena?

 Si potrebbero dare anche maggiori informazioni, dopo tutto è si tratta di servizio di breve durata.

 Mi viene però un dubbio? Il Comune di Siena ha un Ufficio Turismo e un Ufficio Cultura?

Ah si! Per il primo il “capo”, meglio la “capa”, è sempre in mondo visione, per l’altro? Boh!

 Un caso da affidare alla Sciarelli per una puntatona di “Chi l’ha visto” dal Comune di Siena.

 Forse lo terranno rinchiuso nelle segrete, come Maschera di Ferro, perché qualcuno, o qualcuna…, farà en plein?!!!

 Per curriculum, certo! ed esperienza, certamente! e cultura, sicuramente!!!

 E poi: ma anche nel caso delle Contrade e del Palio, che sono rette da un’ottima organizzazione, per l’Amministrazione Comunale è proprio necessario ricorrere a terzi per i servizi di prenotazione delle visite “InContrada”?

 Ma il Valentini non aveva fatto tutta una campagna elettorale e una messa appunto di riduzioni delle spese di bilancio che un abitante della Lanterna lo avrebbe insignito della nomea di “braccino corto” ad honorem?

E non era sempre lui che un anno fa portava avanti su carta stampata e a colpi di interviste una aspra critica all’eccessivo numero di dipendenti del Comune e paventava tagli al personale da ingelosire Marchionne?

 O non si grattava la pancia ad annuire alle parole del Presidente Rossi che demagogizzava sui tagli ai dirigenti regionali, dicendo lo abbiamo fatto anche noi al Comune di Siena, e poi???

 E poi spende i soldini pubblici per affidare un banalissimo servizio di prenotazione telefonica o per mail per la partecipazione ad un’iniziativa nata e promossa dallo stesso Comune, per meglio specificare dall’Assessorato al Turismo, insieme con il Magistrato delle Contrade, che ne abbiano merito entrambi, all’Opera Civit Group, sempre Opera-Laboratori Fiorentini, citata per l’organizzazione?

 Non sarebbe stato meglio, più etico e parsimonioso un impiego delle risorse umane comunali?

E perché si sarebbe, di grazia, dimostrata necessaria questa organizzazione esterna?

 Ai maligni sembra non possa muoversi foglia che Opera-Laboratori Fiorentini non voglia… o che Firenze non voglia…

 

Mara Morini

Annunci
Categorie:libero contributo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: