Annunci
Home > libero contributo, rassegna stampa > Rassegna Stampa – Il Santo e i MIPIACISTI di facebook… Il Riccaboni e il bilancio dell’Università… Il Giusti SMART

Rassegna Stampa – Il Santo e i MIPIACISTI di facebook… Il Riccaboni e il bilancio dell’Università… Il Giusti SMART

9 dicembre 2015

Questo breve messaggio è indirizzato ai MIPIACISTI di Facebook, alle truppe cammellate  e a tutti quelli che sono stati dormienti per oltre un decennio. Non accetto più il fatto di essere additato da certi personaggi che sproloquiano sul web e che considerano i bloggers una zavorra che blocca la rinascita di Siena. Non accetto assolutamente che chi ha fatto parte del sistema Siena e sta lavorando per la sua restaurazione faccia la morale a chi ha sempre denunciato il malaffare senese, mettendoci la faccia e non solo. NON LO ACCETTO! Perché viene da molti personaggi di secondo piano che hanno sempre assecondato il politico di turno. Certo noi bloggers non siamo immuni da errori e da sbagli, ma essere additati come quelli che ballano sulle macerie di Siena è troppo, le macerie hanno contributo loro a realizzarle, perché loro hanno permesso tutto questo ai loro referenti! Ci accusano di non proporre idee per la crescita di Siena! Ma non spetta a noi farlo, spetta a chi democraticamente è stato eletto, con un programma che evidentemente è tutta fuffa, spetta a quelli smart che si beano di un mercato di due giorni (che è riuscito bene), ma per il resto dell’anno non hanno idee serie, spetta a chi deve far ripartire il Santa Maria della Scala, ma è privo di qualsiasi capacità. Ecco questo è quello che volevo dire ai SERVI del sistema Siena, personalmente non smetterò mai di contrastarvi, perché la vera zavorra di Siena siete voi e i vostri amici, che imperterriti continuano sottobanco a fare quello che facevano prima. Parlo per me, mi troverete sempre in piedi a difendere quello che resta di Siena da voi e da tutti quelli che si approfitteranno di questa città ferita… C’è un motto che ho insegnato ai miei figli SEMPER VICTORIA CONFIDO… Mai un passo indietro semmai due in avanti…

IN OCCASIONE DELL’APERTURA DEL GIUBILEO CI SEMBRA SENSATA LA RIFLESSIONE DENUNCIA DEL COMITATO CITTADINI SOVRANI E BENI COMUNI

Sabato 12 cerimonia di apertura della porta santa al Duomo

Politica. Porcellotti: “Si continua a guardare troppo agli equilibri del passato”

Mostra annullata ‘Il Comune non mi ha detto nulla’.

Soddisfazione del Comune per l’ammodernamento della stazione deciso da RFI

Perché il “Magnifico” Riccaboni non si sottopone a un pubblico confronto sul cosiddetto “risanamento” dei conti dell’Ateneo?

Taglio degli alberi: “Esauriti i quattrini, ora il PD di Siena se la prende con gli alberi”.

TORNA QUESTA SERA “IL BIANCO E IL NERO”

ROBUR, MENDICINO E BASTONI: “AD ANCONA PER FARE LA PARTITA”

Gli articoli previsti di mercoledì

Successone del Mercatino

IMG_3123

Anche il Giusti è diventato SMART

Annunci
  1. fattorini marco
    9 dicembre 2015 alle 11:38 am

    Ciao Federico, condivido quanto hai scritto. Ho letto, giusto ieri, un post, in cui si fa riferimento “all’odio ed al risentimento” che sempre secondo quanto scritto, appunto in questo post: “non sono mai buone basi per progetti politici”. Io sinceramente, non ho capito a chi ti riferisci in maniera particolare, nel tuo post. Posso averne, forse, un’idea. E non ho capito nemmeno a chi venivano “indirizzate” le “accuse”, del post che ho riportato.

    Comunque, ritornando alle parole di questo post che ho copiato, riferito ad una interpertazione di una frase di John kennedy: “Non domandare cosa Siena può dare per te, ma cosa puoi fare te per Siena”. Scritto dal sig.Roberto Beligni (che non conosco). Volevo dire questo: Te, tutti gli altri blog e forse un pochino anch’io .. ritengo che quello che potevamo fare per Siena lo abbiamo fatto, con tutti gli sbagli del caso, e continuiamo a farlo, sempre sicuramente sbagliando. MA, ma.. giustamente, io, te, noi e tutti gli altri.. siamo semplici cittadini. A modo nostro, cerchiamo di esprimere, liberamente, le nostre convinzioni, niente di più, niente di meno. Se qualcosa non ci piace, lo diciamo senza giri di parole, senza usare parole “dolci o fuori luogo”. Quindi, se questo voler esprimere liberamente le nostre opinioni, venisse scambiato per “gufaggine”, “odio”, “risentimento”, “benaltrismo”, “populismo” e chi più ne ha, più ne metta. Bene, a tutte queste persone che la pensano in questo modo, dico solo che, da parte mia, ancora, non è niente. Il bello probabilmente deve ancora arrivare.

    Poi, se sia bello o brutto, dipende dal “lato della barricata”. Un grande in bocca al lupo a te, a Carlo, a Simone, a Raffaele ed a tutti quelli che … in maniera libera, hanno voluto, vogliono e vorranno e vorranno continuare ad esprimere il loro pensiero in maniera libera, sempre.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: