Annunci
Home > libero contributo > La Rubrica degli SMARTISSIMI – QRTRAVEL risponde a GUIGGIANI…

La Rubrica degli SMARTISSIMI – QRTRAVEL risponde a GUIGGIANI…

10 maggio 2016

Ho ricevuto questi commenti è bene leggerli… Questo è quello che ho risposto io: “La ringrazio per il lungo intervento molto dettagliato. Vorrei se posse possibile sapere due cose prima di tutto se è gratuito come coprite i costi quando uno vi accede c’è della pubblicità? Secondo quanti accessi sono stati fatti perché: “lavorato tantissimo” non riesco a comprenderlo. Terzo il suo interlocutore è Guiggiani non IL Santo che ha ripreso un articolo. Grazie e buon lavoro

PRIMO INTERVENTO

Buongiorno a tutti,

sono Davide Lumini e rispondo per conto del circuito QRTRAVEL.

Premetto che, di norma, preferisco parlare nel merito delle cose e di conseguenza vorrei che il mio interlocutore facesse lo stesso; noto però da questo articolo che si evincono scopi diversi rispetto a quello, lecito, di criticare costruttivamente una iniziativa.

Potrei rispondere facilmente a frasi come “una tipica storia italiana”, “piccoli favoritismi” e via dicendo, con altrettante offese ma farò di meglio, vi dimostrerò come la posizione di questo signore sia ampiamente sbagliata e pretestuosa semplicemente raccontando, nella massima trasparenza cosa è (ma soprattutto cosa non è) QRTRAVEL.

Partiamo dall’inizio:

– QRTRAVEL, ai cittadini di Siena, NON E’ COSTATO UN EURO. Proprio così, la convenzione che ci lega al Comune di Siena è COMPLETAMENTE A COSTO ZERO, quindi vorrei capire dove sta il favore.

– La tipologia di pannelli (grafica, materiali, colori) e la loro posizione è stata decisa, dopo un lungo percorso e non senza momenti di tensione, con TUTTI gli uffici coinvolti, a cominciare da Sovrintendenza, Unesco, Ufficio Urbanistica, Ufficio Turismo e altri. Sono circa due anni che lavoriamo a QRTRAVEL su Siena, con un confronto serrato con l’Amministrazione e gli uffici nominati al fine di ottenere il miglior risultato possibile.

– Ci viene contestato che QR è obsoleto. Faccio notare che il signore in questione usa per muoversi una tecnologia del 1800, per telefonare idem, e per pubblicare i suoi articoli e post, un protocollo (il TCP-IP) che risale al 1970 circa (un tempo enorme per internet). La tecnologia diventa obsoleta quando la sua utilità diventa irrilevante, e non perché, magari per moda, qualcuno (magari con scarse conoscenze del settore) ha deciso che “è vecchia”.

– Come gentilmente ha fatto notare un signore che ha commentato, è già implementato NFC e stiamo lavorando su iBeacon, e questo per le tecnologie di accesso. Per i contenuti stiamo lavorando su VR, AR e 3D. Tutto ciò, però, verrà implementato SOLO e SOLTANTO al fine di ottenere RISULTATI UTILI AL VISITATORE e non per moda. Non abbiamo bisogno di dimostrare se e quanto siamo bravi. Siamo persone serie e cerchiamo di fare onestamente il nostro lavoro.

Il punto comunque è: il sistema funziona? E’ gradito dai visitatori? Possiamo tranquillizzare il nostro quantomeno distratto interlocutore che da quando abbiamo installato i pannelli, questi hanno lavorato tantissimo.

Se questo signore avesse minimamente provato ad informarsi (come dovrebbe fare un buon giornalista) avrebbe scoperto che:

– Questo progetto, ormai consolidato, coinvolge a vario titolo oltre 50 amministrazioni.
– E’ gestito da una Azienda di giovanissimi ragazzi che, sostenuti da una storica società e NON CHIEDENDO SOVVENZIONI A NESSUNO , hanno sviluppato un’idea vincente che sta prendendo piede in numerosissimi territori, sopportando TUTTI I RISCHI D’IMPRESA.
– Non ci sono padrinaggi politici (ne di altro genere) dato che interagiamo con gli Amministratori (buoni e lungimiranti a nostro avviso) che credono a questo nostro percorso al di là delle posizioni politiche.

Vi allego un estratto dei Punti di Forza che inviamo nella presentazione del progetto.

– E’ gratuita per l’Ente che la adotta: il sistema è completamente autofinanziato tramite micro inserzioni delle aziende locali.
– E’ gratuita per il visitatore/turista: l’utente non ha costi tranne, ovviamente, quello della sua connessione; non deve acquistare app o software, ne contenuti multimediali come altre iniziative.
– E’ facile da usare: l’utente inquadra il QRCode con il suo dispositivo oppure lo avvicina all’etichetta (TAG) NFC, poi è tutto automatico (scelta della lingua, sottotitoli, narrazione).
– Non necessita di app particolari: occorre solo il lettore di QR disponibile gratuitamente per tutte le piattaforme (Android Apple IOS, Windows8, BlackBerry) oppure il lettore NFC, già presente in tutti gli ultimi modelli di dispositivi.
– I contenuti sono multimediali (clip video) molto più coinvolgenti di semplici link a pagine web dove il visitatore deve leggere pagine di informazioni con conseguente alto tasso di abbandono.
– E’ compatibile con la quasi totalità dei tablet/smartphone: facciamo continui test di funzionamento.
– E’ universale: Italiano/Inglese in automatico ed il sistema è già pronto per accogliere nuove lingue.
– E’ adatta per le persone con ridotte capacità sensoriali (narrazione in lingua per i non vedenti, sottotitoli in lingua per non udenti).
– Non si sovrappone al lavoro delle guide turistiche e delle pubblicazioni di stampa in quanto le nostre sono “pillole” di sapere che anzi possono essere utilizzate per guidare meglio gli approfondimenti. Si evitano quindi conflitti con gli operatori del settore.

Noi, comunque, andiamo avanti consci di aver fatto il nostro meglio per aiutare, nel nostro piccolo, questa stupenda Città ed i suoi cittadini a raccontarsi meglio a tutti gli ospiti.

Abbiamo visto che per uno che cerca di attaccarci pretestuosamente (non siamo contrari alle critiche se puntuali e costruttive) ce ne sono moltissimi altri che ci sostengono, e quindi andiamo avanti cercando di fare, seriamente, il nostro lavoro.

Con cordialità

Davide Lumini :: QRTRAVEL – La Conoscenza in Cammino

SECONDO INTERVENTO

Grazie per lo spazio che Il Santo ci concede e prendo atto della distinzione.

Sono contento per la possibilità che ci viene concessa di raccontare e rispondere a tutti i quesiti che i cittadini di Siena vorranno porci.

Come descritto nella mia replica, il progetto è autofinanziato attraverso microinserzioni all’inizio di ogni clip, con una particolarità: la convenzione che ci lega alle Amministrazioni aderenti (compresa Siena dunque) chiarisce che queste devono essere di qualità (e quindi sono escluse le aziende che a vario titolo possono compromettere il buon nome della città) e in via preferenziale devono essere del territorio.

Quindi, per fare un esempio, sono privilegiati gli operatori come ristorazione, artigianato (soprattutto artistico) ecc. ecc. di Siena.

Questo permette, tra l’altro, di legare gli operatori ad un contenuto importante dal punto di vista culturale, oltre che aiutare le aziende locali ad avere una maggiore visibilità e quindi a generare maggior benessere per tutta la Città ed i suoi abitanti.

E’ il nostro modo per mettere a “reddito” l’importante patrimonio artistico, ambientale e culturale, e dobbiamo dire che sta funzionando, infatti abbiamo dei ritmi di crescita pazzeschi e un fortissimo ritorno in fidelizzazione da parte dei visitatori.

Questo progetto è conseguenza di innumerevoli ore/uomo spese nell’ideazione, nello sviluppo, nei test e collaudi, per renderlo il più veloce, smart (inteso come astuto, vero significato del termine) e semplice possibile.

Al visitatore non importa come accedere ai contenuti, basta arrivarci.

Quando il Guiggiano va al supermercato non si pone il problema che ciò che compra è codificato con un codice a barre, semplicemente paga e porta a casa la cena, il resto è ininfluente.

“Lavorato tantissimo”: purtroppo non le posso fare la lista, è troppo lunga. Diciamo che parleranno per noi, come già sta succedendo, i risultati.

Quello che mi ha toccato, sono sincero, è stato il fatto di aver utilizzato un pretesto (la supposta obsolescenza di QR) per magari attaccare, non so, l’Amministrazione.

Noi non vogliamo entrare in altre beghe, ripeto vogliamo solo cercare di fare al meglio ciò che (gli altri) ci dicono che sappiamo fare.

Il Comune di Siena ha aderito a questo progetto e noi diamo e daremo il massimo, per Siena ed i suoi abitanti.

Davide Lumini

TERZO INTERVENTO

Gentile Il Santo,

nel mio precedente commento, causa fretta (il tempo è sempre tiranno), non ho risposto alla sua domanda su quanto hanno lavorato i pannelli.

I clic dall’attivazione, avvenuta circa una settimana fa, sono ampiamente oltre il migliaio di cui il 40% circa di stranieri. Consideri che sono operativi 13 pannelli su 32 e di questi 3 sono quelli centrali (gli altri sono in zone periferiche), e questo perché, ne converrà, Siena ha bisogno del massimo rispetto e della massima attenzione nella posa degli stessi, quindi procediamo con tutte le cautele del caso.

Contiamo entro la fine del mese di essere operativi su tutta la linea.

Le sottolineo inoltre che l’adesione del Comune di Siena prevede che QRTRAVEL fornisca agli uffici preposti dati e relazioni per poter tarare al meglio l’offerta turistica.

Questo succederà periodicamente e a numeri consolidati.

Annunci
Categorie:libero contributo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: