Annunci
Home > rassegna stampa, rassegna video > Rassegna Stampa – Luigi Bruschelli indagato! Il Re è nudo?

Rassegna Stampa – Luigi Bruschelli indagato! Il Re è nudo?

10 luglio 2015

Apro la rassegna stampa con questo post scritto dal mio amico Gianni Colombini. Buona Lettura PORA SIENA!!!

Faccio notare che i giornali senesi non nominano il fantino raggiunto da avviso di garanzia. Bravi continuate così!!!

Non c’è mattina che uno si alzi e non trovi notizie….brutte.
Su tutto purtroppo.
Mondo…italia…e siena…
Stamani svegliato presto e letto dei cavalli…
La giustizia farà il suo corso, sicuramente.
Ma non dovete dimenticare che tutto questo accade perché il nostro amore per questa città è ormai andato, svampato, dissolto in una nuvola di vapore acqueo.
Non dovete dimenticare che certi signori, che certi “re” , ” imperatori” di questo luogo, li avete creati voi, senesi, con una acquiescienza smodata e smisurata, le case fatte, le stalle costruite, le regalie fatte durante tutto l’anno, la sudditanza a richieste sempre più esose, la spartizione di premi sostanziosi…
Dovete trovare il coraggio di dire “BASTA!!” a tutto questo, dovete trovare il coraggio di fuoriuscire da questo “sistema siena” parallelo all’altro “sistema siena” che ha portato allo sfacelo questa meravigliosa città, la MIA MERAVIGLIOSA CITTA’!!!
Non potrà esistere confronto, non potrà esistere colloquio, non potrà esistere qualunque tipo di discussione su nulla… sul palio…su caro palchi…su risparmi…su amministrazioni incapaci e assetate di quattrini…
Trovare il coraggio di dire BASTA a questo sistema!! BASTA!!!
Trovare il coraggio di uscire allo scoperto, di gridare al mondo che le cose possono essere altre, devono essere altre.
Lasciare silenzi assordanti e pensare che non possono bastarci 3 giri di gloria per tacitare tutto!!!
Trovare il coraggio di essere contro anche se saremo additati… perchè avere il coraggio delle idee è per molti, ma quello di affermarle, sostenerle, realizzarle….è solo per pochi…

 

IL SINDACO SI VANTA DELLE ALIENAZIONI IMMOBILIARI: COME RIPIANARE I DEBITI DEI COMPAGNI DI PARTITO CON PATRIMONIO PUBBLICO, QUINDI DI TUTTI

Farmacie comunali: tutto oro ciò che luccica (e 4 Ps criptopalieschi)?

Moratoria paliesca: scrivere d’altro (e 2 Ps)?

Banche e Sgr italiane guardano oltreconfine

Palio: la reazione del Comune al sequestro dei cavalli

Palio di Siena: indagato Trecciolino, sequestrati 3 cavalli

Trecciolino denunciato per falso e maltrattamenti

MPS Chinese

SCANDALO CAVALLI DA PALIO, IL COMUNE DI SIENA “PARTE OFFESA E DANNEGGIATA”

Trasformazione di puro in mezzo? Le responsabilità sono tutte dei quattro annusatori di Palazzo, che non sanno annusare

Aveva gli occhi sinceri

Annunci
  1. raffaele ascheri
    10 luglio 2015 alle 10:54 am

    Carissimo Santo,
    benissimo per la pubblicazione del nome dell’Innominabile (ed anche del cavallaio), che mi è stato appena segnalato anche sul mio blog.
    Gli “amici” della carta stampata – è evidente – ad abbinare cose brutte a quel nome e cognome non ce la fanno proprio, non c’è verso…

    Mercoledì vado in ferie, mi raccomando!

    Dacci sotto, l’eretico

    • 10 luglio 2015 alle 10:58 am

      Mercoledì parto anche io. Pora Siena

  2. antonio
    10 luglio 2015 alle 11:22 am

    caro Federico, io non vorrei confondere mai il palio con le nefandezze che hanno sconvolto la nostra città. per questo mi permetto di ribadire alcuni concetti. chi segue o ha seguito il mondo dell’ippica sa che certe cose, purtroppo, sono sempre successe. per quanto riguarda il coinvolgimento di un fantino famoso, ricordiamoci che c’è di mezzo un contradaiolo altrettanto famoso…dico questo non per difendere un fantino (a me ha vinto tre palii, sono contento, non ci ho fatto l’amore, lo abbiamo pagato, arrivederci e grazie, tutte il resto lo lascio a chi ama i pannicelli caldi) ma per stare attenti a cercare per forza di cose un obiettivo su cui scagliarci. per me, poi, lo ripeterò fino alla nausea, il palio è il palio e il resto delle cose sono il resto delle cose…Nella mia contrada, meno male, non ho visto infiltrazioni varie o chissà quali manovre per accettare questa cosa o l’altra. per favore, non confondiamo il famoso c..o con le 40 ore esaminiamo e controlliamo tutto quello che succede a siena, come tu hai sempre fatto bene, ma il palio va difeso e non confuso con il malaffare e soprattutto non va sfruttato in politica (non parlo per te, ovviamente).
    con sempre più grande stima.
    antonio

    • 10 luglio 2015 alle 11:54 am

      Caro Antonio, sono completamente d’accordo con te. Ho dato una notizia che fa male, ma deve essere data. Se tutta l’indagine sarà una bolla di sapone perché il fatto non sussiste saremo tutti contenti. Altrimenti chi ha sbagliato dovrà pagare, perché avrà infangato ancora una volta Siena e in particolar modo il Palio. Non ho giudicato nessuno e non ho preso nessun obiettivo diverso da quello di dare un’informazione, che i giornali senesi come al solito hanno dato a metà. Comunque il bene del Palio è di far fuori le mele marce (se ci sono) non difenderle a priori, perché così si difende il Palio… Aspettiamo gli sviluppi

  3. Francesco
    11 luglio 2015 alle 9:13 am

    Infatti il problema grosso è che i giornali non siano riusciti ancora una volta a dire come stavano le cose fino in fondo! E bene fa il Santo a stigmatizzare gli accadimenti con pora siena ! Perché comunque volenti o nolenti anche quellingranaggio è il pezzo di un meccanismo ed il frutto di uno sciagurato ventennio di cui non riusciamo a liberarci. Un ventennio in cui abbiamo lasciato che chiunque ci promettesse panem et circense fosse in grado di essere assurto a novello eroe. Non mi stupisce quindi che nell’era dei fantini chiamati per nome come se fossero amici di tutti i giorni qualcuno di questi si sia forse approfittato troppo di un metodo che, sinceramente, tutti conoscevano e che sunto denuncia da tempo. Forse in questo sono fin troppo tradizionalista, o forse arcaico, ma comunque per me le cose cambierebbero e alla svelta, specialmente per quel che riguarda il palio, ma evidentemente anche per questo i senesi hanno quel che reputano giusto avere…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: