Federico Muzzi Il Santo - Foto

Editoriale de Il Santo – Le spiegazioni dell’aumento dei parcheggi non convincono…

La decisione di aumentare i parcheggi crea qualche polemica. Nei miei precedenti articoli dimostro pienamente che le tariffe applicate da Siena Parcheggi, specialmente per i possessori di permesso ZTL e ARU sono abbondantemente sopra le tariffe in vigore in altre città d’Italia. (clicca e leggi). Per quanto riguarda poi i presunti ma anche accertati privilegi nessuno risponde (clicca e leggi). Nell’articolo pubblicato da IL CITTADINO ON LINE (clicca e leggi), il buon Paolini spiega le scelte della controllata del Comune e ancora una volta non convince. Egli dice: “Tra le novità presentate l’introduzione della Sostapay (entrata in vigore a settembre), con circa 13.000 tessere già consegnate nel bimestre settembre-ottobre; nel solo mese di ottobre, primo mese a regime della Sostapay, Siena Parcheggi ha registrato un incremento dell’utilizzo del 50% rispetto alla precedente carta Minipay, andata in pensione proprio per effetto dell’entrata in vigore della nuova tessera. ” C’è da dire che la vecchia tessera non funzionava più e poi la Siena parcheggi dati alla mano da questa nuova tessera ha beccato qualcosa come 17,00 euro al pezzo che per 13.000 fa la bella cifra di 221.000,00 euro.

Risulta poi poco convincente il discorso finale di Paolini: “In chiusura di conferenza, il presidente Paolini ha ribadito come le tariffe applicate da Siena Parcheggi risultino abbondantemente in linea con quelle adottate nell’interland toscano (Firenze, Pisa e San Gimignano in special modo), laddove invece il sistema di tariffazione proposto a proposito degli abbonamenti “è certamente fra i più convenienti dell’intera regione” 

Basta fare un giro on line e vi renderete conto che specialmente i residenti senesi sono quelli che in regione pagano di più i parcheggi e i bollini ZTL e ARU. Quello che paga un senese per i bollini ZTL a Firenze lo pagano in 40 anni circa infatti il costo del permesso ingresso e sosta residenti è di 30,00 euro per 4 anni a Siena è di 312,00 euro all’anno!!! Per fortuna il Paolini dice:  “Il nostro intento è stato quello di tutelare e preservare i residenti, applicando laddove possibile lievi incrementi solo per i non residenti”.

Grazie Paolini pre aver pensato a noi dal prossimo anno invece di 312,00 euro ne spenderemo 324,00… E poi si domandano perché in centro a Siena non ci vuol stare più nessuno!!!

2 replies to “Editoriale de Il Santo – Le spiegazioni dell’aumento dei parcheggi non convincono…

  1. Monello ha ragione! Ragazzi, queste son minuzie! io ho un giornalista autorevole che sul Correire della Sera di ieri scrive con riferimento a quanto dichiarato da Valentini al “Sole” del 27 u,s,:
    “E’ raro trovare tanti strafalcioni in così poche parole! Lo stile, innanzitutto, ricorda quello dell’anziano leader che straparla di assassinio politico solo perché finalmente la legge ha il suo corso. Il ruolo di guida equilibrata e responsabile della Fondazione lo vedemmo bene…” Potete immaginare cosa viene dopo nell’articolo in grande evidenza di Salvatore Bragantini:
    Assessori, pregate il sindaco di NON parlare, fa so,lo disastri come per Enrico VII!
    GRAZE, cari signori.

  2. Oh Santo a proposito di bilanci 2012, non c’e solo quello della Siena Parcheggi….Lei che segue le notizie non ha visto mica qualche notizia sulla stampa locale sulla Sansedoni, controllata dalla Fondazione mps, il corriere di Reggio Emilia ha scritto che nel 2012 ha perso altri 40 milioni dopo i 18 del 2011..se lo sanno a Reggio vuolei che non l’abbiano scritto anche a Siena?

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star