Annunci
Home > libero contributo, storia > Libero Contributo – Lettera ai senesi…

Libero Contributo – Lettera ai senesi…

23 giugno 2017

Leggendo qua e là su Facebook mi sono imbattuto in questo post di Simone Martini, lo pubblico perché riassume bene anche il mio pensiero… Buona lettura

Cara razza senese, piccola, indifesa, ingenua candida forma di vita!
Benvenuta al mondo! Ora sapete che esiste una vita al di là di porta Camollia, di porta Romana o Pispini! State apprendendo piano piano, passo dopo passo, che il problema terrorismo e’ un problema mondiale e SIENA ahimè per voi fa parte del mondo . Voi abituati da decenni a vivere in città o meglio nei pressi, lavorare nella banca della città (compreso la clericale Chianti fiorentino ex bcc Monteriggioni ottima se non meglio per sistemazione) piuttosto che in ospedale o all’università , per poter liberamente frequentare la contrada padrona dei ritmi della vostra vita, in attesa impaziente della festa, del giro per le foto ecc..
BUONGIORNO!!
Eppure avevate sotto il naso i segni tangibili del cambiamento in atto, basti pensare ai numerosi avvisi di garanzia degli ultimi anni per esempio…
Vedere la televisione cittadina intervistare i fantini sul problema terrorismo e’ imbarazzante ed umiliante… persone con al massimo la terza media che rispondono per mono sillabi e soprattutto non rappresentano nessuno escluso i soldi di cui sono stati riempiti dalle contrade.
In questo contesto il contradaiolo reagisce come l’ultras con la tessera del tifoso : piangendo per l’aumento dei palchi (che poi pagano al posto dell’imu) battendo i piedi e gridando allo scandalo quando la città , le cui macerie sono ancora fumanti, non ha niente da offrire alle generazioni future.
Infine vi ricordo che mentre vi state strappando i capelli perché rientrare nelle foto sarà sempre più difficile, la BANCA nei giorni 29 e 30 giugno, quando le stalle odoreranno di cavallo e la trippa bollirà sulle pentole, si riunirà in un CDA per decidere l’ennesimo aumento di capitale da 6,5 miliardi di euro e la sorte di 7/8000 esuberi.
Buongiorno strana e misteriosa città dove un incendio in curia avviene per AUTOCOMBUSTIONE!

Simone Martini 

 

Dal web

Annunci
  1. Marco
    23 giugno 2017 alle 8:52 am

    Dire che hai ragione e condivido anche le virgole e’ dire poco. Purtroppo e’ cosi e la cosa assurda è quella di continuare a vedere nei posti di comando tutti quelli hanno contribuito a queste disgrazie continuano a comandare i soliti piddini Che tanto danno hanno fatto. Grazie miei concittadini grazie PD. Rivotateli mi raccomando

  2. raffaele ascheri
    23 giugno 2017 alle 9:14 am

    Caro Santo, concordo con te e plaudo a Simone Martini (nome d’arte, o concreto?); questo Cda della banca fu sanese con la terra in Piazza (e con le decisioni ormai prese molto altrove…) è un perfetto sintomo della Siena odierna. Solo una chiosa: quel 2 aprile 2006, in Curia, l’incendio non fu assolutamente per autocombustione. Fu lo Spirito Santo, come ho detto e scritto tante volte…
    E ne approfitto per ribadire l’invito, il 29 mattina alle 11 (lo so, c’è appunto tanta carne al fuoco), chiesa di Santa Lucia: c’è da onorare un grande sacerdote, don Enrico Furiesi. Colui che inchiodò Acampa, al Processo: ma non fu creduto…

    Dacci sotto, l’eretico

    • 23 giugno 2017 alle 10:16 am

      Nome concreto

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: