Annunci
Home > libero contributo, storia > Editoriale de Il Santo – La risposta al TUCCI e la storia di Siena Cambia…

Editoriale de Il Santo – La risposta al TUCCI e la storia di Siena Cambia…

29 novembre 2016

Oggi siamo ad analizzare la risposta di Enrico Tucci al mio articolo della settimana scorsa. (Clicca e leggi)

Ecco di seguito cosa mi scrive:

Caro Federico Muzzi per quanto mi riguarda far passare il documento in questione come una iniziativa di Siena Attiva è frutto della superficialità di qualcuno e in proposito ho ricevuto le dovute scuse in privato e per me il caso è chiuso. Quello che conta è se permetti il contenuto del documento che è la reazione di un gruppo di Consiglieri Comunali di varia estrazione al comportamento offensivo del Presidente della Fondazione Mps nei confronti del consiglio comunale, massima espressione democratica della Comunità. Si tratta di una posizione da me rimarcata più volte in consiglio e se oggi è condivisa da parte della maggioranza non posso che felicitarmene. Se poi altri amano distinguersi per dimostrare di essere duri e puri è affar loro e della loro ansia di essere rieletti. Per mia fortuna non devo dimostrare niente a nessuno e come sempre condivido le posizioni che ritengo giuste a prescindere da chi le sostenga con me. Se poi vuoi arruolarmi per forza nel groviglio più o meno armonioso fai pure, ma credo che tu sia stato ingeneroso.

Che dire, la parte politica a cui TUCCI ha sottoscritto con tanto di firma il documento, non fa stupire che sia superficiale, altrimenti Siena non sarebbe in queste condizioni. Forse sarebbe stato meglio fare un nuovo comunicato evidenziando l’errore (se questo lo è stato) mettendo i simboli di tutti i firmatari, tanto per zittire noi blogger ma più che altro per non disorientare gli elettori, le scuse in privato stanno a zero politicamente. Per quanto riguarda il comportamento di CLARICH avvalora ancora di più il mio articolo, nel quale dicevo che forse le minoranze dovevano (se volevano) uscire con un loro documento, perchè negli atti ufficiali, che poi sono i verbali del Consiglio Comunale tutta la maggioranza si è sempre schierata contro le richieste a cui fa riferimento TUCCI. Di cosa parliamo? E’ questo il modo di fare politica in una città devastata? A mio parere no! Tucci si affida a Siena Cambia è Bastardo senza Gloria fa la storia di questo contenitore politico (la potete leggere sotto).

La domanda che mi sorge spontanea è: “Possibile che se a certe persone compromesse con il passato (ma fuoriuscite dal PD) si avvicina Eugenio Neri, si invitano gli elettori ad andare al mare? Mentre se si firma un documento con Siena Cambia stampella di Don Brunetto va tutto bene?” 

Bisognerebbe rispondere poi anche ai commenti di alcuni sodali del TUCCI, mi prenderò un attimo per TUCCI JUNIOR che commenta credo rivolto a me dandomi dello STRONZO. Bene caro TUCCINO, io non sono un leone da tastiera, se vuoi dirmi la stessa cosa a quattr’occhi sono a tua disposizione, l’educazione prima di tutto!

Sono libero il martedì e il giovedì dalle 20:00 in poi come contattarmi lo sai, se l’aggettivo non era rivolto a me, non tenere conto dell’invito… PORA SIENA

161129-0002

ECCO IL NUOVO GROVIGLIO SENESE E I MOTIVI DELL’ASSALTO ALLA FONDAZIONE MPS. PARTE 1

ECCO IL NUOVO GROVIGLIO SENESE E I MOTIVI DELL’ASSALTO ALLA FONDAZIONE MPS. PARTE 2

Annunci
  1. investor
    30 novembre 2016 alle 1:17 am

    Articolo 7 comma 4 Statuto Fondazione Mps

    I membri della Deputazione Generale agiscono in piena autonomia e indipendenza nell’esclusivo interesse della Fondazione per realizzare gli scopi previsti dallo Statuto. Non rappresentano gli Enti da cui sono designati, nè rispondono ad essi del loro operato.

    Nello Statuto nessuna menzione di Atti di indirizzo del Consiglio comunale, cose legittime per carità, ma sono solo delle opinioni che non hanno alcuna valenza giuridica e statutaria sulla Fondazione, nè possono vincolarla a scelte perorate da soggetti estranei alla governance della Fondazione. Anzi se i Deputati se ne facessero interpreti diverrebbero portatori di interessi estranei agli scopi della Fondazione. Forse è finita come è finita anche per questo motivo.

    Sbagliare è umano, perseverare diabolico

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: