Annunci
Home > libero contributo, rassegna stampa, rassegna video > Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La verità è una sola non cercate di cambiarla… Il Palazzo della Provincia VIDEO di Striscia la Notizia…

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La verità è una sola non cercate di cambiarla… Il Palazzo della Provincia VIDEO di Striscia la Notizia…

8 gennaio 2017

Rileggendo il Manifesto delle Liste Civiche Senesi pubblicato da Marco Falorni sul suo profilo Facebook, non può non montare la rabbia. E se posso permettermi ci sono scapaccioni per tutti a cominciare dai senesi.

Ecco cosa scrivevano le Liste Civiche Senesi nel 2008

  • Un oneroso indebitamento della Banca senese che peserà sugli utili futuri
  • Un enorme impegno patrimoniale della Fondazione
  • Una forte perdita del valore delle azioni a tutto discapito dei piccoli azionisti

15826073_670938336421579_2918402810996735326_nGià a Febbraio 2008 c’era chi metteva in allerta i senesi, c’era chi era fortemente contro l’operazione Anton Veneta che stava distruggendo la nostra banca. Non è vero quello che politici di professione, da sempre servi del groviglio armonioso, cercano di far credere ai senesi: NON tutti erano d’accordo, alcuni cercavano con i pochi mezzi a disposizione e contro lo strapotere dei media senesi di ostacolare il piano di MUSSARI & C.

Ora mi chiedo dove erano il nostro Don Brunetto, il Mitico Presidente Rossi, la parlamentare Cenni a quei tempi. Bastava avere un po’ di lungimiranza, di capire e studiare le carte per arrivare alle stesse conclusioni delle Liste Civiche Senesi.

Mi chiedo anche dove erano quei soloni che sdottorano di Banca, ora che sono in pensione, non hanno più nulla da temere si sperticano in prolisse ed estenuanti discussioni su Facebook cercando di far dimenticare che nel 2008 erano vicini alla stanza dei bottoni, sapevano di certo più di noi, sapevano che qualcosa non andava, eppure sono stati zitti! Il motivo? Scegliete voi tra codardia ed incompetenza!

In quegli anni poi i media senesi, quando c’era un incontro delle Liste Civiche Senesi, non si vedevano mai, non c’era nessun giornalista a fare domande o a scrivere di quello di cui si era parlato. Una vergogna, perchè la stampa, le radio e le TV erano tutte asservite al potere! Mi ricordo una volta (ero in segreteria delle LCS) inviai un messaggio ad una radio locale, chiedendo perchè non intervistavano mai un consigliere dell’opposizione. Mi risposero: “quando le Liste Civiche amministreranno Siena saranno intervistate!”

C’è chi va dicendo che di verità ce ne sono molte, che la verità non può essere una sola. Invece io credo fermamente che la verità sia una e una soltanto, quella supportata dai fatti e il fatto in questione è che i senesi sapevano, ma se ne sono fregati alla grande, perchè troppo aggrovigliati e corrotti dal potere locale… PORA SIENA

Non mi piacciono i P.S. devo però segnalare che non vi è stata risposta al mio appello (leggi) a Gabriele Corradi, magari in questi giorni di festa non ha potuto rispondere…

Premio “Faccia da blog 2016”: Simone Bezzini (e 5 Ps)

Simone Bezzini sbanca e vince il premio istituito dall’Eretico “facce da blog 2016”

MONTE DEI PASCHI DI SIENA/ Ultime notizie Mps: Padoan pronto a comprare i CoCo bond del Monte

Non si baratti la commissione d’inchiesta Mps con il dl Salva risparmio

Mps: per Boccia (PD) Morelli deve rimettere le deleghe

Roberto Barzanti e l’università di Siena: verità, “post–verità”, propaganda e Pensiero Unico

Sanità: “Cera una volta un servizio di emergenza che funzionava…”

Annunci
  1. Mario Ascheri
    8 gennaio 2017 alle 12:09 pm

    due persone dovrebbero avere il buon senso di smettere di pontificare: il dott. Valentini e Roberto Barzanti…mi spiace dirlo, ma è il tempo della chiarezza!

  2. Mario Ascheri
    8 gennaio 2017 alle 5:00 pm

    senti il you tube del 2008/9 imprssioannte, lo avevo dimenticato completamete: autudifesa!

  3. investor
    8 gennaio 2017 alle 6:53 pm

    Esimio Professore..roba grossa in giro….ho letto sulla stampa locale che Striscia la Notizia rischia di essere querelata dopo il servizio sul Palazzo della Provincia… mi sa che a qualcuno manca il senso del ridicolo. Come quando, proprio dopo l’iniziativa delle liste civiche sull’operazione Antonveneta, di cui l’ottimo Santo riporta sopra la locandina, sullo stampa locale apparve minacciosa l’intenzione, mai attuata per fortuna se no Mps avrebbe dovuto pure pagare i danni, di querelare l’analista Barrai che, in quella occasione, disse solo che Mps si avviava a un futuro nero. Questi potentati locali mi sembrano privi di senso dell’umorismo, non so se gli manca anche il senno, dato che in soli pochi anni hanno gestito e distrutto una ricchezza costruita in 500 anni. Guardando il risultato non si può dire che non si siano impegnati a fondo, questo gli va riconosciuto, una prova talmente eccezionale che è pure difficile trovare qualcuno che sia riuscito a fare peggio in così poco tempo..

  4. Daria gentili
    8 gennaio 2017 alle 7:27 pm

    Basta rivedere il filmato!
    Parla da solo…….

  5. Daria gentili
    8 gennaio 2017 alle 7:32 pm

    Visto che ci siamo, ne consiglierei un altro di filmati, se disponibile.
    Quello del GIORNALISTA, Manfellotto che intervista Beppino, prima delle elezioni del Ceccuzzi e del secondo aumento di capitale che azzera la fondazione….molto istruttivo!!!

  6. Daria gentili
    8 gennaio 2017 alle 7:37 pm

    Al Santa Maria della scala

  7. Il giaguaro
    8 gennaio 2017 alle 10:48 pm

    Segnalo che fin dal 1995 ( 1995 !! )c’era già chi metteva in guardia su quello che sarebbe accaduto a Siena con MPS s.p.a.,trasformazione che si sarebbe potuto evitare secondo norme europee sugli Istituti di diritto pubblico’come era allora M.PS.
    Perché nessuno ( nessuno !! )intervenne ?
    Per saperne di più andare sul blog dell’Eretico del 2 gennaio.
    Auguri

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: