Annunci
Home > libero contributo, politica senese, siena, storia, Uncategorized > Editoriale de IL SANTO – Agenda 21 e incarichi ecco gli atti dirigenziali…ONLY A MAN CAN DO IT

Editoriale de IL SANTO – Agenda 21 e incarichi ecco gli atti dirigenziali…ONLY A MAN CAN DO IT

19 agosto 2014

Come del resto ho fatto per gli incarichi esterni dati ai vari avvocati senesi, mi sono informato e ho trovato le delibere dirigenziali relativi agli incarichi dati nell’ambito di Agenda 21 (clicca e leggi). Gli atti dirigenziali vanno dal 9 Agosto 2006 fino al 30 Giugno 2010. Ed hanno come attore unico il giornalista Dott. Lorenzini Alessandro in arte Elio Fanali. Sul suo blog ha spiegato al meglio quale è stato il suo ruolo (clicca e leggi). Voglio qui ribadire che nessuno mette in dubbio la professionalità del Dottor Lorenzini, come nessuno ha messo in dubbio la professionalità degli avvocati a cui sono stati affidati gli incarichi da parte dell’amministrazione. Detto questo c’è da dire che dalle DELIBERE DIRIGENZIALI tutto il progetto a cui si è dedicato LORENZINI è stato finanziato con i soldi della FONDAZIONE. Balza all’occhio che solo nel primo anno siano stati richiesti dei preventivi ad altri professionisti lo presentarono in tre:

(non vi è traccia dei CURRICULUM)

AGENZIA FREELANCE 39.490,00 + IVA

ANTONIO MENGUZZO 40.000,00 + IVA

ALESSANDRO LORENZINI 30.000,00 +IVA

Giustamente è stato scelto il preventivo più basso visto che di soldi pubblici si tratta (anche se della FONDAZIONE).

Per gli altri anni però non risulta (dagli atti) nessun tipo di preventivo ne tanto meno curriculum, ma è un rinnovo al professionista LORENZINI perché ha svolto bene il suo lavoro. Certo una logica c’è visto che i progetti non terminavano con la fine dell’incarico, quindi dai documenti sembrerebbe che solo LORENZINI fosse stato idoneo all’incarico.

Di seguito i riferimenti degli atti dirigenziali a cui ho fatto riferimento:

ATTO DIRIGENZIALE SQ N°/2268 – 09/08/2006

oggetto: Agenda 21 locale – Incarico di consulenza per la comunicazione della sostenibilità

PER IL PERIODO DA SETTEMBRE 2006 A LUGLIO 2007 EURO 36.000,00 IVA COMPRESA

***

ATTO DIRIGENZIALE SH N°/2843 – 10/10/2007

oggetto: Agenda 21 locale – Incarico professionale per la comunicazione interna ed esterna

PER IL PERIODO DAL 10 OTTOBRE 2007 AL 21 DICEMBRE 2007 EURO 12.000,00 IVA COMPRESA

***

ATTO DIRIGENZIALE SH N°/1839  – 02/07/2008

oggetto: Agenda 21 Locale – Incarico professionale per le attività di comunicazione afferenti al processo di Agenda 21 Locale

PER IL PERIODO DAL 2 LUGLIO 2008 AL 30 GIUGNO 2009 EURO 36.000,00 IVA COMPRESA

***

ATTO DIRIGENZIALE SH N°/1583 – 29/06/2009

oggetto: Agenda 21 Locale – Incarico professionale per le attività di comunicazione afferenti al processo di Agenda 21 Locale – Rinnovo

PER IL PERIODO DAL 30 GIUGNO 2009 AL 30 GIUGNO 2010 EURO 36.000,00 IVA COMPRESA

***

ATTO DIRIGENZIALE SH N°/1557 – 30/06/2010

oggetto: Agenda 21 Locale – Incarico professionale per le attività di comunicazione afferenti al processo di Agenda 21 Locale – Affidamento

PER IL PERIODO DAL 5 LUGLIO 2010 AL 30 GIUGNO 2011 EURO 36.000,00 IVA COMPRESA

TOTALE DELLA PARCELLA 156.000,00 EURO LORDI DAL 2006 AL 2011 

P.S. IN SEGUITO DAREMO CONTO DI TUTTI QUEI PROGETTI CHE SONO STATI COMMISSIONATI A VARI PROFESSIONISTI SENESI E MAI REALIZZATI. UN ESEMPIO IL PARCHEGGIO DELL’EX SITA A SAN PROSPERO. PROGETTI PAGATI FIOR DI QUATTRINI E RIMASTI LETTERA MORTA.

Annunci
  1. Dantès
    19 agosto 2014 alle 12:23 pm

    beh, tutto sommato per tanti anni nno è neppur tanto! mi pare che il portavoce del sindaco con Cenni (e Ceccuzzi?) prendesse oltre centomila o sbaglio? E ora quanto prende per accostarsi al loquacissimo (a vanvera) sindaco?
    Ma il vero problema, mi consenta Santo caro, è: che cosa faceva? Che ha realizzato l’Agenda 21? Dicono che l’idea sia stata di Piccini e che avesse anche dei dipendenti comunali addetti.
    MA COSA FACEVANO oltre a riunire ogni tanto le associazioni ambientali per salutarsi e scambiare due idee?
    Ah, non tutte naturalmente. Credo che Italia Nostra non sia stata mai convocata. Quei cattivoni polemici…
    Mi ricorda molto quanto si sta facendo con Capitale Cultura, stessa segretezza, discorsi fumosi, inutilità generale SE non ci prendono. Chi pagherà i danni? Chi ha nominato sacco? Chi è a proposito? Ancora esempre il Cenni?

  2. francesco
    19 agosto 2014 alle 3:29 pm

    Ringraziamo ancora il Santo per questa capillare opera di informazione. Ritengo che ognuno debba fare le proprie elucubrazioni su tutto ciò. Certo, ad un occhio nemmeno tanto vigile, non potrà sfuggire che sono compensi mediamente più alti di molti dipendenti della PA. Certo la professionalità del soggetto li merita tutti e la sua opera giornalistica può essere dunque considerata di grande rilievo. Mi domando perchè cotanto giornalista sia dunque relegato al solo ambito cittadino. Che non meriti anche lui un mangia d’oro od anche solo una medaglia al valor civile?

  3. Silvia
    19 agosto 2014 alle 5:57 pm

    purtroppo la connessione dei giornalisti con il potere politico è ovunque forte per cui certe cose si dicono, certe si accennano, certe si tacciono: avete saputo del rapporto MPS con i De Benedetti? Quanti servizi ci ha fatto Repubblica?
    Quello del Corsiena, questo del blog e di Siena tv, quelli…è uno dei problemi senesi del tutto irrisolti. Il guaio è che le contrade non si svegliano e continuano anche loro ogni tanto ad accreditare i tromboni del Potere, ne ho visto un annuncio proprio oggi!
    Complimenti. C’è da esserne veramente soddisfatti. Sentirete parole alate, ci si scambierà sorrisi compiaciuti, è andata bene anche stavolta…ora si sta santificando il povero Falassi. Peccato che in vita lo abbiano aiutato pochissimi. Quelli del Comune poi? Ha mai fatto per un giorno l’assessore alla cultura?

  4. Massaia incavolata
    19 agosto 2014 alle 11:00 pm

    che schifo! e poi parlano di deficit di bilancio al comune.
    a proposito, la sera del Palio dal mercato ho visto sempre illuminata a giorno la Loggia: c’era una bella cena per festeggiare? A spese di noi contribuenti? E che cosa, per favore, lo dica sindaco renzianoi! Consigliere Falorni, può chiederlo?
    Grazie molte dalla sua elettrice fedele

  5. Multipass
    19 agosto 2014 alle 11:59 pm

    Ma….una domanda caro Santo….Non solo per te ma per tutti i senesi che ti seguono: quale risposta si potrebbe avere andando in giro a Siena, dove un po’ di gente a votato chi persegue il principio del “io so io e voi….”, informando i cittadini=contribuenti=datori di lavoro (elettori) ?
    Secondo me la maggioranza direbbe : “Ma un di bischerate, tanto si sa che le cose che dici e non so vere.Va a lvora vai!!!”
    Anche perchè MPS con la fondazione hanno detto di avere un sacco di soldi (Corriere di Siena di oggi 19/8 ) !!!!
    Conclusione : “dovemo lavora!”, “dovemo paga!!”…..e chissà andare in galera perchè siamo stati onesti e rispettosi delle leggi dettate da disonesti e venditori di pentole !!
    Evviva l’ Italia !!!
    A proposito oggi c’era un importante persona da commemorare ( http://it.wikipedia.org/wiki/Alcide_De_Gasperi ), di cui mi piace ricordare da cittadino ITALIANO questa frase : « Prendendo la parola in questo consesso mondiale sento che tutto, tranne la vostra personale cortesia, è contro di me […] »
    (Alcide De Gasperi, Parigi 1946)

  6. Frankie Burrini
    20 agosto 2014 alle 2:20 pm

    Tralasciando che hai scritto 156 milioni di euro (va beh…il refuso ci sta), 156.000 euro lordi diviso 5 anni, diviso 12, tolto un buon 40% tra IVA e tasse, fa più o meno 1.500 euro al mese.
    Non capisco esattamente dove sia lo scandalo. Non sono qui a difendere nessuno ma, perdonami, non mi piace il metodo della delazione fatta a numeri aggregati al solo scopo di fare effetto. Lo avrei scritto anche in circostanze totalmente differenti da questa. Fare notizia o raccontare, è un’altra cosa.

  7. 20 agosto 2014 alle 2:29 pm

    Lo scandalo non mi pare ci sia, anzi ho evidenziato il buon lavoro del LORENZINI che senza un minimo di CURRICULUM (almeno negli atti) ha preso più o meno il doppio di un neolaureato. Ce ne fossero di giornalisti come Lui!!! Qui non c’è assolutamente delazione, ma il resoconto nero su bianco dei soldini spesi per AGENDA 21. Non ho messo nemmeno una riga di opinione personale. Eppure ne avrei di cose da dire su questi progetti. Comunque se non le piace come racconto Siena, le consiglio i giornali cittadini quelli son più divertenti!!!
    P.s. Ho corretto il refuso…

  8. Bastardo Senza Gloria
    20 agosto 2014 alle 3:30 pm

    Sarebbe utile sapere a cosa sia servita questa Agenda 21. Anche perché trattandosi di soldi pubblici, anche se erogati dalla Fondazione, mi pare lecito saperne in proposito. Così ognuno, in totale autonomia di giudizio, potrà farsi un’idea se i soldi pochi o tanti spesi dalla nostra amministrazione sono stati spesi bene. Resta il fatto che possiamo aggiungere un altro nome a coloro, molti ma non tutti, che hanno guadagnato lecitamente qualcosa con i soldi della Fondazione poi divenuti pubblici. Per tutti gli altri c’è “MasterCard”………

  9. Bea
    21 agosto 2014 alle 12:14 am

    soldi buttati via, caro Bastardo, stai tranquillo, come ora con il Sacco che vuol far ripartire l’Italia partendo da Siena, ma c’è chi ci crede? E risiamo alle solite, non ti pare? Ma tanto è la città dei gonzi, non è assodato ormai?

  1. 20 agosto 2014 alle 8:21 pm
  2. 22 agosto 2014 alle 8:53 am
  3. 25 agosto 2014 alle 11:34 am
  4. 27 agosto 2014 alle 2:50 pm
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: