Annunci
Home > Don Brunetto, libero contributo, politica senese, siena > Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Di che cosa ha bisogno Siena? LEOPOLDELLE istruzioni per l’uso…

Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Di che cosa ha bisogno Siena? LEOPOLDELLE istruzioni per l’uso…

Mi chiedo spesso di che cosa ha bisogno Siena per il proprio futuro.

La prima cosa che mi viene in mente sarebbe far chiarezza sul passato e spazzare ogni polvere su ciò che è accaduto negli anni passati.

Mi rendo conto che questo però sarà impossibile, perché tante di quelle persone che hanno sostenuto, coccolato e appoggiato la vecchia politica ora sono di nuovo in pista con una faccia degna del teatro greco.

Se guardo chi sostiene chi e vado a vedere i comitati elettorali passati, taluni personaggi sono schierati per il cambiamento. Persone che sono accanto al De Mossi, allo Sportelli e anche insieme al Piccini, per non parlare del PD, ma almeno loro sono nello stesso partito.

Quando i giochi saranno fatti sarà un impegno far notare quale ruolo hanno avuto in passato questi personaggi che oggi cercano di far finta di niente sul loro passato.

Quindi scartata la prima cosa di cui a mio avviso abbiamo bisogno per ripartire, la seconda fondamentale è un programma serio fattibile per i prossimi anni, vedo anche questa cosa difficile perché come ho già scritto e detto di programmi in giro ancora non se ne vedono, spero che siano già tutti pronti e che prossimamente possano essere fruibili. Per ora non mi resta che dire: PORA SIENA…

Le Leopoldelle: istruzioni per l’uso. Repetita iuvant

Voto su regolamento antifascista, ci si riproverà il 30 gennaio

La Soprintendenza non aveva chiesto di far “rintanare” gli orsi

Valentini Bruno “il sondaggista” manda in tilt il PD di Siena

L’assessora Ferretti lascia per presunte incompatibilità, mentre il vice Mancuso che le incompatibilità ce le ha da anni resta al suo posto

Ancora furti nelle case di Siena: rubano oro e gioielli dalla cassaforte

Giovani, giovanili e giovanilismo: io mi preoccuperei

Sanità: mai dire Calamai (e Santoro)

Europa chiude mista, Piazza Affari positiva sostenuta da banche

La storia del Regolamento del Palio attraverso l’Archivio Sunto: l’articolo 38

 

Annunci
  1. 11 gennaio 2018 alle 6:48 pm

    Sembra facile un ricambio con persone che non hanno avuto le mani in pasta. Dovendo risalire agli anni ’90.
    Già tanto se non si ripresentasse chi ha avuto responsabilità nelle scelte o le ha subite.
    Tanto lavoro per Il Santo a liste chiuse !

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: